Vacanze nei villaggi turistici: come sarà

Una guida completa per sapere come sarà fare vacanze nei villaggi turistici durante l'estate 2020.

Durante l’estate 2020 saranno molte le cose che cambieranno rispetto agli altri anni. Vediamo come sarà fare vacanze nei villaggi turistici, per godersi una vacanza rilassante in totale sicurezza.

Vacanze nei villaggi turistici: come sarà

Dopo il lockdown dei mesi della primavera 2020, i villaggi turistici sono pronti a ripartire.

Le norme che servono per garantire la sicurezza e la salute avranno un ruolo importante anche in questi splendidi posti. I turisti che si apprestano a partire per le vacanze estive troveranno tutte le comodità a cui sono abituati. In aggiunta, ci sarà la sicurezza di poter coniugare il relax con l’esigenza della salvaguardia della salute propria e degli altri.

I villaggi turistici si sono preparati, in questi mesi, alla riapertura.

Advertisements

Questa avverrà in completa conformità con le direttive del governo. Le attività che più di altre saranno centrali durante i soggiorni al loro interno saranno quelle da svolgere all’aria aperta. Sarà dato molto spazio all’organizzazione di escursioni che permettono la riscoperta del territorio. Molto risalto avranno anche le attività incentrati sull’aspetto culturale delle vacanze. Dovendo rinunciare all’aggregazione ed all’animazione, i villaggi turistici hanno trovato modi interessanti per rendere piacevole e rilassante la permanenza al loro interno.

32

Servizi nei villaggi turistici

Al fine di garantire la sicurezza, molti villaggi turistici si sono attrezzati per ampliare la disponibilità dei posti all’aria aperta. Sarà garantita la continua sanificazione delle strutture, così come sarà assicurato il rispetto del distanziamento interpersonale.

Al fine di ridurre le code in fase di arrivo dei turisti, molti villaggi hanno organizzato un sistema di registrazione online. Un’altra accortezza riguarda le modalità di svolgimento dei buffet. Invece di prevedere le solite lunghe code per scegliere le pietanze, il loro svolgimento sarà guidato dalla preziosa presenza dei camerieri. Alcuni villaggi hanno deciso di cambiare la modalità di svolgimento dei pasti. I buffet sono infatti stati in molti casi sostituiti con il servizio ai tavoli.

In questo modo sarà molto più semplice garantire il rispetto del distanziamento interpersonale. Altri villaggi ancora prevedono invece menu da asporto.

Attività all’aria aperta

Le norme che servono a tutelare la salute e la sicurezza hanno cambiato anche la modalità di svolgimento delle attività all’aria aperta. Invece dei classici momenti di animazione, saranno previsti più turni. Le attività saranno rivolte ad un numero ristretto di persone per volta. Anche le attività sportive e ludiche saranno svolte con le stesse modalità. In questo modo, sarà garantita la sicurezza senza dover rinunciare al divertimento ed al relax.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Paesi più isolati d’Italia: luoghi suggestivi

Colmar: cosa vedere in un giorno, mini itinerario

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.