Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Chicago, la città dei grattacieli: cosa vedere e quando andare

chicago cosa vedere

Chicago è da anni una città proiettata nel futuro, tra architettura d'avanguardia e quartieri in crescita.

Chicago, terza città degli Stati Uniti dopo New York e Los Angeles, è una città all’avanguardia e sempre pronta a reinventarsi. Proprio qui grandi colossi americani come Groupon e Google hanno infatti trasferito rispettivamente la sede centrale e il distaccamento. Definita la “Windy City” dell’America, ovvero la città del vento, è stata la prima metropoli con un grattacielo. Nel 1885 vennero costruiti i 10 piani dell’Home Insurance Building che ha dato inizio allo sviluppo in verticale della città. Dalla capitale dell’Illinois sono passati infatti tutti i grandi nomi dell’architettura e dell’ingegneria che hanno reso lo skyline di Chicago uno dei più famosi al mondo. La città è famosa anche per aver ispirato il jazz, infatti esiste ancora oggi il nome del genere musicale Chicago Blues. Geni come Louis Armstrong sono venuti ad abitare a Chicago per poter crescere come musicisti. La città, nonostante sia meno nota di altri grandi centri urbani come San Francisco o New York, è ricca di storia e ha una lunga tradizione culinaria in modo da offrire la migliore esperienza possibile alle persone che decidono di recarsi qua.

Se state pensando di partire per Chicago, consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Chicago: città del futuro

La città è in continua evoluzione e negli ultimi anni l’economica locale è cresciuta più velocemente che a New York. L’attenzione che la città ha dedicato all’ambiente ha permesso di ridurre le emissioni di anidride carbonica del sette per cento pertanto Chicago in vetta alla classifica Usa per numero di edifici ecologici con certificazione Leed. In città sono presenti anche tantissimi tetti verdi, piste ciclabili e stazioni di bike sharing. Grazie a questi cambiamenti Chicago è stata nominata come “la città con la migliore qualità di vita” secondo il City Life Index del giornale Time Out.

La città è una tappa obbligatoria dell’architettura mondiale, per le moderne tecniche che sono state utilizzate e anche per le varie forme stilistiche adoperate. Negli ultimi anni vari ingegneri, architetti e paesaggisti si sono messi all’opera per ridisegnare e dare nuova vita al Riverwalk, divenuto uno spazio molto popolare, soprattutto tra i giovani.

Dal fiume, lo Chicago River, si può infatti ammirare la vista migliore dello skyline della città e osservare i tantissimi grattacieli che toccano le nuvole. La città è proiettata nel futuro e lo si capisce ad esempio dal nuovo negozio Apple, progettato dallo studio londinese Foster+Partners e situato vicino al famoso Jay Pritzker Pavilion, l’auditorium in grado di ospitare fino a 15mila persone. Il Pavilion è un intreccio di tubi e lastre d’acciaio che si trova all’interno del Millenium Park, il parco cittadino omaggio all’high-tech. Qui si trova infatti il Cloud Gate, la famosa scultura diventata icona di Chicago: 110 tonnellate di acciaio levigato a specchio e soprannominato The Bean, il fagiolo.

Vicino si possono ammirare i getti d’acqua della Crown Fountain ad opera di Jaume Plensa, diventato un punto di ritrovo di molti turisti. Si tratta di un’opera costituita da due torri di 15 metri con grandi schermi Led che mostrano volti di persone comuni e dalla cui bocca escono getti d’acqua.

Tra tutta questa tecnologia e architettura moderna, a Chicago è possibile trovare alcune zone più tranquille e silenziose come il Lurie Garden, circa due ettari di piante e fiori tipici della zona dell’Illinois, coltivati senza prodotti chimici.

I migliori quartieri da vedere

Il quartiere finanziario di Chicago, chiamato The Loop, prende il nome dalle linee ferroviarie che prima di raggiungere la zona periferica creano un anello, un loop appunto. Questa zona sta vivendo un periodo di crescita in quanto ormai è considerato di moda trasferirsi qui per vivere. Il Loop è il quartiere da dove iniziare per conoscere l’intera città. Qui si trova ad esempio l’Art Institute of Chicago, uno dei musei più famosi al mondo per le collezioni di opere impressioniste. Al centro della Daley Plaza sorge una scultura di Picasso senza nome e il Miro’s Chicago, dell’artista Joan Mirò. Proprio qua inoltre è stata girata una delle scene più famose del celebre film The Blues Brothers.

Per gli amanti degli spettacoli e dei musical immancabile è una visita al Theatre District dove vengono annunciate produzione che poi andranno anche a Broadway.

In questa zona sono presenti anche molti ristoranti e locali dove andare a mangiare dopo una serata a teatro o dopo essersi visti un concerto. Il Near North è uno dei quartieri più belli e più ricchi della città. Pieno di boutique e ristoranti lungo la N Michigan Avenue, detta Magnificent Mile. Nella zona di River North sono presenti anche tantissime gallerie d’arte che prima erano sede di fabbriche e magazzini.

Uptown è sicuramente il sinonimo di musica blues e jazz e sono ancora presenti indirizzi storici come Green Mill, il famoso locale di Al Capone, dove ogni sera si esibiscono artisti da tutto il mondo. Bucktown è famosa per le sue case con i tipici mattoni rossi, classici dell’architettura residenziale. Questo è il quartiere dove si trovano i locali alternativi, piccole boutique di artisti emergenti e che è possibile girare in bici. West Loop, un tempo zona industriale di lavorazione della carne, negli ultimi dieci anni si è trasformato in un quartiere emergente con ristoranti stellati, gallerie d’arte e boutique.

Quando andare

Il clima di Chicago è prettamente continentale, con inverni gelidi ed estati molto calde.

La primavera a Chicago è considerata la stagione più instabile di tutte in quanto è probabile che a marzo e aprile possa nevicare e che ci siano improvvise gelate, soprattutto di notte. Il lago Michigan contribuisce alle variazioni climatiche e riesce a rinfrescare le giornate più calde. Maggio è sicuramente il periodo migliore per visitare la città in quanto le temperature si aggirano tra i 20 e i 25 gradi e nonostante sono probabili qualche temporale sicuramente questo è il mese migliore. Anche in autunno la città regala un clima abbastanza mite, da settembre all’inizio di novembre è uno dei periodi migliori per visitare la città. Per chi desidera visitare Chicago durante il periodo natalizio l’importante è essere attrezzati ed avere molti capi caldi e impermeabili per godersi in pace la capitale dell’Illinois.

© Riproduzione riservata
Leggi anche