Notizie.it logo

Cefalù dove si trova, e perchè visitarla?

cefalù dove si trova

Cefalù, un gioiello siciliano fatto di arte e spiagge mozzafiato.cef

Cefalù dove si trova

Borgo marinaro della provincia di Palermo, Cefalù sorge ai piedi delle Madonie, catene montuose della Sicilia settentrionale. Cefalù è nota per la vita notturna e per le spiagge che in qualsiasi stagione dell’anno ospitano un numero considerevole di turisti.

Cosa visitare a Cefalù

Dichiarato patrimonio dell’Unesco, il duomo di Cefalù è tra le prime strutture da ammirare. La chiesa, dedicata a San Salvatore, è un vero e proprio gioiello in stile Arabo-Normanno con mosaici in oro noti in tutto il mondo.

Tutta la città, avendo un trascorso storico molto importante, è circondata da mura di cinta ancora presenti in molte zone del borgo marinaro. Anticamente per poter accedere alla città si potevano varcare quattro porte, ad oggi la più importante è Porta Marina, conosciuta come tempio di Diana e nota in tutto il territorio per i baci che bisogna scambiarsi prima di oltrepassarla.

Passeggiando tra le vie della città si può notare la bellezza dei palazzi che, con le decorazioni tipiche del luogo, sono la cornice perfetta per tutta la sede episcopale.

Percorrendo via Vittorio Emanuele è impossibile non ammirare il lavatoio pubblico medievale, ancora perfettamente intatto che lascia immaginare il lavaggio delle lenzuola che le lavandaie effettuavano tra canti della tradizione siciliana.

Il lavatoio ha ancora oggi le vasche che accolgono l’acqua fredda del fiume Cefalino e che, sgorgando dalle ventidue teste di leone in ghisa, permetteva alle lavandaie di pulire i panni negli appoggi ancora presenti all’interno delle vasche restaurate negli anni ’90.

Per chi invece volesse ammirare il panorama cefalese, il luogo ideale è il santuario di Gibilmanna, santuario sulla cima di Pizzo Sant’Angelo, utilizzato per la celebrazioni religiose.

Le spiagge

La bellezza di questo borgo marinaro, oltre alle strutture storiche, è soprattutto definita dalle spiagge che dalle mura antiche si protendono fino alle acque cristalline del mare. A pochi chilometri dal centro cittadino, la spiaggia di Cefalù è il luogo adatto per famiglie o per chi volesse trascorrere delle ore all’insegna del relax.

Il litorale è infatti provvisto di stabilimenti balneari che permettono ai bagnanti di decidere il servizio che più desiderano. Per gli amanti dei tuffi e degli sport acquatici, a pochi minuti dal centro storico di Cefalù, si trova spiaggia Caldura, una costa con ghiaia e aree attrezzate in cui è possibile fermasi anche per il servizio ristoro. Per i bagnanti più temerari è possibile fare del surf e della vela con le onde di spiaggia Capo Playa.

Il litorale, trovandosi a pochi chilometri dal centro abitato ed essendo ben collegato con le strade principali, è ormai tra le più rinomate spiagge di Cefalù.

Questa zona, contrariamente alle altre spiagge antistanti, è idonea per chi volesse fare una nuotata in acque più alte senza doversi allontanare troppo dalla riva. Cefalù è quindi un piccolo gioiello incastonato nelle Madonie ma che offre la possibilità di trascorrere delle bellissime vacanze in un mare pulito e incontaminato.

Essendo una città sul mare è possibile scegliere la spiaggia che più rispecchia le proprie necessità. Soprattutto nel periodo estivo, nei mesi di luglio e agosto, le spiagge ospitano un numero elevato di turisti che, incuriositi e affascinati, soggiornano negli innumerevoli hotel sulla costa. Esiste però anche una spiaggia che è un vero e proprio tesoro per gli amanti della natura e della tranquillità.

E’ quindi impossibile non visitare la spiaggia di Sant’Ambrogio, una costa ciottolosa senza la presenza di lidi. In questi luoghi si nota come Cefalù riesca ad soddisfare le richieste dei turisti, permettendo quindi di visitare strutture architettoniche di rilevanza storica ma anche spiagge in cui il divertimento è sempre assicurato.

© Riproduzione riservata
Leggi anche