I monumenti più importanti della Grecia: quali sono?

Visto l'alto numero di monumenti e reperti archeologici che caratterizzano la Grecia, è bene individuare quelli più importanti: scopriamoli insieme.

La Grecia, si sa, è la culla della cultura occidentale, è il luogo in cui una grande civiltà ha dato le basi alla nostra attuale società: la nascita delle poleis, della democrazia, grandi opere letterarie e tradizioni e usanze che hanno forgiato il mondo odierno.

Ogni angolo della Grecia racconta di una storia e di un passato glorioso, grazie a testimonianze archeologiche, che oggi abbiamo la fortuna di poter ancora ammirare.

I monumenti più importanti della Grecia

Visto l’alto numero di monumenti e reperti archeologici che caratterizzano la Grecia, è bene individuare quelli più importanti e che non possono non essere visitati durante un viaggio in questo suggestivo territorio.

Scopriamo insieme quali sono!

Acropoli di Atene e il Partenone

Come non iniziare da questo glorioso patrimonio: risalente al V secolo a .C., il sito rappresenta il centro della polis di Atene, eretta in nome dell’omonima dea della saggezza, nonchè protettrice della città.

Il Partenone è il tempio dedicato alla dea, conservato in condizioni ottime, è uno splendido esempio di architettura classica: le decorazioni si attribuiscono allo scultore più importante dell’epoca, ovvero Fidia.

Cnosso, Creta

Un sito davvero suggestivo, dove si respira l’energia misteriosa e intrigante del passato: Cnosso comprende il vasto palazzo risalente al 2000 a.C.

circa, che costituiva l’epicentro della civiltà minoica. All’epoca, rappresentava un’incredibile dimostrazione di ricchezza per un impero che si estendeva fino ad Atene e oltre.

Inoltre a rendere ancora più affascinante il palazzo, è il fatto che sia collegato alla leggenda del Minotauro: potrebbe essere dalla struttura di questo edificio che il racconto ha preso ispirazione.

Meteora

Il sito si trova nella regione della Tessaglia e comprende antichi monasteri cristiano-ortodossi incastonati in formazioni rocciose a circa 600 metri sul livello del mare.

Questo un tempo era un luogo di rifugio per i monaci in fuga dall’Impero Ottomano e per gli eremiti che volevano isolarsi dal resto della civiltà.

Teatro di Epidauro

Dedicato al dio Asclepio, figlio di Apollo e dio della medicina, il teatro è uno dei migliori per acustica ed estetica.

Nell’antichità il suo ruolo era molto importante: qui venivano inscenati giochi musicali, ma soprattutto opere drammatiche, in onore di Asclepio. Il tutto ruotava attorno al potere della divinità, ovvero la medicina, che era rappresentata dall’opera tragica.

Si pensava infatti che questa avesse benefici sulla salute fisica e psichica di chi la guardava.

Olympia

Le rovine di Olimpia sono un’esperienza unica da ammirare: un tempo la città godeva di una fama molto importante, perchè è proprio qui che nacquero i giochi olimpici.

Inoltre la città era sacra a Zeus, di cui un tempo era conservata un’enorme statua.

Delos

Si dice che sia la città in cui vennero alla luce le due divinità gemelle, Apollo e Artemide, a cui la città è dedicata.

Oggi qui potrete visitare magnifici templi, i mercati, opere artistiche dell’epoca classica, e la Terrazza dei Leoni, una passerella di sette bestie ringhiose costruita in onore di Apollo.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa vedere a Brooklyn, New York: attrazioni da non perdere

Le location del film adrenalinico “Red 2”

Leggi anche
Contentsads.com