Giustizia Privata: le location del film con Gerard Butler

Le location più curiose del film "Giustizia Privata" con Gerard Butler e altre curiosità dal set.

Ci sono film che a distanza di anni sanno ancora tenerci incollati davanti al televisore, come nel caso di Giustizia Privata con Gerard Butler, ma non tutti conoscono le curiosità sulle location e sul set.

Scopriamo tutti i segreti nascosti dietro questa pellicola di successo del 2009.

Giustizia Privata: le curiose location

Sono passati più di 10 anni dall’uscita di Giustizia Privata, ma i telespettatori ancora lo adorano.

Un racconto drammatico, con sfumature del genere thriller e, soprattutto, con tanta azione che fa scorrere l’adrenalina tra le vene.

Il legal thriller con Gerard Butler e Jamie Foxx è anche un film che fa riflettere, gettando uno sguardo accusatorio sulle imperfezioni e le incongruenze del sistema giudiziario.

Ma scopriamo quali sono le curiosità dal set e le location in cui è stata girata la pellicola.

Dove è stato girato

Il capolavoro cinematografico è stato girato nella citta di Philadelphia, in Pennsylvania, che ha dato al film uno sfondo dall’architettura spigolosa intrigante e misteriosa.

Una città di certo non scelta a caso. Infatti, la città americana è anche il luogo in cui i Padri Fondatori hanno affrontato per la prima volta diverse questioni di giustizia.

Le scene della prigione, invece, sono state girate realmente all’interno di un carcere, l’Holmesburg Prison. Durante le riprese il carcere era anche abitato dai detenuti. Infatti, come precauzione per garantire la sicurezza della troupe, tutto il personale e gli attori hanno lavorato all’interno di gabbie di sicurezza.

Holmesburg Prison

Holmesburg Prison

L’Holmesburg Prison è una prigione che dopo un periodo di chiusura è stata riaperta per ospitare i detenuti provenienti da altri penitenziari sovraffollati.

Un luogo macabro e misterioso, nonché sito di decenni di controversi progetti di ricerca sulle armi dermatologiche, farmaceutiche e biochimiche che coinvolgevano test sui detenuti.

Una prigione anche famosa, nota per i grandi disordini avvenuti nei primi anni Settanta. Violenza e test sui detenuti l’hanno resa tristemente nota al mondo intero ma, nonostante la sua triste storia, fu lì che il dipartimento iniziò a muoversi verso moderne pratiche correzionali che prevedevano il rientro e programmi di sviluppo ed educativi positivi.

La prigione è stata anche la location per molte delle scene del film del 1995 Condition Red , del film del 1996 Up Close & Personal, del film del 2000 Animal Factory e del film del 2017 Against the Night.

In più, la prigione faceva anche parte di un progetto artistico degli artisti spagnoli María Jesús González e Patricia Gómez. Questi hanno creato stampe su larga scala, fotografie e video correlati durante la loro residenza artistica nella prigione. Le stampe degli artisti sono un archivio fisico delle celle della prigione, inclusi dipinti, disegni e segni lasciati dai detenuti ospitati nella prigione.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Un passo dal cielo 6: le nuove location della fiction

Dove dormire in una botte: dove si può fare in Italia

Leggi anche
  • Yucatan: dove si trova, cosa vedere e come arrivarciYucatan: dove si trova, cosa vedere e come arrivarci

    Lo Yucatan rappresenta una meta ambita da turisti di tutto il mondo; la penisola separa il mar dei Caraibi dal golfo del Messico e regala paesaggi meravigliosi bagnati da mare cristallino e baciati dal sole. Per il vostro viaggio, non dovete dimenticare di ammirare le magiche rovine Maya, fare un bagno in un cenote e visitare una tipica fazenda del periodo coloniale.

  • Volo Germanwings Dusseldorf Barcellona orariVolo Germanwings Dusseldorf Barcellona orari
  • Immagine in evidenza predefinita ViaggiamoVocabolario essenziale inglese
  • Loading...
  • Visita al quartiere storico di Napoli: SpaccanapoliVisita al quartiere storico di Napoli: Spaccanapoli
  • Visita al Museo delle Mummie a FerentilloVisita al Museo delle Mummie a Ferentillo
Contents.media