Cosa vedere a Bruxelles

 

Bruxelles è una città dai contrasti e dalle enormi diversità quando si parla di attrazioni e cose da fare. Qui sotto si mette a disposizione una lista di alcune delle maggiori attrattive, dai musei ai monumenti ai parchi ai luoghi di interesse.

Sebbene essa non sia affatto esauriente, rappresenta comunque un genuino assaggio delle ricchezze che Bruxelles ha da offrire ai suoi visitatori. Dopo tutto, bisogna pur iniziare da qualche parte !

Monumenti

Grand Place

La Grand Place, col suo barocco decorativo e palazzi municipali gotici, è entrato a far parte dei patrimoni UNESCO e rappresenta una delle più belle piazze d’Europa. Eretto come mercato nel 13° secolo, ora è il centro della città e una grande piazza che consente di gustare l’ospitalità della città in uno dei suoi tanti caffé. E’ anche sede di molti concerti e eventi durante l’anno e nei mesi più caldi ospita un vivace
mercato floreale.

Municipio (Hotel de Ville)

Il primo edificio che si nota entrando nella Grand Place è l’impressionante municipio in stile gotico che risale al 13° secolo. La sua meravigliosa facciata include la famosa guglia a punta alta ben 315 piedi e sormontata dall’arcangelo Michele. Sono a disposizione tour dell’interno dove è possibile ammirare arazzi del 15° secolo e capolavori d’arte.
Il Palazzo Reale (Palais Royal)

La residenza ufficiale del re del Belgio. E’ possibile sapere se si trova nelle sua stanze quando la bandiera viene sbandierata in cima
all’edificio. Il palazzo è una delle pietre miliari dell’architettura neoclassica e guarda sul Parco di Bruxelles. Il Palazzo Reale è aperto al pubblico durante i mesi estivi.

Manneken Pis

Questa famosa statua del fanciullo che urina nella fontana è un simbolo perfetto dell’irriverente humor belga. La singolare
icona ha divertito i visitatori all’angolo tra Rue de L’Etuve & Stroofstraat sin dal 1619. Con il passare del tempo è diventata
tradizione che i capi di stato facciano dono al putto di versioni in miniatura dei propri costumi nazionali. Il guardaroba
di Mannekin Pis può essere ammirato al museo di Bruxelles e include oltre 760 corredini e addirittura un’autentica tuta di Elvis.
Coudenberg

Una percorso sotterraneo per scoprire i resti del palazzo di Re Carlo V. Un’ affascinante passeggiata sotto il Palazzo Reale che rivela
le rovine del Palazzo Coudenberg, una delle principali residenze di Carlo V.
L’ex Hoogstraeten House e la sua magnifica e interamente rinnovata galleria gotica, ospita il Museo del Coudenberg dove è possibile ammirare le più belle scoperte archeologiche degli ultimi 25 anni della storia degli scavi di Coudenberg.
Gallerie St Hubert

Questa sontuosa arcata dal tetto in vetro nel centro della città, caratterizzata da caffè, teatri e negozi di lusso si distingue per essere la piazza
adibita per la prima volta allo shopping in Europa. Erette nel 1847 e recentemente rinnovate, le Gallerie Reali (Galerie de la Reine, du Roi e du Prince) sono una delle più sorprendenti piazze da visitare a Bruxelles.

Atomium

Costruito in occasione della Fiera Campionaria del 1958, l’Atonium rappresenta una molecola di nove atomi, ingrandita 165 bilioni di volte. Assurto un po a simbolo della città, offre una vista panoramica di Bruxelles e dintorni. Le 9 sfere che la costituiscono sono collegate da ascensori. L’Atonium ospita un museo ed è anche sede di speciali eventi.
In estate si può assistere ad una singolare attività: il Giro della Morte dalla sfera più alta dell’Atonium, una discesa mozzafiato di più di 100 metri !

Cattedrale di Saint Michel e Gudule

Questa maestosa cattedrale, dedicata ai santi patroni maschio e femmina di Bruxelles, è situata vicino alla Stazione Centrale. Fu completata
verso la fine del 15°secolo nello stile gotico brabantino ma fu danneggiata dai fuochi d’artigleria francesi del 1695. La facciata di pietra bianca è dell’anno 1250 e l’interno è stupendamente armonico e traboccante di tesori.
Place du Grand Sablon

Questa pittoresca piazza è situata su un pendio che divide Bruxelles in città alta e bassa. Provvisto di boutique di lusso, caffé all’aperto,
ristoranti alla moda e bar di tendenza, il Grand Sablon è più rinomato per il suo vivace mercato d’antiquariato all’aperto che attrae commercianti da tutto il mondo.
Aperto ogni weekend (sabato 9-18, domenica 9-20).

Place du Petit Sablon

Proprio sopra al Grand Sablon c’è un gioiellino di piazza: il Petit Sablon. Originariamente un mercato equino, fu convertito nel 1890 in un elegante e affascinante giardino floreale con fastose fontane circondate da steccati in ferro battuto fregiati da statuette in pietra. Ogni figura rappresenta un mestiere o arte medievale meritevole di aver dato prosperità alla città. Oggi è una zona ideale per il relax mentre si ammira il bel panorama.
Rue de Bouchers

Conosciuto maggiormente per lo charme atmosferico, Rue de Boucher è una via pedonale traboccante di timpani a gradini del 17° secolo, usci decorati, caffé e ristoranti con sontuose esposizioni di frutti di mare accatastati su montagnette di ghiaccio. Questa via offre un’ampia varietà di ristoranti per tutte le tasche. Due dei ristoranti più conosciuti sono il Chez Leon e Aux Armes de Bruxelles.
Musei

Il Museo di Arte Antica possiede una vasta collezione di quadri, sculture e disegni dal 15 sino al 18° secolo. Costruito grazie a un insieme di conquiste e somme di denaro da parte dello stato francese, la sua collezione fu costantemente arricchita dalle acquisizioni ma anche da doni e lasciti di numerosi patroni. I dipinti degli artisti dei Paesi Bassi meridionali costituiscono una parte essenziale della stessa (Rogier van der Weyden, Petrus Christus, Dirk Bouts, Hans Memling, Jerome Bosch, Bruegel, Pierre-Paul Rubens, Jacob Jordaens, Antoine van Dyck). Il tour include anche una visita all’eccezionale raccolta di terra cotta nominata “modelli” dal 17 al 18° secolo oltre a una bella serie di dipinti raffiguranti atenei stranieri.

Museo di Magritte

Nel palazzo del Royal Museum di Belle Arti del Belgio, i visitatori potranno scoprire la più grande collezione al mondo delle opere di René Magritte. Questa collezione è una prova perfetta delle opere di Magritte e copre tutti i periodi della sua vita. Le opere in mostra, tra cui i suoi capolavori, sono principalmente elargite dai lasciti di Irene Scutenaire-Hamoir e Georgette Magritte e dagli acquisti operati dal Royal Museum assieme a prestiti di privati.
MIM (Il Museo degli Strumenti Musicali)

Il Museo degli Strumenti Musicali è un edificio di una bellezza mozzafiato che combina gli stili architettonici del neoclassico e dell’Art Nouveau. Ospite del museo è una collezione di oltre 7000 strumenti di vario tipo e origine. Al piano superiore, il ristorante interno e all’aperto offre ai visitatori una magnifica vista a 360° della città.
Museo Horta

L’ex residenza del maggiore esponente dell’Art Nouveau, Victor Horta, è ora noto come Museo Horta, una rassegna di vetri colorati, piastrelle, legno chiaro e ferro battuto in cui ogni angolo sembra magicamente riflesso dalla luce del sole.
La Galleria dei Dinosauri all’Istituto Reale Belga di Scienze Naturali

Esplorate il più grande museo permanente dei dinosauri in Europa presso il Museo di Scienze Naturali con inizio in data 27 ottobre. E’ una grande occasione per tutta la famiglia con molti nuovi scheletri da scoprire e da cui imparare. A disposizione anche attività manuali per i bambini.

Il Museo dei Fumetti

Situato in un edificio di Art Nouveau creato da Victor Horta, questo museo rende omaggio ad una particolare passione tutta belga, il fumetto. Tintin e i Puffi sono i più celebri personaggi del fumetto belga ma il museo espone anche opere di oltre 670 vignettisti. Altre esposizioni descrivono minutamente gli stadi di creazione del fumetto, ad esempio dalle idee iniziali e bozze sino alla pubblicazione finale. Costituito su tre livelli, il museo possiede inoltre una biblioteca e una birreria in stile art nouveau.
Scoprite il centro di Bruxelles ed i suoi abitanti attraverso la Strada del Fumetto ammirando le sue facciate, mura e monumenti.

Scritto da Linda Tonello
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa vedere a Dubrovnik in un giorno

Le isole di Venezia

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zante: come arrivare, cosa vedere e dove dormireZante: come arrivare, cosa vedere e dove dormire
  • wismarWismar: luoghi d’interesse e come arrivarci dall’Italia

    Linee guide per raggiungere dall’Italia la città di Wismar e consigli utili sui luoghi di interesse principali da visitare una volta giunti a destinazione.

  • Weekend San Valentino con bambiniWeekend San Valentino con bambini
  • 
    Loading...
  • Weekend San Valentino benessere a RadenciWeekend San Valentino benessere a Radenci
Entire Digital Publishing - Learn to read again.