Le cose più belle da vedere in Cappadocia

Un luogo unico nel suo genere, con una storia millenaria e paesaggi naturali sorprendenti. Se state organizzando un viaggio in Cappadocia, ecco cosa vedere!

La Cappadocia, situata nel cuore della penisola anatolica, è un luogo ricco di storia secolare e per questo estremamente suggestivo ed evocativo.

La posizione geografica, a cavallo fra l’Asia minore e la Mesopotamia, ha fatto per secoli della Cappadocia un crocevia di rotte commerciali, oltre che l’oggetto di ripetute invasioni di popoli stranieri, per questo il patrimonio culturale che ha da offrire è variegato e sempre sorprendente.

Le cose più belle da vedere in Cappadocia

Se state pensando di fare un viaggio in Cappadocia, tra paesaggi splendidi e cultura in ogni dove, questo articolo fa per voi: abbiamo pensato di stilare una lista con le principali attrazioni del posto, che sono da vedere almeno una volta nella vita!

Goreme Open Air Museum

Si tratta di un vero e proprio museo a cielo aperto, che nonpuò non essere visitato: si tratta di un complesso di molte chiese rupestri che sono tra le meglio conservate di tutta la Cappadocia.

La maggior parte risalgono al XI-XII secolo e al loro interno si trovano dei magnifici affreschi conservati impeccabilmente e dai colori ancora vividi.

Essendo un patrimonio splendido, è una meta molto ambita, quindi vi consigliamo di non scegliere le ore centrali della giornata, evitando così i numerosi gruppi di turisti.

Derinkuyu, la città sotterranea

Una particolarità di questa zona sono le città sotterranee, che venivano usate dalle popolazioni per sfuggire alle guerre e alle persecuzioni.

Create tra il VI e il X secolo, se ne contano tantissime, ma solo 30 sono state portate alla luce e sono visitabili.

Una delle più affascinanti e delle più grandi è quella di Derinkuyu, che somiglia a una sorta di labrinto, dove si stima che fino a 10.000 persone potessero starci, in stanze e ambienti che si sviluppavano fino a 85 metri sotto al livello del suolo.

Valle delle Rose e Valle Rossa

La Cappadocia è famosa per le viste panoramiche di cui si può godere dalle sue valli: la Valle delle Rose e la Valle Rossa sono quelle più fotografate e visitate.

I loro nomi fanno riferimento alle tinte dei colori caldi di cui i cieli si tingono al momento del tramonto, il momento più bello per visitarle e fare una piccola escursione tra il paesaggio roccioso.

Camini delle fate

I camini delle fate sono delle strutture geomorfologiche che nascono dalla roccia morbida di origine sedimentaria, che in Cappadocia sono molto frequenti e meta di turisti per via del loro aspetto molto particolare.

Il loro nome fa riferimento alla loro forma: sono larghi alla base e si restringono fino alla punta, come il cappello di una creatura magica. Secondo la leggenda ,inoltre, questi luoghi magici dall’aspetto fiabesco, un tempo erano abitati da piccole creature fatate.

I più belli della Cappadocia sono quelli che si trovano tra le tre città Avanos, Nevsehir e Urgup.

Uchisar

Si tratta del paese più bello della Cappadocia, unico nel suo genere: è riconoscibile persino da lontano, per via dell’enorme masso di tufo in cui la città è costruita, tra insenature e cavità.

In cima c’è il castello, il Kale, che è assolutamente da visitare, preferibilmente la mattina o al tramonto: da qui avrete una vista a 360° di tutta la regione!

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dove andare a pattinare a Bolzano: i migliori consigli

5 cose da vedere in Uganda, un paradiso naturale

Leggi anche
Contentsads.com