Cosa vedere a Lucignano, un borgo magico in Toscana

Lucignano, un borgo antico e affascinante, conservato in maniera impeccabile in Toscana. Scopriamo le cose più belle da vedere.

Lucignano è un borgo in provincia di Arezzo, in Toscana, detto “La perla della Valdichiana“.

Questo borgo medievale si trova su una piccola collina e quello che lo rende molto particolare è il fatto che ha una forma ellittica, che rappresenta uno dei più intatti e noti esempi d’impostazione urbanistica medievale a strade anulari concentriche, che di fatto conferiscono all’abitato questa caratteristica forma.

Cosa vedere a Lucignano

Il borgo antico fa parte dell’associazione dei borghi più belli d’Italia ed è Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. E’ molto piacevole da visitare, per via del suo fascino antico e degli scorci splendidi che regala.

Museo comunale

Il Museo comunale di Lucignano si trova all’interno del Palazzo comunale.

Al suo interno sono custoditi molti oggetti sacri davvero interessanti: per esempio un turibolo e una navicella in argento datati 1628, provenienti dal Santuario della Madonna della Querce, un cofanetto in osso e legni colorati, proveniente dalla Chiesa di San Francesco, una tavoletta raffigurante una Madonna in trono del 1300, proveniente dall’Ospedale di Sant’Anna e una croce in legno dipinta su entrambi i lati risalente al XVI° secolo.

Collegiata di San Michele Arcangelo

L Collegiata si trova in via San Giuseppe, e custodisce opere di artisti del XVI e XVII secolo tra i quali Giacinto Gimignani, Matteo Rosselli, l’altare in marmo disegnato da Andrea Pozzo e un crocifisso ligneo del XIV secolo.

Mura di Lucignano

Le mura della città sono un luogo magico e romantico dove passeggiare, godendosi la tranquillità e la vista del posto.

Vi si può accedere tramite tre porte: quella di San Giovanni e di San Giusto e la Porta Murata, che è stata chiusa per lungo tempo e riaperta ai visitatori soltanto da poco.

Chiesa di San Francesco

La chiesa venne costruita nel XIII secolo ed è un bellissimo esempio di stile gotico. All’interno è decorata da preziosi affreschi di artisti senesi del XIV e XV secolo tra i quali Taddeo di Bartolo e Bartolo di Fredi, di cui è conservato il Trionfo della Morte, sulla parete destra della navata.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le location delle riprese del film “The Whale”

L’oceano più grande del mondo: le opzioni più grandi e profonde

Leggi anche
Contentsads.com