Notizie.it logo

Tenerife cosa vedere con bambini: le mete più adatte

tenerife cosa vedere con bambini

Tenerife, il posto ideale per grandi e piccini.

Tenerife è una delle terre più affascinanti ed interessanti del pianeta. Grazie alle sue caratteristiche uniche l’isola spagnola che fa parte dell’arcipelago delle Canarie (formato da sette isole maggiori ed altre isolette minori, tutte di origine vulcanica, situato nell’Oceano Atlantico al largo dell’Africa nord-occidentale) è stata ribattezzata “l’isola dell’eterna primavera“. Infatti nell’isola la temperatura anche nei mesi più freddi difficilmente scende sotto i venti gradi e questo la rende una terra speciale, ricca di mete uniche in grado di offrire mille avventure da fare almeno una volta nella vita, specialmente quando si è piccoli. Ecco perché con questo articolo andremo ad elencare cosa vedere con bambini nell’isola di Tenerife.

Tenerife cosa vedere con bambini

Porto de Los Cristianos

Se si vuole regalare una splendida gita in mare a un bambino allora il posto migliore di Tenerife è il porto de Los Cristianos, località molto carina ricca di tour operator che offrono tantissime gite in barca, alcune delle quali davvero uniche e impagabili, come quelle per vedere le balene o i delfini.

Dal porto de Los Cristianos infatti partono quotidianamente imbarcazioni che permettono ai turisti interessati di ammirare da vicino le splendide evoluzioni dei delfini o i meravigliosi branchi dei cetacei.

Senza dubbio una gita unica, soprattutto se vista con gli occhi di un bambino.

Ruta de los belenes

Se si ha in programma una gita a Tenerife nel periodo natalizio allora una cosa molto bella da fare in compagnia di un bambino è andare ad ammirare i famosi “los belenes” letteralmente “i presepi“. Nell’isola spagnola infatti per tutto il periodo della natività (che va dall’otto di dicembre all’epifania) è possibile trovare intere vie adornate di luci colorate e i “los belenes”.

Per l’appunto presepi magnificamente allestiti, in cui i locali per far divertire i bambini, oltre ai soliti pastorelli, Re Magi e altre figure tipiche della natalità, nascondono il famoso “caganer” (ovvero la statuetta di un bambino accucciato e con calzoni abbassati).

La tradizione vuole che il bambino che trova il “caganer” vinca una fetta del famoso “Roscon de los Reyes” il dolce dei Re Magi, che non è altro che un ciambellone morbido simile a una brioche tipico delle festività natalizie.

Il posto migliore per trovare i “los belenes” è a nord dell’isola, dove ogni anno si organizzano veri e propri tour tra i paesini della zona che si sfidano a colpi di luci e “belenes”.

Parco nazionale del Teide

Il parco nazionale del Teide (patrimonio dell’UNESCO dal 2007) è il parco naturale più visitato d’Europa e deve la sua fama proprio al Teide; ovvero il vulcano più alto di Tenerife che con i suoi 3718 metri è anche la vetta più alta della Spagna nonché la montagna più alta di tutte le isole dell’Oceano Atlantico.

Visitando questo parco verrà data la possibilità ai bambini di vedere da vicino il terzo vulcano più alto al mondo e per rendere ancora più speciale la giornata basterà far loro raggiungere la vetta del vulcano (che nel 2016 è stata visitata dalla cifra record di 4.079.823 visitatori).

L’unica cosa da tener conto però è che per riuscire a raggiungere la cima è indispensabile ottenere il nullaosta dalle autorità del parco, si tratta di una formalità ma il tempo di rilascio va dalle tre settimane in su.

Parco Naturale della Corona Forestale

Tenerife è un’isola selvaggia che profuma di autenticità e tra i tanti luoghi incantati che può offrire, senza dubbio uno dei più speciali e che sicuramente avrà la capacità di lasciar a bocca aperta grandi e bambini è quello del paesaggio lunare del sentiero di “Madre del Agua”.

Il sentiero si trova all’interno del parco naturale della corona forestale e si snoda tra foreste di pini marittimi e canyon per terminare davanti a un panorama mozzafiato, un paesaggio lunare appunto.

I bambini avranno la possibilità di immergersi in un luogo in cui regna l’assoluto silenzio e riuscire a vedere da vicino le stupende piramidi naturali caratterizzate del candido color bianco e le meravigliose sculture emerse dalla roccia scolpite dal vento.

Per loro sarà come trovarsi a vagare sulla luna. Un’esperienza davvero indimenticabile.

Playa de los gigantes

Se si ha a che fare con bambini mai sazi di avventure e magari anche in vena di esperienze sportive, allora la cosa migliore è portarli al mare. L’isola infatti offre moltissime esperienze sportive (kite e surf su tutte) che riusciranno a placare la voglia di sport e adrenalina anche ai più scalpitanti.

Senza dubbio il posto migliore per passare una giornata all’insegna di sport, sole e mare è l’incantevole cittadina di Los Gigantes (ovest dell’isola), famosa appunto per la sua spiaggia incantata protetta da impressionanti picchi rocciosi alti fino a 800 metri a strapiombo sul mare.

Qui grandi, ma soprattutto piccini, potranno cimentarsi con tutti gli sport acquatici che preferiscono vivendo così un’altra giornata unica e l’ennesima esperienza indimenticabile.

Tenerife, l’isola dell’eterna primavera e dalla mille opportunità a misura di bambino.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche