Castello di Padernello, Brescia: informazioni su storia e leggenda

Tutte le informazioni per conoscere il bellissimo castello di Padernello, da visitare durante un viaggio a Brescia.

Il Castello di Padernello è una meta imperdibile da visitare nel territorio di Brescia. La sua storia e la leggenda che aleggia sulla struttura sono estremamente interessanti da conoscere.

Castello di Padernello, Brescia

Nel territorio della provincia di Brescia si trova un bellissimo borgo rurale.

Visitare questa zona è un’idea meravigliosa per un fantastico viaggio. L’attrattiva principale del luogo è uno splendido castello, costruito nel 1391. A Borgo San Giacomo molti turisti si recano ogni anno presso il bellissimo maniero, famoso per la sua storia e per un’affascinante leggenda. Le vicende del castello sono molto particolari. L’ultimo proprietario abbandonò infatti la struttura a se stessa nel 1965. Questo portò negli anni a una grave incuria, che vide il suo culmine nel 2002.

In quell’anno infatti un’abbondante nevicata fece crollare parte del castello. Grazie a un gruppo di persone del luogo tuttavia il maniero fu ricondotto al suo antico splendore. Oggi costituisce un’importante meta turistica, da visitare assolutamente durante un viaggio nel territorio bresciano.

5159347

La Storia

Dopo la sua fondazione, che avvenne nel 1391, il castello fu scenario di numerose vicende nel corso della storia. I primi proprietari furono i Martinengo, appartenenti a una casata nobiliare. Nel corso dei secoli subì più volte lavori di ristrutturazione, che lo trasformarono in una splendida struttura residenziale. Nel XIX secolo il maniero passò in mano alla famiglia veneta Salvadego e raggiunse il suo massimo splendore.

Il 1912 fu l’anno più importante per la sorte del castello, elogiato dal Ministero della Pubblica Istruzione.

Fu messo in risalto in particolare il grande pregio architettonico della magnifica struttura. Nel 1965 il Conte Filippo Molin Ugoni Salvadego lasciò il castello a se stesso. Dopo anni di incuria se ne presero cura alcune persone del luogo, che negli anni ’80 fondarono il gruppo “Amici del Castello“. Fu proprio grazie a loro che il maniero tornò a risplendere, dopo la parziale distruzione del 2002.

castello

La Dama Bianca

Sul castello aleggia una leggenda che riguarda un fantasma. Si tratta della Dama Bianca, che ogni anno torna con un segreto scritto su un libro d’oro. La data precisa scelta dalla donna per vagare tra le sale del maniero è il 20 luglio, giorno in cui la sua apparizione si ripete. Si dice che la leggenda faccia riferimento alla giovane Biancamaria, vissuta nel XV secolo e figlia di uno degli eredi della famiglia Martinengo. All’età di 13 anni la piccola fu vittima di uno spiacevole incidente. Per afferrare alcune lucciole si affacciò dall’alto del castello e cadde nel vuoto. Secondo la leggenda Biancamaria torna ogni 20 di luglio con una veste bianca e con un segreto, che la fa vagare incessantemente tra le stanze del suo amatissimo castello.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

7 curiosità sul Mar Mediterraneo che ancora non sapevi

Storia di Aci, Galatea e Polifemo: il mito dell’Etna

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.