Lapponia: i Sami e la neve, un rapporto unico

Tutte le informazioni che servono per conoscere la Lapponia e il rapporto dei Sami con la neve.

I territori del Nord del globo custodiscono tradizioni e usanze decisamente interessanti, legate ad alcuni popoli che li abitano da secoli. Per godersi un’esperienza indimenticabile in Lapponia è possibile imparare dal popolo Sami a leggere la neve.

Lapponia: i Sami e la neve

Il popolo Sami vive in Lapponia da secoli ed è custode di importanti tradizioni legate agli elementi della natura. Questo particolare popolo lappone ha un rapporto privilegiato con l’ambiente in cui vive e di conseguenza con la neve. Tra le abilità più spiccate dei Sami rientra la capacità di individuare, grazie alla loro lingua, tutte le caratteristiche che contraddistinguono i diversi aspetti e le qualità della neve. Anche per questo motivo, l’UNESCO ha preso la decisione di includere questo caratteristico popolo tra quelli da studiare all’interno del progetto sul Climate Change.

Advertisements

Il linguaggio tipico dei Sami include addirittura più di 200 termini differenti che servono a riferirsi alla neve e alle sue diverse qualità. La loro abilità include quella di saper leggere i segnali degli elementi naturali, in modo da adattarsi facilmente alla vita che conducono nell’ambiente gelido e innevato della Lapponia. Grazie a questa particolare qualità, i Sami hanno una spiccata dote che si potrebbe applicare in modo funzionale al riconoscimento dei segnali dei cambiamenti climatici.

neve lapponia

Leggere la neve

Tra le funzioni dell’atto di leggere i segnali della neve rientra quella di stabilire con precisione la corretta migrazione delle renne. Il popolo Sami infatti è noto per gli allevamenti di questi animali, con i quali si sposta all’interno del territorio della Lapponia su particolari slitte sapientemente costruite.

Per questo popolo la neve costituisce una preziosa fonte di informazioni, che diventa una sorta di istantanea che serve per stabilire le condizioni ambientali in un dato momento. Il modo in cui la neve si dispone sul terreno può fare la differenza in molti casi, in particolare per quanto riguarda le abitudini e lo stile di vita dei popoli che abitano nel territorio della Lapponia.

La ricerca dell’UNESCO

Grazie alla loro abilità nel leggere la neve, i Sami sono stati coinvolti dall’UNESCO in un’importante ricerca che riguarda il cambiamento del clima.

In particolare, l’UNESCO ha riconosciuto l’importanza del linguaggio dei Sami, che include delle terminologie olistiche ideali per identificare i cambiamenti all’interno dell’ambiente innevato. La lingua dei Sami è perfetta per integrare le conoscenze che si possono ricavare dall’osservazione ecologica dell’ambiente. Grazie all’ampia gamma di termini utilizzati per distinguere le caratteristiche della neve, è possibile secondo l’UNESCO elaborare importanti strategie di adattamento all’ambiente. Inoltre, captare in poco tempo i cambiamenti climatici costituisce un vantaggio che rende possibile intervenire in modo tempestivo per risolvere eventuali problemi di carattere ambientale.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Castello Miramare, Trieste: storia e informazioni

Cappella Palatina, Palermo: mosaici e struttura

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media