Notizie.it logo

Cinque motivi per visitare Museum of Broken Relationships Zagabria

Cinque motivi per visitare Museum of Broken Relationships Zagabria

Il Museum of Broken Relationship è la terza attrazione più popolare di Zagabria, vincitrice nel 2011 del Kenneth Hudson Award per il luogo più insolito, audace e controverso che mette alla prova la percezione comune che si ha dei musei. È un posto davvero interessante. Ecco cinque motivi per cui vale la pena visitarlo.

1. Bar con caffè e vino eccellenti

La prima cosa che molte persone vedono del museo è la terrazza elegante dove sorseggiare un caffè o un bicchiere di vino, servito da persone amichevoli e frizzanti, mentre ascoltare jazz. È un posto talmente bello che persino ai cani viene offerta dell’acqua con una fetta di limone.

2. Staff entusiasta e caloroso

I croati in generale sono gentili e socievoli e il personale del Museum of Broken Relationships non è da meno.

Verrete accolti nel modo più cordiale possibile in biglietteria, dove vi diranno che potete fare foto e usufruire del wifi gratis. Se avrete bisogno vi aiuteranno a installare lettori QR per leggere le didascalie nella vostra lingua madre.

3. Racconta storie in cui le persone possono immedesimarsi

Il museo è una collezione di oggetti abbastanza ordinari con didascalie che ne spiegano il significato, proprio come il 90% di tutti i musei del mondo. Eppure le persone leggono ogni singola didascalia, ridono e piangono, parlano degli oggetti e condividono aneddoti perché vi sono raccontate storie in cui ciascun visitatore può immedesimarsi, in un linguaggio che gran parte dei visitatori capisce.

4. Non rifinito e genuino

Niente nel Museum of Broken Relationships è nascosto dietro un vetro.

Ai visitatori si chiede di non toccare gli oggetti ma non sono gli oggetti a essere ‘sacri’, semmai la storia che raccontano. E quindi sebbene la struttura sia grandiosa, la luce non è sempre perfetta, alcune delle pareti hanno delle crepe e la presentazione non è sempre il massimo. Ma non c’è problema. Ciò che conta è che il museo racconta una vera storia.

5. Dalle persone, per le persone

La collezione del museo si basa sulle persone. C’è chi consegna oggetti di una relazione passata in una delle esposizioni itineranti del muso o le porta a Zagabria. Come le collezioni della maggior parte di altri musei, gli oggetti appartenevano una volta a persone in carne e ossa come voi e per questo l’intera esperienza del museo è personale, come si capisce dall’inizio del giro.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche