Isola di Moffen: dove si trova e come visitarla

Dove si trova e come si raggiunge l'Isola di Moffen e cosa c'è da vedere.

L’isola di Moffen è una di quelle isole che vale la pena visitare soprattutto se si è amanti degli animali. Infatti, qui vive una colonia di trichechi, che ne sono gli unici abitanti.

Isola di Moffen

Questa pietrosa isola è famosa per la sua nutrita popolazione di trichechi.

Ci troviamo in Norvegia, nell’arcipelago delle isole Svalbard, all’81º parallelo, appena sopra la più grande dell’arcipelago, Spitsbergen.

Tuttavia, poiché le navi da crociera devono mantenere una distanza di almeno 300 metri dalle sue coste, è possibile ammirare questi grossi e goffi animali soltanto da lontano.

Ma, pur non essendo possibile scendere sull’isola, sono tanti i luoghi da visitare nei pressi di Moffen, come la grande isola di Spitsbergen.

Advertisements

moffen

Isola di Spitsbergen

L’isola più estesa delle Svalbard è l’Isola Spitsbergen dove si può optare per un giro in slitta fino alla Bolta Valley. Questa valle splendida deve il suo nome ad un cacciatore disarcionato dal cavallo.

“Bolted”, infatti, significa “imbizzarrito”.

Su questa interessante Isola di Spitsbergen si possono visitare le grotte di ghiaccio. Parliamo di pozzi profondi scavati dall’acqua nel permafrost. Ma non solo. Qui, inoltre, è possibile ammirare le caratteristiche stalattiti e stalagmiti e gli impressionanti riflessi di luce.

Le escursioni possono essere fatte solo in slitta o in motoslitta, poiché non ci sono strade ma, solo piste. Sull’Isola Spitsbergen è situata la cittadina di Barentsburg, il secondo insediamento più popolato delle Svalbard.

Qui vi risiedono circa 850 abitanti, per la maggior parte minatori russi e ucraini.

Longyearbyen

Longyearbyen, invece, è la città più densamente popolata delle isole Svalbard, con i suoi circa 2140 abitanti provenienti da tutto il mondo. Questo è, in genere, il ìpunto di arrivo e partenza per visitare le isole. Da visitare, qui, la Svalbard Church e il suo cimitero con solo 7 croci bianche. Lo Svalbard Museum è anche meritevole di una visita, per imparare tutta la storia sulle Svalbard e sui loro abitanti.

Il North Pole Expedition Musem, inoltre, dove vengono raccontati gli eroici sforzi compiuti dai pionieri per raggiungere il Polo Nord alla fine del secolo scorso.

Da non perdere, poi, una passeggiata lungo l’Adventfjorden, un ramo del secondo fiordo più lungo della Norvegia, Isfjorden. Prendendo parte ad un tour in taxi sarà, inoltre, possibile visitare le miniere che hanno fatto la storia delle Svalbard e il Taubanesentralen, la funivia che serviva per portare il carbone al magazzino o al porto, l’antenna radar Eiscat, la Svalbard Satellite Station e il famoso Global Seed Vault, dove sono depositati semi provenienti da tutto il mondo.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Bonus per la vacanza in Italia: incentivi al turismo

Norvegia: cosa vedere in estate, tutte le attrazioni da non perdere

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.