Programma il tuo viaggio

Cosa vedere a Vienna e dintorni: itinerario di viaggio

Cosa vedere a Vienna e dintorni? Scoprite le imperdibili attrazioni e cittadine

Vienna è stata per secoli la dimora dei sovrani dell’Impero Austro-Ungarico ed è oggi una delle città più affascinanti del mondo. Ma quali sono le attrazioni imperdibili? Scoprite l’itinerario di viaggio a Vienna e dintorni.

Cosa vedere a Vienna e dintorni: attrazioni imperdibili

Dopo secoli ancora oggi Vienna è in grado di evocare lo sfarzo di un tempo, ex capitale della Repubblica Federale Austriaca, è una città accogliente, piena di vita e tradizioni, nella quale è possibile ammirare opere di Schiele e Klimt, antiche residenze reali e passeggiare nel meraviglioso centro storico, Patrimonio dell’Umanità Unesco. Dunque c’è tanto da vedere sia a Vienna che dintorni: di seguito le attrazioni imperdibili da vedere!

Palazzo Imperiale

Nella città della Principessa Sissi, uno dei luoghi simbolo della città è proprio il Palazzo Imperiale nel quale visse la famosa nobildonna, meglio noto come Hofburg Palace, oggi residenza ufficiale del Presidente della Repubblica d’Austria.

Considerato una “città nella città” per la sua estensione, è l’emblema della regalità viennese ed è formato da un complesso di edifici di epoche diverse, tra cui la Biblioteca nazionale austriaca e gli Appartamenti Reali.

Da vedere anche l’antica cattedrale, ovvero il Duomo di Santo Stefano, capolavoro dell’architettura gotica: il suo tetto è formato da 250.000 tegole colorate che disegnano lo stemma austriaco e l’elegante campanile, chiamato affettuosamente Steffl (Stefanino) svetta con la sua guglia affusolata.

Innsbruck

Al confine con l’Italia è la città di neve, montagne e sport invernali. Innsbruck ha però molto da offrire anche dal punto di vista dell’arte e della cultura. Tutto gira intorno a Maria-Theresien-Strasse, la strada che da 700 anni è il fulcro della vita cittadina: lungo il cammino emergono chiese grandi e piccole, piazzette, facciate di palazzi e angoli incantevoli.

Bellissimo il Duomo di San Giacomo, opera d’arte di perfezione assoluta, ma è imperdibile anche l’Arco di Trionfo, fatto costruire da Maria Teresa d’Austria nel 1765 per celebrare le nozze del figlio, l’Arciduca Leopoldo.

Tra i palazzi spiccano le 2.657 tegole di rame dorato del tettuccio dorato di una loggia, simbolo di Innsbruck costruito tra il XV e il XVI secolo. Sotto il tettuccio ci sono gli stendardi dell’Austria e del Tirolo, affreschi e rilievi con scene di danza e di corte.

Laghi Salisburghesi

Il land alpino dell’Austria meridionale ha una ricchezza inestimabile: specchi d’acqua cristallini circondati dalle Alpi, nei quali immergersi per una pausa relax. Il lago Fuschlsee è diventato celebre in tutto il mondo come sfondo scelto per la trilogia dei film dedicati all’Imperatrice Sissi, il lago Wolfgangsee è ideale per gli sport acquatici, oppure per un’escursione in battello, mentre Felsenbad Faistenau è una piscina naturale incastonata tra rocce e ciottoli.

Da vedere anche il lago Zell am See, da cui godere una vista impareggiabile delle valli sottostanti. Consigliata una sosta nelle pittoresche località di St. Gilgen e St. Wolfgang, dove si trova la locanda “al Cavallino Bianco”, famosa grazie all’omonima operetta.

Scritto da Chiara Sorice

Lascia un commento

Location di “Bohemian Rhapsody”: dove è stato girato il film

Le location di Ticket to Paradise: dove è stato girato

Leggi anche
Contentsads.com