Notizie.it logo

Edimburgo, cose da vedere in 2 giorni nella città scozzese

edimburgo cose da vedere in 2 giorni

Edimburgo, un tour tra castelli e fantasmi.

Ci sono luoghi che riescono letteralmente ad ammaliare coloro che trascorrono lì le vacanze. Edinburgo fa sicuramente parte di questi. Scopriamo le cose da vedere in 2 giorni ad Edimburgo.

Edimburgo cose da vedere in 2 giorni

Giorno 1

La capitale della Scozia è una città fascinosa e suggestiva pertanto non c’è assolutamente da meravigliarsi se un’autrice ampiamente famosa come la Rowling sia rimasta talmente colpita da quei luoghi da ispirarla per quanto concerne la creazione del ben noto personaggio inerente i suoi romanzi: Harry Potter.

Due giornate basteranno per riuscire a vedere tutti i punti più caratteristici di Edinburgo, senza perdere nulla delle attrattive di questa splendida città. Edinburgo ha delle peculiarità di cui tener conto. La città è stata eretta su “7 colli” che hanno una derivazione vulcanica.

La prima giornata trascorsa da turisti ad Edinburgo potrebbe iniziare prima con una visita al Castello e poi All’ “Old Town”.
L’aspetto architettonico della città scozzese è strabiliante ed estremamente moderno.

Perfino la stazione ha una struttura decisamente innovativa che consente di non notare assolutamente i binari.
E’ proprio nelle vicinanze della stazione che si trova il sontuoso Hotel Balmoral, diventato ancora più noto da quando la scrittrice Rowling ha terminato la stesura del suo ultimo libro concernente la saga di “Harry Potter” nella suite “552”.

Da quel momento quell’appartamento d’albergo ha assunto il suo nominativo ed il suo costo ovviamente è diventato molto più elevato.
Poco distante da lì è situato lo “Scott Monument” che è stato dedicato al romanziere più apprezzato in tutta la Scozia.
Rappresenta una vera e propria opera d’arte attinente il periodo “gotico vittoriano”.
Comperano un “biglietto” si avrà l’opportunità di poterlo visitare potendo salire pure fino alla “cima”.

Per poter ammirare il “Castello di Edinburgo” si dovrà essere pronti ad affrontare una considerevole salita visto che è posto nella zona collinare.
Se si avrà la fortuna di trovarsi in una di quelle circostanze particolari in cui avviene il tipico cambio della “guardia”, la visita risulterà essere ancora più affascinante.
La tradizionale musica delle “cornamuse” renderà poi il vostro percorso ancora più invitante.

Il “Castello” è posto su diverse altezze e svariate ambientazioni.
Al suo interno potrete contemplare le famose prigioni di guerra come pure il “Museo National War” e l’altro concernente i “reggimenti”.

Infine potrete osservare i gioielli della “Corona scozzese“.

Seppur il prezzo potrebbe sembrare caro, vi assicuro che ne vale la pena e che sarete lieti ed entusiasti di tutto ciò che potrete vedere internamente a questo affascinante Castello.

Una volta usciti dal Castello una tappa obbligata è certamente la “Royal Mile”, ovvero la famosissima strada di “Edinburgo” frequentatissima dai vacanzieri e principalmente per le appassionate di “shopping”.

Difatti su questa via ci sono molteplici esercizi commerciali dedicati ai souvenir e al “tweed“, ossia il celebre “tessuto di lana scozzese”.
In questo passaggio sempre pieno di gente mentre si passeggia si può godere anche della caratteristica musica delle “cornamuse”, nonché degli spettacoli attuati da bravissimi artisti di strada.

Inoltre c’è la possibilità di poter comperare biglietti per giri turistici grazie alle piccole costruzioni presenti su questa via e che consentono appunto la vendita di tali bigliettini.

Un’altra tipicità della “Royale Mile” che la rende ancora più piacevole da percorre è costituita dai “close“, cioé degli enigmatici vicoletti situati lateralmente.

Giorno 2

Il secondo giorno si può dedicare alla visita di un luogo colmo di mistero che piacerà principalmente a coloro che adorano i film “horror”.
In questo caso sarete indubbiamente entusiasti di vedere il “Mary King’s Close” effettuando il classico tour dei fantasmi.
Però in questa circostanza è da precisare che bisogna conoscere la lingua inglese.

Se invece siete degli accaniti lettori, allora il posto più idoneo per voi è sicuramente il “Writer’s Museum” dove potrete trovare degli oggetti preziosissimi appartenuti ad illustri narratori “scozzesi”.

Alla fine del “Royal Mile” è posto “Holyrood Palace” ovverosia l’alloggio ufficiale della “Regina Elisabetta II“.

Quando lei non si trova nella sua dimora “scozzese”, allora è permesso visitare pure la zona interna.
Altrimenti si potrà guardare soltanto la parte esterna.

Edinburgo è un itinerario alternativo che però vi lascerà ricordi ed immagini indelebili che vi porterete nello sguardo ma anche nei vostri cuori.

Trascorrendo una vacanza davvero speciale in una città piena di bellezza e di charme.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche