Cerreto d’Esi: cosa vedere, luoghi e monumenti da scoprire

La guida a cosa vedere e cosa fare nello splendido borgo di Cerreto d'Esi, nelle Marche, in provincia di Ancona.

Uno splendido borgo nella provincia di Ancona è uno gioiello che affascina e incanta, Cerreto d’Esi esprime storia e bellezza nel cuore delle Marche, ma cosa vedere? Scopriamo quali sono i monumenti e i luoghi d’interesse più importanti del piccolo borgo marchigiano.

Cerreto d’Esi: cosa vedere

Il piccolo ma spettacolare borgo di Cerreto d’Esi sorge nella provincia di Ancona, nelle Marche, in una piccola valle appenninica circondata da rilievi dolci e collinari. Un borgo che racconta la storia e le tradizioni che hanno reso il paesino speciale.

Infatti, il primo nucleo abitativo di Cerreto d’Esi venne formato da alcuni abitanti della vicina Tuficum. Gli abitanti, durante l’invasione dei Longobardi, cercarono rifugio nelle zone collinari circostanti.

Il paese per come lo vediamo oggi, che conta circa 4000 abitanti, si è espanso intorno al nucleo storico.

Qui, infatti, si concentrato i punti d’interesse più importanti e affascinanti del borgo. Vediamo, quindi, quali sono i luoghi da non perdere durante una gita a Cerreto d’Esi.

Cerreto

Chiesa dell’Annunziata

La splendida chiesa dell’Annunziata, eretta nel 1507, si trova all’interno del castello. Un incendio negli anni ottanta del Novecento ne ha compromesso la conservazione, ma sono ancora visibili alcuni pregevoli affreschi che ornano le pareti perimetrali. Nelle scene superstiti, raffiguranti una “Crocifissione” e una “Vergine Maria”, si riconosce la mano di più artisti di cultura figurativa fabrianese e umbra. Una visita suggestiva in uno dei luoghi più antichi del borgo.

Il castello

Castrum Cerreti, ovvero il Castello di Cerreto d’Esi, sorge in una posizione elevata di 265 m. sopra il livello del mare e oggi conta circa 3200 abitanti. Questo castello ha conservato molto della struttura urbanistica originaria, anche se modificata, nel corso dei secoli, per cause sismiche, belliche o di deterioramento.

Porta Maggiore

Il castello di Cerreto, nonostante le numerose modifiche, mantiene ancora oggi la tipica struttura medievale. Infatti, il suo ingresso è segnato dalla splendida Porta Maggiore detta Giustinianea, risalente al XV secolo. Si tratta di una classica porta-torre con slanciato arco a sesto acuto, su un cui capitello si può scorgere una curiosa sirena scolpita. Da qui inizia, poi, il giro delle mura difensive sulle quali si sono innestate nel corso dei secoli le abitazioni. I recenti scavi archeologici di fronte all’ingresso hanno permesso di riportare alla luce l’antica rampa in pietra. Questa permetteva di superare il dislivello del fossato che circondava le mura e giungere perpendicolarmente di fronte all’ingresso, dove un ponte levatoio consentiva di entrare nel castello.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Monastero delle Clarisse Eremite di Fara Sabina: informazioni

Capodanno a Dubai per il 2021: le migliori offerte

Leggi anche
  • Weekend terme Saint Vincent in Valle d’AostaWeekend terme Saint Vincent in Valle d’Aosta
  • Weekend romantico San Valentino relax spa a UrbinoWeekend romantico San Valentino relax spa a Urbino
  • Weekend romantico San Valentino relax a Mezzatorre spa CampaniaWeekend romantico San Valentino relax a Mezzatorre spa Campania
  • Weekend romantico San Valentino in agriturismo ad UrbinoWeekend romantico San Valentino in agriturismo ad Urbino
  • 
    Loading...
  • LangheWeekend romantico nelle Langhe, che cosa fare
Entire Digital Publishing - Learn to read again.