Notizie.it logo

Cerotti nasali: i più economici sul mercato

cerotti nasali

Linee guida per l'acquisto di cerotti nasali adatti ad aprire le vie respiratorie in caso di raffreddore o allergia, disponibili in diverse varianti.

Ciò di cui ci occuperemo oggi sono i cerotti nasali, cercando di trovare i migliori sul mercato, nonché i più economici.

Si tratta di un’invenzione accolta con molto entusiasmo sul mercato, data la loro efficacia nel contrastare la congestione nasale.

Non rappresentano una cura al raffreddore o alle allergie, ma hanno la funzione e la capacità di donare molto sollievo in queste occasioni.

Come funzionano i cerotti nasali

I cerotti nasali si presentano come piccole striscioline da posizionare al di sopra del naso, ovvero nell’area della faccia che si trova subito al di sopra delle narici. Applicati in questo modo favoriscono la corretta apertura delle narici.

La cosa più sorprendente ed interessante è, dunque, che vanno ad agire in maniera totalmente naturale senza la necessità di usare nessun farmaco o altri tipi di sostanze, né naturali, né chimiche.

Non sono delle medicine a tutti gli effetti, quindi, ma hanno il compito di allargare le narici permettendo al naso di respirare con meno difficoltà e donando, in tal modo, sollievo ai disturbi di congestione.

Molti, inoltre, pensano erroneamente che i questi articoli siano utili per smettere di russare durante il sonno, ma il più delle volte non hanno questa funzione.

Cerotti nasali per lo sport

Una variante dei cerotti nasali è rappresentata da quelli utilizzati dagli sportivi.

Vi sarà capitato, infatti, di vedere qualche sportivo durante una gara agonistica indossarne uno.

Anche in questo caso la funzione principale è quella di tenere bene aperte le narici, permettendo, così, all’atleta di non affaticarsi e di non rimanere con il fiato corto. Anche se non si è atleti di professione si possono acquistare questi prodotti, che aiuteranno ad affrontare anche gli sforzi più pesanti e le attività sportive con tranquillità e senza affaticarsi troppo.

Tipologie varie di cerotti nasali

Ripetiamo che l’unico vantaggio e l’unica funzione di questo prodotto è quella di aprire le narici per permettere un maggiore afflusso di aria. Tutte le altre funzione che vengono propugnate sono false.

In commercio, ad ogni modo, ne esiste una grande varietà, che si differenzia per l’utilizzo e per altri fattori.

Anche se sembrano tutti uguali, infatti, non lo sono affatto.

Vediamo, pertanto, come scegliere i cerotti nasali più adatti alle proprie esigenze.

Cerotti nasali per bambini

Come si può immaginare, il naso di un bambino non ha le stesse dimensioni di quello di un adulto. Proprio in virtù di questa differenza esistono i cerotti adatti a essere utilizzati dai bambini.

Questi prodotti si presentano di taglia più piccola in modo da aderire meglio al viso del bambino.

Ecco alcuni esempi di cerotti per bambini:

Respira Bene – 10 Cerotti nasali per bambini

Questi cerotti Respira Bene sono indicati per i bambini dai 5 ai 12 anni di età. Sono disponibili in due varianti di colori assortite tra loro e, cosa più importante, aiuteranno i vostri bambini a respirare e riposare meglio.

Cerotti nasali per bambini – Vie

Arricchiti dall’aggiunta di oli essenziali (eucalipto, menta e arancia dolce), questi cerotti nasali della Vie, sono adatti sia a neonati che a bambini.

Sono disponibili confezioni da quattro o dodici pezzi.

Cerotti nasali balsamici

Se si hanno problemi di congestione nasale, causata da un raffreddore o da una qualche forma di allergia, allora la cosa migliore è quella di optare per i cerotti nasali balsamici.

L’azione delle proprietà balsamiche, infatti, faciliterà la respirazione e donerà sollievo al vostro naso chiuso.

Eccone un esempio:

Respira Bene – Cerotti nasali balsamici

Questi cerotti nasali della Respira Bene, sono indicati per gli adulti. Questa marca si presenta come una delle migliori nella vendita dei cerotti nasali e offre tantissime varianti, tra le quali appunto questi arricchiti di oli balsamici al mentolo.

Basta grattare la superficie del cerotto e inalare i profumi degli aromi balsamici. Questo prodotto, se correttamente applicato sulla superficie del naso, attraverso una semplice azione meccanica vi permetterà di respirare meglio, offrendovi subito il risultato di liberarvi dalla congestione nasale causata dal raffreddore o dell’allergia, migliorando notevolmente il vostro sonno.

Cerotti nasali per pelli sensibili

Per chi ha una pelle più sensibile, sono consigliati questi cerotti nasali che non urteranno la sensibilità e avvolgeranno il vostro naso senza lasciare tracce di rossore o irritazione.

Vediamone uno:

Respira Bene – cerotti nasali per pelli sensibili

Ancora una volta ci troviamo di fronte un prodotto della Respira Bene e ci si accorge del fatto che quest’azienda dedica la massima cura al cliente, offrendo soluzioni a tutti i tipi di problemi.

Se, infatti, avete una pelle sensibile per qualche motivo specifico (scottature e cicatrici, ad esempio) o, semplicemente, avete una pelle delicata che tende a screpolarsi, allora questi sono i cerotti nasali che fanno per voi.

Nella confezione troverete ben 30 pezzi.

Cerotti nasali trasparenti

Se utilizzate spesso, per varie ragioni, i cerotti nasali e preferite che passino inosservati, allora sappiate che in commercio esistono delle varianti trasparenti che vi faranno dimenticare di indossarli.

Pharma Doct – Cerotti nasali trasparenti

Questa alternativa è utile per chi ha bisogno di tenere nascosto il cerotto nasale per motivi estetici.

Sicuramente è più bello da vedere, ma leggermente meno funzionale a causa del materiale e dello spessore ridotto.

Cerotti per russare: funzionano davvero?

Come abbiamo detto i cerotti nasali non sono la soluzione adatta a chi russa. Questo, per lo meno in teoria. Ma nella pratica alcune persone trovano sollievo nel sonno con questi cerotti.

Potremmo dire, dunque, che in caso di patologie e conformazioni maturali (come ad esempio il setto nasale deviato) i cerotti nasali possono fare ben poco.

Ma come in tutte le cose, tentare non nuoce!

Controindicazioni

Anche un prodotto come il cerotto nasale non è libero da controindicazioni, anche se, lo precisiamo fin da subito, non si tratta di nulla di grave.

In linea generale, per evitare risvolti negativi, bisogna evitare di applicare il cerotto se la pelle è arrossata e irritata o se è sporca.

Bisogna, infatti, lavare dalle impurità la zona prima dell’applicazione.

Un’altra cosa da osservare è di non fare un utilizzo troppo prolungato nel tempo di questi prodotti. Si tratta, infatti, di cerotti usa e getta, il cui utilizzo non si deve protrarre oltre le 12 ore.

Per ulteriori informazioni, comunque, potrete sempre consultare il foglietto illustrativo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche