Le location del cult “L’uomo che sussurrava ai cavalli”

Il film "L'uomo che sussurrava ai cavalli" ha come sfondo i bellissimi paesaggi sconfinati del Montana: scopriamo le location delle riprese.

“L’uomo che sussurrava ai cavalli”, film del 1998, mette in scena una vicenda dove il rapporto tra uomo e natura è profondo e sentito, una cosa che spesso viene a mancare al giorno d’oggi.

Protagonista è Grace, una ragazzina di quattordici anni, che un giorno decide di uscire a fare una passeggiata a cavallo con una sua amica.

Purtroppo le due bambine rimarranno travolte in un brutto incidente, a causa del quale a Grace viene amputata una gamba e la sua amica non riesce a sopravvivere.

Anche il cavallo di Grace, il purosangue Pilgrim, rimane ferito, diventando irascibile e irrequieto.

Dopo l’accaduto la ragazza non è più la stessa di prima, cadendo in una depressione, per la quale la madre Annie è molto preoccupata: la donna cerca di risollevarla cercando qualcuno che guarisse Pilgrim, punto di riferimento per Grace e motivo di felicità.

Troverà un cow boy, soprannominato il “Sussurratore”, in grado di instaurare un profondo feeling con i cavalli, tanto da riuscire incredibilmente a guarirli.

Le location del cult “L’uomo che sussurrava ai cavalli”

L’intero film ha come sfondo i bellissimi paesaggi sconfinati del Montana, negli Stati Uniti, fatti di immensi prati e ranch dove il legame con gli animali è molto sentito.

Vediamo nel dettaglio alcune location dove sono avvenute le riprese.

Il Parco Nazionale di Yellowstone

Lo Yellowstone National Park, fondato nel 1872 dal presidente Grant, si trova nelle Rocky Mountains, a cavallo di tre stati, Wyoming, Idaho e Montana e si tratta del più antico parco nazionale del mondo e la più grande riserva naturale degli Stati Uniti.

Talmente è una perla di rara bellezza, da proteggere e conservare, lo Yellowstone National Park è stato dichiarato patrimonio dell’UNESCO NEL 1978.

Ovviamente l’attrazione principale del parco sono i suoi paesaggi naturali, dove potrete ammirare la metà dei geyser di tutto il mondo, meravigliose sorgenti termali multicolori, spettacolari laghi montani, profondi e suggestivi canyon, fumarole, cascate, solfatare. Anche la fauna è unica: potrete vedere girare indisturbati animali come puma, alci e addirittura orsi grizzly.

Glacier National Park

Il Glacier National park è una meta imperdibile per chi ama i paesaggi di montagna: infatti i 26 ghiacciai, 200 laghi, 1000 miglia di fiumi e le impetuose cascate, vi rapirà il cuore.

Purtroppo, per via delle gravi condizioni climatiche in cui riversa il nostro Pianeta, il parco è sempre di più in pericolo: il riscaldamento globale ha fatto si che molti ghiacciai si siano sciolti e secondo gli studiosi è solo questione di tempo prima che tutte le altre formazioni di ghiaccio subiscano la stessa sorte.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le location del romantico film “Pattini d’argento”

Cosa vedere a La Paz in Bolivia, tra paesaggi e modernità

Leggi anche
Contentsads.com