Notizie.it logo

Machu Picchu, nuove restrizioni sui biglietti d’ingresso

Machu Picchu

I biglietti a tempo per Machu Picchu devono essere acquistati online: solo 1 ora per poter visitare la città perduta.

Machu Picchu, l’antica città inca, è di nuovo al centro dell’attenzione per i visitatori. Dopo che all’inizio dell’anno scorso il governo aveva limitato il numero di visitatori, ecco un nuovo giro di vite sui biglietti: adesso, non solo bisognerà prenotare in anticipo l’ingresso, ma specificare l’ora di arrivo.
Se state pensando di andare A Machu Picchu, consigliamo di visitare Expedia e Volagratis per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a Booking.


Nuove regole d’ingresso 2018

L’erosione e il progressivo deterioramento della città Patrimonio dell’Umanità ha portato il governo – e l’UNESCO – a regolamentare ulteriormente il numero di visite. Nel tentativo di limitare le conseguenze del sovraffollamento del sito archeologico, l’Ufficio Cusco del Ministero della Cultura ha deciso che i biglietti di ingresso dovranno essere acquistati online prima di recarsi a Machu Picchu: inoltre, i visitatori potranno girare all’interno della città per un tempo limitato e solamente dalle 6 alle 14 ora locale.

Il nuovo ostacolo dei cosiddetti “biglietti a tempo” potrebbe scoraggiare i visitatori che, non essendo a conoscenza delle nuove restrizioni, potrebbero vedersi negato l’accesso al sito archeologico, anche dopo aver atteso in una fila – letteralmente – chilometrica.

Infatti, i nuovi orari sono entrati in vigore dall’1 gennaio 2019 e hanno causato, purtroppo gravi disagi. Se stai programmando un viaggio a Machi Picchu dovrai tenere in considerazione anche un’altro aspetto: il titolare del biglietto (ebbene si, i tikets sono nominali) potrà visitare la città solamente per 1 ora dall’orario riportato sulla ricevuta. I biglietti possono essere acquistati direttamente sul sito del governo, ma con un ampissimo preavviso (praticamente, insieme a quelli del biglietto aereo per recarsi in questa meravigliosa zona del mondo).

Machu Picchu, la città inca

Secondo i dati forniti da Peru Report, Machu Picchu ha registrato un record di 4.4 milioni di visitatori nel 2018, portando un guadagno di 5 miliardi al governo locale (pari al 16% degli introiti per il Paese) tra la vendita dei biglietti e dei gadget che vedono come grandi protagonisti gli alpacha .

Oltre al fascino del sito archeologico che si trova tra la Foresta Amazzonica e le Ande, le ragioni del grande successo risiedono forse nel passaparola e nelle recensioni su TripAdvisor: i visitatori infatti hanno votato Machu Picchu come la terza meta migliore di tutto il Sud America.

Inoltre, la città perduta – che è il terzo sito archeologico più vaso di tutto il mondo – è stata eletta dall’UNESCO nel 2007 come una delle 7 meraviglie del mondo moderno.

L’iniziativa dei biglietti a tempo è quindi finalizzata da una parte non a scoraggiare i visitatori, ma a garantire da una parte un servizio di qualità, permettendo ai turisti di girare in maniera libera all’interno del sito archeologico, dall’altra a tutelare il patrimonio archeologico di questa affascinante città perduta.

© Riproduzione riservata
Leggi anche