Le location del film “La società della neve”

Il film "La società della neve" è stato girato in location davvero sorprendenti, difficili da gestire viste le condizioni climatiche.

“La società della neve” racconta la storia, realmente accaduta, dell’incidente aereo avvenuto nel 1972, quando il volo 571 decolla la mattina del 12 ottobre, dall’aeroporto Carrasco di Montevideo, in Uruguay, diretto all’aeroporto Benìtez, di Santiago del Cile. Il volo sfortunatamente però si schianta sulla Cordigliera delle Ande.

Nel film chi racconta è uno dei passeggeri, Numa Turcatti, che fa parte della squadra di rugby degli Old Christians Club, presente sul volo.

I superstiti dell’incidente rimarranno bloccati sulle Ande per ben tre mesi, in condizioni di vita estreme, che li porteranno a compiere scelte davvero difficili.

Le location del film “La società della neve”

Il film è stato girato in location davvero sorprendenti, difficili da gestire viste le condizioni climatiche: infatti il regista ha preferito usufruire di ambientazioni reali, piuttosto che degli studi di animazione.

Le location

Le riprese sono avvenute principalmente sulle montagne delle Ande, in Cile e in Sierra Nevada, dove il clima è davvero rigido. Infatti il regista ha affermato che queste sono state le location più difficili da tollerare, per via delle condizione estreme da sopportare.

Per mettersi nei panni di chi si è salvato e restituire un film veritiero ed emozionante, la crew ha trascorso oltre 100 ore con i 15 sopravvissuti, che ora hanno tutti più di 70 anni, e con le famiglie di coloro che sono morti.

Le montagne delle Ande, la storia

La Cordigliera delle Ande è la più lunga catena montuosa del pianeta. Si estende per oltre 7000 km al margine occidentale del continente sudamericano e attraversa Venezuela, Colombia, Ecuador, Perù, Bolivia, Cile e Argentina, fino alla Terra del Fuoco.

Le montagne delle Ande hanno più di 50 milioni di anni, create quando le placche tettoniche sudamericane e del Pacifico si sono scontrate, è un insieme di numerose catene montuose che si uniscono in quelli che vengono chiamati nodi orografici.

Questi eventi si sono verificati nel lontano periodo del Triassico e del Giurassico, quando la Pangea iniziò a rompersi e si svilupparono diverse crepe.

In particolare fu durante il periodo Cretaceo che le Ande iniziarono a prendere la loro forma attuale, a causa del sollevamento, della faglia e del ripiegamento delle rocce sedimentarie e metamorfico dagli antichi cratoni a est.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le mete migliori per un viaggio a febbraio 2024

Le location dell’intrigante film “Cena con delitto- Knives out”

Leggi anche
Contentsads.com