Petra, Arabia Saudita: cosa vedere

Tutte le informazioni a proposito di Petra, da visitare durante un viaggio in Arabia Saudita.

Uno dei luoghi più suggestivi da visitare nel corso di un viaggio in Arabia Saudita è la città Nabatea nota con il nome di Petra.

Petra, Arabia Saudita

Fare una vacanza in Arabia Saudita offre l’opportunità di ammirare paesaggi decisamente spettacolari che richiamano epoche antiche.

Uno dei posti più belli da vedere è la città Nabatea di Petra. Il nome con cui è conosciuto questo sito è quello di Mada’in Saleh. Questo luogo decisamente suggestivo sorge all’interno del contesto del deserto dell’Arabia Saudita. Presso la Petra araba è possibile ammirare maestosi monumenti che si presentano in tutta la loro bellezza scolpiti nella roccia di arenaria locale. Nel sito si possono notare antiche fortezze e rovine che proiettano i visitatori in periodi storici molto distanti nel tempo.

Advertisements

Petra custodisce inoltre ben 131 antichi sepolcri, che si possono vedere nel corso di una visita. Prima di partire per il prossimo viaggio è molto interessante sapere cosa vedere nel territorio di Petra.

petra arabia

Le origini di Petra

L’antica città di Petra sorge in un contesto paesaggistico desertico, totalmente privo di abitazioni. Nel corso della storia questo importante sito ha avuto un ruolo di spicco all’interno del campo del commercio. I prodotti che venivano venduti all’interno del territorio di Mada’in Saleh erano soprattutto l’incenso e la mirra. Nel corso di una visita presso Petra è possibile notare alcune iscrizioni, che risalgono addirittura a un periodo storico che si colloca intorno a un millennio prima della nascita di Cristo.

Altri elementi architettonici del luogo risalgono invece al periodo dei Thamudeni e a quello dei Nabatei. Tali costruzioni si collocano approssimativamente all’interno di un periodo che va dal II secolo a.C. al II secolo d.C.

Informazioni sul sito archeologico

La città di Petra si trova a circa 300 chilometri da Medina e si può raggiungere partendo da questa località e procedendo in direzione nord. Dalla città più vicina occorre fare un viaggio in auto di circa tre ore, che conduce in modo semplice presso il meraviglioso sito archeologico dell’Arabia Saudita.

Un altro modo per arrivare presso Mada’in Saleh è quello di prendere il treno storico che viaggia lungo la ferrovia Hijaz. Si tratta di un mezzo che anticamente partiva dalla città di Medina e proseguiva in direzione di Damasco. Nel corso della visita è possibile fare una piacevole esperienza a bordo di una mongolfiera o di un elicottero. Si tratta di opportunità capaci di rendere assolutamente indimenticabile un viaggio in Arabia Saudita.

Scritto da Debora Albanese
3 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Maurizio
14 Gennaio 2021 23:18

Ignoranti, Petra è in Giordania

Albino Ierevan
15 Gennaio 2021 11:14
Reply to  Maurizio

bravo….

Albino Ierevan
15 Gennaio 2021 11:13

ma scusate chi ha fatto questo articolo PETRA si sa che è in GIORDANIA.. se fate scrivere a gente ignorate…. come pretendete di essere un servizio turistico se non sapete le cose basilari……….

Amsterdam e chiusura coffee shop: tutte le informazioni

Sanremo, Museo della Canzone Italiana: tutte le novità

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media