Le migliori gallerie d’arte contemporanea di Caracas

Queste gallerie sono assolutamente imperdibili e sapranno conquistare qualsiasi amante dell'arte.

Le gallerie d’arte contemporanea di Caracas riusciranno a conquistare tutti gli amanti dell’arte. Caracas è una città in costante movimento ed evoluzione, una città piena di contraddizioni. È in questo ambiente che gli artisti venezuelani esplorano le molteplici sfaccettature della vita contemporanea in America Latina, in Venezuela e nella stessa Caracas.

Le migliori gallerie d’arte contemporanea di Caracas

D’Museo

Quando D’Museo aprì nel 1990, la vita artistica di Caracas era in piena fioritura; i principali musei d’arte contemporanea di Caracas avevano ottenuto riconoscimenti internazionali e le gallerie private esponevano il meglio dell’arte latinoamericana. Tuttavia, il D’Museo riuscì ad attirare l’attenzione del mondo dell’arte inaugurando con una mostra collettiva di 15 tra i più grandi artisti venezuelani, tra cui Arturo Michelena, Emilio Boggio e Manuel Vicente Mujica.

Da allora, D’Museo promuove i giovani talenti venezuelani contemporanei.

Estudio Arte 8

È quasi impossibile imbattersi in questa galleria passeggiando per le affollate strade di Las Mercedes. Estudio Arte 8, nascosto al secondo piano dell’Edificio Elkano, è una vera e propria gemma nascosta per chi ama l’arte contemporanea. In pochi anni di attività e grazie all’esperienza dei suoi curatori, Estudio Arte 8 ha esportato talenti venezuelani e sudamericani in tutto il mondo, partecipando a mostre a Londra, New York, Miami e nella Repubblica Dominicana.

migliori gallerie d'arte Caracas

Oficina #1

Nel panorama tradizionale delle gallerie d’arte venezuelane, Oficina #1 si distingue per la sua unicità e innovazione. Fondata nel 2005 da Suwon Lee e Luis Romero, Oficina #1 è il primo spazio espositivo di Caracas gestito interamente da un collettivo di artisti. La galleria ha ospitato oltre 60 mostre e ha dato la possibilità a molti giovani artisti di esporre le proprie opere per la prima volta. L’innovazione è al centro della filosofia di Oficina #1, così come la ricerca di nuove forme di espressione artistica, con particolare attenzione alle forme d’arte che stanno emergendo in Venezuela.

Galleria d’arte di Odalys

Odalys è una fondazione il cui obiettivo primario è la promozione e la diffusione dell’arte latinoamericana nel mondo. Grazie alle sue ricerche, Odalys ha potuto recuperare le opere di Milos Jonic e Federico Lessmann, due dei più importanti e influenti fotografi venezuelani del XIX secolo. La fondazione incoraggia e sostiene anche i giovani artisti attraverso programmi di sponsorizzazione e borse di studio, mentre la galleria stessa serve principalmente come spazio espositivo per le opere che vengono messe all’asta ogni mese dalla Casa de Subastas Odalys.

Altri consigli

Se volete esplorare il Venezuela a 360 gradi, assicuratevi di visitare Carúpano. Lo stesso discorso vale per la meravigliosa Maracaibo. Tuttavia, ricordate che ci sono alcune cose da non fare in Venezuela

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Perché visitare le Bahamas: dai paesaggi mozzafiato alla cultura locale

Hotel Santin, il comfort e l’eleganza nel cuore di Pordenone

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • Loading...
  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media