Notizie.it logo

Il lato umano e le attività di Malaga

Immagine in evidenza predefinita Viaggiamo

Il lato umano è uno dei punti forti del weekend di Malaga: lo scambio di esperienze, conoscere gente e divertirsi è fondamentale.

L’incontro in Andalusia con gli altri blogger da tutto il mondo è stato bellissimo.

Tutto ciò è emozionante, almeno per me, poiché mi permette di confrontarmi con viaggiatori come me e mi guida nel mio apprendimento in molti campi in cui sono molto inesperta e le cui parole d’ordine iniziano a suonare nella mia testa: SEO, Klout, networking… conta imparare e migliorare, ma anche godere e divertirsi, e per entrambe la mia esperienza di blogger è stata fondamentale. Dietro ogni blogger c’è un appassionato al mondo del viaggio che rende molto facili le ore di dedizione che richiede un blog.

Ha molti meriti il lavoro silenzioso degli organizzatori, Brito e Maria Victoria Rodriguez, che hanno dedicato molte ore, nervi e tempo ad organizzare questo evento e tutto è venuto fuori come Dio comanda.

Sono sicura che la prossima riunione di blogger di viaggio sarà ancora meglio.
Brito e Maria Victoria hanno creduto in questo evento, che senza di loro non sarebbe stato possibile. La promozione turistica della città di Malaga è in buone mani.

Mi piacerebbe rincontrarmi con alcuni blogger che ho conosciuto personalmente perché è stato un piacere condividere con loro questo weekend a Malaga. Uno dei più simpatici è Jose Carlos DS, come me appassionato di viaggi e di fuoristrada che ama l’escursionismo, il calcio e soprattutto visitare posti nuovi. Ho stretto amicizia anche con Roman Isabel di “Diariodeabordo”, un Barcellonese che mette il buonumore a tutti per il suo splendido carattere. Mi ha detto che andrà in Tunisia e mi aspetto come minimo una cartolina!!

Un’altra dei miei compagni preferiti in questo weekend è stata Helen.

Lei è una giornalista che scrive di gastronomia e twitter ufficiale di questo incontro tra Blogger di viaggio. Ho avuto la fortuna di incontrarla durante un viaggio in Cantabria e ogni volta ci siamo trovate in gran sintonia, parlando di ricette, chef e gastronomia, una delle mie passioni oltre i viaggi.

Non posso evitare di menzionare Sele, conosciuto quest’estate nientedimeno che a Tallinn, Estonia. Un viaggiatore appassionato che vive per viaggiare e che per questo è molto conosciuto in rete.

Molti degli altri li conoscevo solo virtualmente, ma a vederli mi sentivo così a mio agio che sembrava di conoscerli tutti nella vita (è curioso come ci si possa affezionare a persone conosciute in rete).
Rafa Pérez, giornalista e fotografo di viaggio, persona dalla stretta di mano forte e cordiale è stato uno dei personaggi più insoliti e divertenti.

Spero ci saranno altre occasioni per rincontrare anche lui, e allo stesso Pau (il Pachinko) un riferimento nel mondo dei Blog di viaggio, sempre col sorriso e un grande senso dell’umorismo. Da Iñaki Makazaga (pietra di tocco) ho imparato che un giornalista può essere perfettamente un blogger e adattare i contenuti e lo stile al mondo del turismo e dei viaggi. Grande anche Gonzalo Moreno di Minube che ha portato colore alla riunione e Jose David (viaggiatore e grande mangiatore). Di lui mi ha colpito lo spirito e il senso dell’umorismo. Judith (viaggio Dijuca) mi ha dimostrato che senza fare rumore inoltre è possibile fare molto bene per il turismo e i viaggi.

Da tutti ho imparato qualcosa in questi giorni: molte grazie! Non ho potuto parlare che tutto ciò che ho fatto, eravamo così tanti blogger che avrei voluto trascorrere più tempo con loro, ma il fine settimana non ha permesso di più.

Sarà per un’altra occasione.

Attività della TBMAGP
La varietà di attività che l’organizzazione di questo evento ci ha dato è stata semplicemente spettacolare. Già, poiché il venerdì abbiamo avuto l’opportunità di godere di alcune attività e la domenica ha completato l’offerta, c’erano opzioni per tutti i gusti. Segue un riepilogo di tutto ciò che può fare da Malaga: ingresso nei seguenti musei e monumenti: Cattedrale di Malaga, Alcazaba, Castello di Gibralfaro, Fondazione Picasso, Museo Carmen Thyssen, Museo Picasso Malaga, CAC (centro di arte contemporanea), Museo d’arte fiamminga, il Museo del vetro, il cimitero Auto Museum, Museo Revello, il giardino botanico-storico.

Anche autobus turistici di Malaga, il percorso guidato in bicicletta dal centro di Malaga, degustazione al Museo, visita guidata al monumentale di Malaga, viaggiare in taxi dalla città, tour in segway, escursionismo sulle montagne di Malaga, lezioni di flamenco, corso di cucina tradizionale e relax in un hammam.
Come potete vedere, l’offerta è stata semplicemente spettacolare e mi ha reso molto difficile scegliere.

Alla fine ho avuto la fortuna di provare un curioso mezzo di trasporto per le strade di Malaga, il segway.
di facile maneggevolezza, ci si diverte e si vede la città da un punto di vista diverso: ne è valsa davvero la pena. Con Segway Tours (Grazie Jose per le foto) ha visitato alcuni punti importanti della città in un viaggio di poco più di un’ora. Molto consigliato per chi gira l’Andalusia.

Tapas di Malaga, i migliori dell’Andalusia

Il venerdì sera con alcuni blogger siamo andati in alcuni dei bar che frequento a Malaga. Abbiamo iniziato nella vecchia casa della guardia, tipico beer-Pub dove servono vini e birre dal 1840. Abbiamo quindi provato il bartolos e il topless Orellana, che è piaciuto abbastanza, un po’ di pesce fritto nel Cortijo Pepe, uno dei miei preferiti delle tapas Malaga. Un altro classico della notte di Malaga è il Fernando Bar, dove potete prendere le bevande per meno di 4 euro! Nonostante la grande atmosfera dell’Andalusia, abbiamo risparmiato le forze per il giorno successivo, tornando a casa non troppo tardi.

Durante il giorno del pranzo di sabato siamo stati nelle cantine la Pimpi, un leggendario locale di Malaga che non si può non visitare.Il cibo non era male anche se mi aspettavo qualcosa di più, per la verità. Prosciutto, formaggio, gazpacho, Rabo de toro e dessert con pane tostato francese.

La Pimpi (coda di bue) per la cena ci ha portato a Pedregalejo, un quartiere popolare e dove si mangia un ottimo “pesce fritto”. The Morata e la capra ci hanno preparato un pesce eccellente durante la nostra cena vicino al mar Mediterraneo. Parlerò più approfonditamente della cena nel mio blog di gastronomia, “Viaggia e mangia”.

Una domenica in Andalusia all’insegna del relax
Abbiamo iniziato la giornata con una rilassante sessione di bagno e massaggio arabo in Hamman, autentici bagni turchi situati nel centro di Malaga. Siamo andati via da lì molto rilassati e ci siamo diretti al ristorante di Mariano per ricevere un corso di cucina di Malaga. Attendevo con ansia questa lezione perchénon vedevo l’ora di imparare a cucinare l’ajoblanco; ho poi assaggiato una paella molto ben fatta. Per dessert, caramello.

Per finire siamo andati a visitare uno dei musei più sorprendenti e affascinanti che ho visto da molto tempo. Il Museo di auto Malaga, una delle collezioni di automobili più importanti del mondo. Un museo dell’Andalusia che merita un post tutto per sé, presto gli dedicherò l’attenzione che merita.

Punti di interesse – Malaga Seway Tours.Calle Peña, 12. 630152978

-Cantina la Pimpi. 68 di Granda. 952-228-990

-La Morata. Paseo Marítimo di Pedregal 13. Telefono: 952-292-645

-L’Hamman. Bagni Arabi a Malaga. Tomas de Cozar, 13.

-Ristorante Mariano. Piazza del carbonio, 2. 902416641

-Auto Museo a Malaga. Avenida Sor Teresa Prat, 15. 951 137 001

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche