Cattedrale Vegetale, Trentino: visita e informazioni

Tutte le informazioni che servono per conoscere la Cattedrale Vegetale del Trentino.

Nel corso di un viaggio in Trentino è possibile ammirare delle splendide opere d’arte, tra le quali spicca la suggestiva Cattedrale Vegetale di Giuliano Mauri.

Cattedrale Vegetale, Trentino

Una vacanza in Trentino è un’occasione ideale per visitare luoghi che custodiscono magnifiche opere d’arte.

All’interno del contesto territoriale della Val di Sella si trovano delle opere dal carattere decisamente unico, che sorgono nel comune di Borgo Valsugana, in provincia di Trento. In questo paesino si svolge ogni anno una rassegna di arte contemporanea nella natura, nota con il nome di Arte Sella. Una delle opere più importanti da vedere è la celebre Cattedrale Vegetale, costruita nel corso dell’anno 2001 dall’artista Giuliano Mauri.

L’opera sorge all’interno di una bellissima radura che si trova presso Malga Costa. Nel suo insieme si presenta come una fitta rete di rami intrecciati, che formano una suggestiva cattedrale a tre navate. Guardando l’opera si possono notare ben 80 colonne, che hanno un’altezza di 12 metri ciascuna. La cattedrale occupa una superficie totale di 1220 metri quadrati e rappresenta una magnifica combinazione di arte e natura. All’interno di ogni colonna si può notare una pianta di carpino. Una volta completata la crescita, queste piante dovrebbero prendere il posto della struttura attuale.

cattedrale vegetale

Le opere di Giuliano Mauri

Giuliano Mauri è stato il primo artista italiano che entrò a far parte del movimento internazionale noto con il nome di Art in Nature. L’artista era noto come il “tessitore del bosco” e nel corso della sua vita si dedicò alla costruzione di opere architettoniche vegetali. Il suo intento era quello di recuperare un rapporto profondo con i luoghi naturali, lasciando dei segni tangibili e compatibili con l’ambiente. Si tratta di una visione che permette di creare un’armonia e un dialogo tra il mondo dell’arte e quello della natura. Le opere di Mauri sono interamente costruite con materiali naturali e grazie a questa accortezza non incidono sull’ambiente all’interno del quale sorgono. Attualmente la magnifica Cattedrale Vegetale di Arte Sella è seguita dalla Fondazione Giuliano Mauri.

L’idea della Cattedrale Vegetale

L’artista Giuliano Mauri ebbe l’idea della cattedrale vegetale nel corso degli anni ottanta. Il suo intento era quello di recuperare un rapporto profondo con i luoghi all’interno dei quali sorgono le sue opere. Durante l’anno 2001 l’artista lodigiano costruì la magnifica opera nel contesto della rassegna annuale di Arte Sella. La seconda cattedrale di Mauri fu invece completata dalla famiglia dell’artista nel corso del 2009. Si tratta di un’opera che sorge all’interno del Parco delle Orobie, in provincia di Bergamo. La terza cattedrale di Giuliano Mauri si trova invece lungo l’Adda, nel contesto territoriale di Lodi. Si tratta di un’opera che risale all’anno 2017.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Parco Naturale della Mandria: cosa vedere

Mete turistiche più richieste 2021: quali sono

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media