Viaggi dopo il Covid: una panoramica completa

Tutte le informazioni che servono per sapere come saranno i viaggi dopo il Covid.

I viaggi dopo il Covid saranno per molti versi differenti rispetto a quelli che si facevano prima della diffusione della pandemia. Il settore del turismo prevede tuttavia decisi miglioramenti a partire dai primi mesi del 2021.

Viaggi dopo il Covid

Il Covid-19 ha portato il settore del turismo verso un arresto e una crisi senza precedenti. Le restrizioni che riguardano i viaggi si sono rivelate durature nel corso dell’anno 2020. Per quanto riguarda la situazione che si prevede in seguito all’arresto della pandemia, il settore del turismo inizia ad avere dei segnali incoraggianti. La ripresa sarà lenta e si svolgerà nel corso di alcuni anni. Tuttavia, la situazione in Italia appare differente e sembra portare verso un netto miglioramento.

Gli italiani aspettano l’apertura delle frontiere per poter tornare a viaggiare, sia all’interno dei confini nazionali che all’estero. In vista della ripresa del settore del turismo in seguito alla pandemia del 2020, è interessante conoscere tutte le informazioni che servono per sapere come sarà il mondo dei viaggi a partire dai primi mesi del 2021.

strada

I viaggi dal 2021

Per quanto riguarda le Nazioni estere, sembra che per avere una netta ripresa del settore del turismo si dovrà attendere il 2025. In Italia la situazione appare decisamente diversa e sembra che ci possa essere un’impennata per quanto riguarda i viaggi verso il Bel Paese e nell’area del Mediterraneo. I primi segnali di ripresa si potranno notare già a partire dai primi mesi del 2021. In particolare, le notizie che riguardano l’imminente arrivo dei vaccini contro il Covid-19 sembrano avere un effetto benefico sulla voglia di viaggiare e sulle iniziative che gli italiani stanno iniziando a intraprendere per ricominciare a spostarsi. Con la somministrazione dei vaccini gli italiani inizieranno a percepire una maggiore libertà per quanto riguarda il fatto di poter viaggiare. In particolare, la maggior parte degli abitanti della penisola si sposterà inizialmente entro i confini del territorio nazionale.

La situazione delle prenotazioni

Il settore dei viaggi in Italia ha già iniziato a vedere i primi segnali di miglioramento nel mese di novembre del 2020. Questo dato si riferisce in particolare all’aumento delle prenotazioni dei viaggi che si è avuto in seguito alla notizia dell’imminente arrivo dei vaccini. Si prevede un aumento graduale degli spostamenti, fino ad arrivare a un picco elevato nel corso della stagione estiva del 2021. La ripresa dei viaggi si potrà percepire in particolare a livello di spostamenti tra le regioni italiane. Si avrà infatti un aumento del turismo lento per poter assaporare la bellezza del territorio italiano. Inoltre, si preferiranno viaggi on the road ed esperienze che possano garantire lo svolgimento di attività all’aria aperta. In seguito si prevede che le mete per i viaggi degli italiani possano spostarsi anche verso i Paesi esteri, tra i quali spiccano Spagna e Grecia.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Namepa Marine Environment Protection Award 2020: chi ha vinto

Tunnel sottomarino Danimarca Germania: tutte le informazioni

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • Loading...
  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media