La fredda e desolata location del film horror “Orphan”

L'atmosfera è perfetta per un film horror: la fredda città di Toronto, incrementa la paura, rendendo ancora più cupe le scene del film.

Un film che riesce a trasmettere un senso di ansia e inquietudine, “Orphan” racconta la storia di una famiglia, che verrà stravolta per sempre.

Kate Coleman è la mamma di due figli, che rimane profondamente scossa dalla perdita del terzo, mentre era ancora incinta.

Per colmare il vuoto che ha lasciato la morte del bambino e trasmettere il suo amore, la donna decide insieme a suo marito Jhon di adottare un bambino in un orfanatrofio.

E’ subito amore a prima vista con una bambina sveglia, allegra e affettuosa: Esther. La bambina, dopo la misteriosa morte dei suoi genitori, è stata portata in orfanatrofio, dove altre situazioni spiacevoli sono accadute intorno a lei.

Presto i Coleman si accorgeranno che Esther non è una bambina qualunque…

La location del film horror “Orphan”

L’atmosfera è quella perfetta per un film horror: la fredda città di Toronto, in Canada, incrementa quel senso di paura e di desolazione, che rendono ancora più cupa la situazione della famiglia Coleman. Una location in perfetta sintonia con un personaggio spaventoso e inquietante come quello di Esther.

Toronto

Caratterizzata dalle rigide temperature canadesi, Toronto è una città particolarmente viva, fatta di cultura e natura.

Il fatto che sia così variegata dal punto di vista culturale, le ha permesso di vincere addirittura il premio, assegnato dall’UNESCO, di città in assoluto più ricca di contrasti: infatti nasce dall’aggregazione di quartieri differenti, ognuno con caratteristiche diverse e uniche. E’ anche per questo motivo che a Toronto si parlano numerose lingue, per via delle oltre 70 diverse nazionalità che comunicano avvalendosi di circa 100 idiomi.

A Toronto è molto bello passeggiare all’aria aperta, ammirando gli edifici architettonici che plasmano la città: per esempio grande meta turistica è la CN Tower, indiscusso simbolo cittadino collocato nella zona metropolitana meridionale. Anche lo “SkyDome”, il famosissimo stadio con il tetto a cupola meglio conosciuto come “The Dome”, è un vero e proprio tempio per gli adepti del baseball e del football, nonchè versatile location per concerti e performance musicali live.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La location del film “Senza via di scampo- La vera storia di Anna Frank

Quali città visitare in Messico in inverno nel 2024

Leggi anche
Contentsads.com