Gli edifici più belli di Milano: storia e cultura

Dal Castello Sforzesco alla Basilica di Sant'Ambrogio: ecco le migliori meraviglie architettoniche di Milano.

Gli edifici più belli di Milano sono un connubio di storia e cultura. Basiliche romaniche, torri postmoderne e meraviglie Art Deco compongono il tessuto di questa affascinante metropoli. Scopri i capolavori architettonici che meglio rappresentano lo spirito di Milano.

Castello Sforzesco

Il Castello Sforzesco fu costruito nel XV secolo su una fortezza del XIV secolo. Nel corso degli anni, il suo destino ha oscillato tra la demolizione e la ristrutturazione. Nonostante una minuziosa ricostruzione da parte della famiglia Sforza, compresa la Salla delle Asse (una magnifica sala decorata da Leonardo da Vinci), Napoleone ne ordinò la demolizione nel 1800. Un anno dopo, il suo esercito distrusse i bastioni e le torri spagnole.

Dopo anni di complessi lavori di restauro, oggi il castello è uno splendido simbolo di resilienza e di rinascita.

Il Duomo di Milano

Questa cattedrale gotica italiana che si trova al centro della città ha richiesto sei secoli per essere costruita, quindi vale la pena passare almeno un paio d’ore ad ammirare l’architettura. Archi rampanti, pinnacoli e guglie compongono il suo esterno ornato e invitano i visitatori a dare un’occhiata più da vicino.

Dopo aver scattato la foto d’obbligo davanti all’intricata facciata di marmo, sali sul tetto per godere della migliore vista della città, e avvicinati alla scelta delle 135 guglie e delle 3.400 statue. È sicuramente tra le migliori cose gratuite da fare a Milano.

Galleria Vittorio Emanuele II

Con i suoi quattro piani e il tetto a volta in vetro, questa galleria del XIX secolo è il massimo dell’eleganza nel cuore della città. L’imponente struttura commerciale comprende in realtà due arcate, che si intersecano per formare un ottagono. Dai un’occhiata agli affreschi in alto e ai mosaici in basso, che mostrano gli stemmi dei tre regni d’Italia. Se ti stai chiedendo perché c’è un buco al posto dei testicoli del toro di Torino, la tradizione dice che piantare il tallone su questi testicoli e girare tre volte ti porterà fortuna.

gli edifici più belli di Milano

Colonne di San Lorenzo

Nel bel mezzo di una strada commerciale trafficata, troverai queste antiche rovine romane che in qualche modo sono sopravvissute alle distruzioni che hanno caratterizzato la storia di Milano. Composto da 16 colonne corinzie di marmo, il colonnato fu molto probabilmente trasportato nella sua posizione attuale da un tempio pagano o da un bagno pubblico. Fino al 1935, si univa a una fila di case che separavano le colonne dalla Basilica di San Lorenzo, ma queste furono demolite per far posto a una piazza aperta. Oggi, fungono da sfondo imponente dove ci si ritrova con gli amici o ci si ferma per un gelato.

Basilica di Sant’Ambrogio

Risalente al quarto secolo, la Basilica di Sant’Ambrogio è uno dei luoghi più sacri della città. Composta da un mix di stili architettonici che testimoniano le sue numerose ristrutturazioni, il suo aspetto attuale è in stile romanico, con archi semicircolari e gallerie sopra le navate laterali. Curiosamente, monaci e canonici condivisero l’edificio. Tuttavia, non andavano sempre d’accordo, quindi ognuno aveva un chiostro e una torre. Le due torri che definiscono la struttura simboleggiano questa divisione.

Stazione ferroviaria di Milano Centrale

Molti visitatori si sono probabilmente precipitati qui per prendere un treno a un certo punto, ma vale la pena spendere un po’ di tempo per osservare l’architettura della stazione centrale. Un mix di stili (inclusi il Liberty e l’Art Deco) influenza il tetto a botte, i pilastri e i rilievi che decorano le pareti. Quando Mussolini divenne primo ministro italiano negli anni ’20, volle che la stazione rappresentasse il potere del regime fascista. Oggi, gran parte del simbolismo fascista è stato rimosso o coperto, anche se le sue dimensioni monumentali e le sculture roboanti rivelano le sue intenzioni.

gli edifici più belli di Milano consigli

Torre Velasca

Con un’altezza di 100 metri, la Torre Velasca è immediatamente riconoscibile per la sua forma distinta. La torre a fungo di cemento – costruita negli anni ’50 – è più larga in cima come una torre di guardia medievale, il che la rende un’interpretazione moderna dell’architettura antica e, a sua volta, incarna l’identità stessa di Milano. Sforzandosi di innovare ma fermamente radicata nella sua storia, la città guarda al suo passato per andare avanti, e la Torre Velasca è al centro di questo movimento.

Altri edifici

  • Villa Necchi Campiglio
  • Bosco Verticale
  • Residenze CityLife
Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I film girati a Londra: ecco quali sono le località

Cose insolite da fare a Berlino: divertimento assicurato

Leggi anche
  • Weekend gourmet a Ogliastra in SardegnaWeekend gourmet a Ogliastra in Sardegna
  • Weekend vendemmia FranciacortaWeekend di vendemmia in Franciacorta
  • Loading...
  • vacanza in salentoVivere appieno la propria vacanza in Salento

    Il Salento vanta una ricchezza impareggiabile di spiagge bellissime, ma anche di patrimoni culturali, di buona cucina e tradizione.

  • RomaVisitare Roma in una giornata: cosa vedere assolutamente

    Roma in 24 ore: ecco cosa non si deve assolutamente perdere anche se si hanno solo poche ore a disposizione nell’incantevole capitale italiana.

  • Visitare FirenzeVisitare Firenze in un giorno

    Viaggiare a Firenze: un breve itinerario che illustra le principali e le più belle tappe da percorrere e da scoprire nel capoluogo toscano, considerata una delle più belle città di Italia e del mondo.

Contents.media