Siti Unesco in Baviera: i luoghi più belli da visitare

La guida ai siti protetti dall'Unesco della Baviera, tra luoghi storici e culturali per un incredibile viaggio nel passato.

In Baviera sono tanti i siti protetti dall Unesco, luoghi storici e culturali dalla bellezza ineguagliabile. Sono luoghi che meritano una visita, con la possibilità di fare un meraviglioso tour nello stato della Bavaria. Vediamo, quindi, quali sono le tappe da non perdere.

Siti Unesco in Baviera

La Baviera è lo stato situato a sud-est della Germania che confina con il Liechtenstein, l’Austria e la Repubblica Ceca. La sua capitale, Monaco di Baviera è una meta molto nota per l’annuale festa della birra, ma non solo. Sono tante, infatti, le meraviglie custodite a Monaco di Baviera.

In Germania vi sono ben 38 siti tutelati come patrimonio dell’umanità dall’Unesco, di cui sette si trovano proprio nello stato della Bavaria.

Vediamo, quindi, quali sono questi splendidi luoghi da non perdere.

Re­si­den­za di Würz­burg

La Re­si­den­za di Würz­burg è un maestoso palazzo situato nella città di Würzburg. Questo luogo fu costruito su incarico dei vescovi-principi Johann Philipp Franz von Schönborn e sue fratello, Friedrich Karl von Schönborn.

Tra i luoghi più celebri di questo sito Unesco spicca la scala d’onore con una volta priva di sostegno.

Qui il famoso artista Giavanni Battista Tiepolo dipinse il più grande affresco su soffitto del mondo. Questo simboleggia l’omaggio dei quattro continenti allora conosciuti. L’America è rappresentata da una donna pellerossa, adorna di piume e seduta su un coccodrillo, l’Asia da una donna indiana su un elefante, L’Africa da una principessa nera su un cammello e l’Europa è affiancata dai rappresentanti delle arti.

Inoltre, la chiesa di corte, alla quale si accede direttamente dalla piazza, è un capolavoro dell’arte sacra a Würzburg.

Würz­burg

Wie­skir­che im Pfaf­fe­n­win­kel

La Wie­skir­che im Pfaf­fe­n­win­kel, o Chiesa del Prato, è un gioiello del Rococò bavarese. Si tratta di una splendida una chiesa di forma ovale che si trova a Wies, ai piedi delle Alpi tedesche. Le origini di questo capolavoro risalgono al 1730, ed è diventato un’importante meta di pellegrinaggio per il Cristo Flagellato.

La Wieskirche, situata a poca distanza dal paese di Steingaden, è aperta tutti i giorni dalle 8 alle 17 e fino alle 20 in estate.

Wies

Cen­tro sto­ri­co di Bam­ber­ga

Bamberga è una splendida città situata nel nord della Baviera, e sorge su sette colli dove si incontrano i fiumi Regnitz e Meno.

Il centro storico di questa splendida città è ricco di stili architettonici diversi e meravigliosi. Tra i luoghi più importanti custoditi in questo centro storico troviamo il Vecchio Municipio, il Duomo, la Residenza Nuova e la Vecchia Corte.

Bam­ber­ga

Il Li­mes

Il Li­mes è l’antica linea di confine romana fortificata con fortini, torri di avvistamento, mura difensive e palizzate. Questa, circa duemila anni fa serviva a difendere il regno dell’antica potenza mondiale dagli attacchi della libera Germania.

Il Limes altogermanico-retico si estende per 550 chilometri e inizia nella valle del Rotenbach presso Schwäbisch Gmünd per terminare a Ratisbona, sul Danubio.

Cen­tro sto­ri­co di Ra­ti­sbo­na

Ratisbona, anche nota come la città dei re e degli imperatori, rappresenta una testimonianza della sua storia lunga quasi 2.000 anni. Il centro include oltre 1500 edifici protetti, 984 di essi formano il gruppo “Centro storico con il quartiere di Stadtamhof“, premiato nel 2006 dall’Unesco.

Ratisbona

Siti pa­la­fit­ti­co­li

I Siti palafitticoli preistorici dell’arco alpino sono una serie di 111 siti archeologici palafitticoli localizzati sulle Alpi o nelle immediate vicinanze. I siti si trovano in Svizzera, Austria, Francia, Germania, Italia e Slovenia. Questi, infatti, sono stati riconosciuti come patrimonio transnazionale dell’Umanità.

O­pe­ra dei Mar­gra­vi a Bay­reu­th

Il Teatro dell’opera dei Margravi è un teatro realizzato in stile barocco e risalente al XVIII secolo, sito a Bayreuth. Il suo interno è un luogo di grande suggestione e bellezza, che riprende lo stile dei teatri italiani del periodo.

L’interno a logge con 3 ordini di gallerie presenta ricche e meravigliose decorazioni. I Bibiena lo vollero costruire totalmente in legno, senza utilizzare materiali come pietra o marmo, in modo da migliorarne l’acustica. Le sculture che decorano le logge e il palco esaltano la dinastia degli Hohenzollern da cui discendevano i Margravi. La facciata del teatro è, invece, opera dell’architetto di corte Joseph Saint-Pierre.

Scritto da Ilenia Albanese

Scrivi un commento

1000

Palazzo dei Principi di Carignano: come visitarlo

Castello di Wartburg, il nascondiglio di Lutero: le info

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zanzibarZanzibar: scopri tutto su questa magnifica destinazione

    Zanzibar è meta di turisti, attratti anche da tantissimi animali e da pesci e delfini.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.