Notizie.it logo

Isole Andamane: quando andare, clima e spiagge

isole andamane

Lontane dal turismo di massa le isole Andamane sono considerate un paradiso. Difficile arrivare, ma anche andarsene.

In un mondo in cui il progresso tecnologico ci ha resi individui iper connessi, schiavi del wifi e costantemente alla ricerca di conferme virtuali e di like sulle piattaforme social, sembra impossibile che possano esistere ancora dei luoghi totalmente avulsi dal concetto di modernità sfrenata. Lontano dalle rotte turistiche più conosciute e sfruttate, l’arcipelago delle Isole Andamane può essere considerato come un vero e proprio paradiso terrestre che, regala ai pochi viaggiatori che vi si recano, una lunga serie di emozioni e suggestioni del tutto particolare. Allora, scopriamo quando andare.

Isole Andamane, dove sono

Situato nel Golfo del Bengala, non troppo distante dalle coste della Thailandia e del Myanmar, l’arcipelago appartiene politicamente all’India da cui è ben più distante.

Le isole che compongono l’arcipelago sono 576; quelle abitate sono soltanto 26 mentre le altre sono piccole perle bianchissime, con una vegetazione lussureggiante e circondate da un mare turchese e cristallino.

Il viaggio per raggiungere la capitale, Port Blair, è tutt’altro che agevole e non è per tutti.

Non esistono voli diretti nè dall’Italia nè da altre capitali europee; l’unica via è fare scale a Calcutta o Nuova Delhi, in India, ed appoggiarsi a compagnie locali che coprono la tratta fino alle Isole Andamane.

Per i più coraggiosi, e con parecchio tempo a disposizione, è possibile raggiungere Port Blair anche via mare; i collegamenti sono rari e la rotta viene compiuta in 60 ore se le condizioni del mare sono ottimali.

Le isole sono bellissime, ricche di specie endemiche e di numerose realtà tribali; l’accesso è consentito soltanto ai viaggiatori in possesso di un regolare visto turistico ed è necessario prestare attenzione particolare ai luoghi che possono essere visitati ed in quali orari.

Quando andare alle Andamane?

In considerazione del viaggio impegnativo e per godere delle bellezze naturali del luogo senza avere patemi meteorologici, è bene scegliere il periodo giusto per visitare l’arcipelago.

La stagione migliore è, senza dubbio, quella che va da gennaio ad aprile quando le temperature massime si aggirano piacevolmente tra i 29 ed 31 gradi e le minime non scendono sotto i 23 gradi.

Il cielo, nei primi quattro mesi dell’anno, infatti rimane invidiabilmente sereno e assai rari sono i giorni di pioggia mentre l’acqua del mare è piacevolmente calda ed offre una perfetta visibilità.

Clima delle Andamane

L’arcipelago, benchè disposto su un’area abbastanza ampia, offre caratteristiche climatiche comuni in tutte le isole.

Il clima è tipicamente tropicale con una stagione secca da dicembre ad aprile ed una stagione delle piogge che ha inizio a maggio, trova il suo culmine nei mesi per noi estivi di luglio ed agosto e va poi scemando nei mesi di ottobre e novembre.

Le piogge possono essere violente, decisamente a carattere torrenziale ed il cielo permane pesantemente nuvoloso; un viaggio a Ferragosto è quindi un’idea da non percorrere.

Anche nei mesi di transizione, ad ogni modo, i giorni di pioggia sono numerosi (non meno di 18) e le condizioni del mare non sono ideali per le immersioni non tanto per la temperatura che rimane gradevole, ma a causa della scarsa visibilità. Giugno e luglio, in modo particolare, a causa della massiccia presenza di plancton non sono ideali per le immersioni.

La stagione secca, al contrario, oltre a regalare temperature ideali per quel che riguarda sia l’aria che l’acqua, è perfetta come qualità della luce e visibilità marina.

Le spiagge più belle delle Isole Andamane

Partendo dal presupposto fondamentale che tutte le spiagge dell’arcipelago sono incantevoli e caratterizzate da una lunga striscia di sabbia corallina bianchissima lambita da un mare cristallino, è possibile comunque consigliarne alcune traendo spunto dalle peculiarità che le contraddistinguono.

La spiaggia di Kalipur, ad esempio, è il paradiso delle tartarughe marine.

Sono ben quattro le specie che vi si riproducono ed è possibile avvistarle con relativa facilità.

Radhanagar Beach è forse una delle spiagge più conosciute e meglio attrezzate delle Andamane. In questa zona è stato incoraggiato un turismo eco sostenibile ed è inalterato il fascino tropicale della’area.

Le spiagge dell’isola di Neil, invece, sono un paradiso per gli amanti dello snorkeling; la barriera corallina incontaminata regala incontri del tutto speciali, le spiagge bianchissime sono incastonate in una vegetazione rigogliosa ed in un tripudio di luce e colori.

© Riproduzione riservata
Leggi anche