Ghat di Varanasi, India: mete imperdibili lungo il Gange

Tutte le informazioni che servono per conoscere i Ghat di Varanasi, da visitare durante un viaggio in India.

Durante una vacanza in India è molto interessante ammirare i Ghat di Varanasi, che sorgono lungo le sponde del fiume Gange.

Ghat di Varanasi, India

Durante una vacanza nel territorio indiano, una delle località più interessanti da visitare è la città sacra di Benares.

Si tratta di un luogo che sorge lungo le rive del Gange, il fiume considerato sacro dagli induisti. In questo contesto territoriale le attrazioni principali da vedere sono i moltissimi Ghat di Varanasi. Se ne trovano a centinaia lungo la sponda occidentale del fiume e sono costantemente popolati da pellegrini e visitatori. Le funzioni principali che vengono assolte durante una visita presso i Ghat sono quelle di lavare via i peccati o cremare i morti.

Advertisements

La moltitudine di fedeli che affollano i Ghat eseguono diversi riti in questo contesto, che iniziano la mattina e proseguono fino alla puja delle 18.00. Durante queste cerimonie si assiste a uno spettacolo di luci, suoni e colori che ha un’aria decisamente suggestiva. I burning ghat sono invece luoghi dedicati prettamente alla cremazione. Passeggiare lungo i Ghat di Varanasi è una delle esperienze più indimenticabili che si possano fare durante un viaggio in India.

ganga aarti

Il significato dei Ghat

La traduzione italiana del termine indiano Ghat vuol dire scalinata. I Ghat sono infatti degli scalini che dagli edifici scendono fino alle rive di un fiume, di un corso d’acqua o di una piscina artificiale.

I Ghat sono solitamente costruiti in pietra e la loro esistenza serve per i vari tipi di cerimonie messe in atto dagli indù. Esistono diverse tipologie di Ghat, a seconda della funzione specifica per la quale si utilizzano. Nel contesto di Varanasi, lungo i 4 chilometri delle rive del Gange che attraversano il territorio, si possono ammirare ben 84 Ghat e oltre 300 templi. Visitare questo luogo permette di immergersi completamente nell’atmosfera della tradizione religiosa e cerimoniale dell’India.

Principali Ghat di Varanasi

Il Ghat pricipale di Varanasi è noto con il nome di Dashashwamedha Ghat ed è uno dei più frequentati dai fedeli e dai visitatori. Al tramonto lungo la gradinata ha luogo la Ganges Aarti, un’offerta rituale al Gange accompagnata da canti sacri. Il Munshi Ghat è riservato ai musulmani del luogo ed è usato per svolgere pratiche igieniche che non hanno a che fare con la religione. Il Narad Ghat e il Chauki Ghat sono considerati sacri, poiché si associano a episodi della vita del Buddha. Molti Ghat sono dedicati a figure importanti per l’India e per la religione induista. Alcune gradinate sono riservate ai lavandai, altre sono luoghi in cui si svolgono le cremazioni. Molti dei Ghat di Varanasi sono dedicati alle diverse divinità indù e sono avvolti in un’atmosfera pregna di sacralità.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

FAI autunno 2020, Lombardia: luoghi ed eventi

Città murata di Derry, Irlanda: storia e attrattive

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media