Notizie.it logo

Cosa vedere in Cappadocia, Turchia

Cosa vedere in Cappadocia, Turchia

Benvenuti … in Cappadocia, l’incredibile meraviglia proprio nel mezzo della Turchia. Frutto di un incontro straordinario tra lo splendore artistico della natura e l’intraprendenza del genere umano, la Cappadocia è uno di quei rari luoghi che devono essere visitati almeno una volta nella vita. Con un’impennata di formazioni rocciose, paesaggi unici, splendidi sentieri, misteriose città sotterranee e chiese dal taglio rupestre, la Cappadocia è la destinazione must-see in Turchia. Situata a solo un’ora di distanza in aereo da Istanbul e Smirne, raggiungere questa meraviglia della natura e dell’uomo non poteva essere più facile. Ecco allora cosa non puoi non vedere in Cappadocia:

  • Goreme National Park: situato nella zona vulcanica di Hasan Mountain e Monte Erciyes, è formato da altopiani, pianure, piccole piante di montagna, un’alta collina, un torrente alluvionale e valli fluviali.

    Il risultato è un paesaggio spettacolare, interamente scolpito dall’erosione dell’acqua. La valle di Goreme e i suoi dintorni racchiudono anche bellissimi santuari scavati nella roccia, che forniscono la prova unica dell’arte bizantina del periodo iconoclasta: abitazioni, villaggi trogloditi, città sotterranee sono i resti di un habitat umano tradizionale che risale al 4° secolo e che può essere visitato soltanto qui. Il Goreme National Park è parte del patrimonio universale dell’Unesco.

  • Pasabag: la visita al sito di Pasabag è gratuita… cosa davvero rara in Cappadocia dove fanno pagare davvero tutto. Il sito è molto frequentato (meglio andarci di prima mattina) ma vale davvero una visita: piramidi di tufo che culminano con una pietra sopra. Il sito è chiamato anche Monk Valley e prende il nome da alcuni coni scavati nel tufo posti separati dagli altri.

    Il nome Pasabag, invece,deriva da Pasa che in turco significa generale. Gli alti pinnacoli presenti nella valle sono situati nei vigneti e per questo il sito si chiama Pasabag che significa appunto vigna del Pasha. Si possono fare brevi percorsi nella natura, camminando nei sentieri ai lati ci sono le pareti alte di grandi rocce. Una volta giunti in alto, si può godere di un’ottima vista sui pinnacoli di Pasabag, sulla valle che porta ad Avanos, su una valle che ospita formazioni rocciose rosa, sui vigneti che si insinuano, quasi sfacciatamente, tra i camini delle fate.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche