Notizie.it logo

Viaggi roulette: cosa sono e come funzionano

Viaggi roulette: cosa sono e come funzionano

Tutti pazzi per i viaggi roulette, una fomula di vacanza "al buio", in cui i viaggiatori non sanno la propria destinazione fino alla partenza.

Li chiamano i viaggi a sorpresa. Dopo la febbre da viaggi low cost, sembra che i turisti abbiano abbracciato una nuova moda nell’ambito delle prenotazioni online. Si tratta dei viaggi roulette, o meglio, le vacanze “al buio”. Grazie alle offerte vantaggiose e all’effetto sorpresa, i clienti hanno la possibilità di vivere una vacanza in modo ancora migliore rispetto a quando la pianificano in dettaglio. Sui social le immagini di chi riceve la famosa busta con tutte le informazioni del proprio soggiorno vacanze stanno circolando in modo quasi virale, segno che la proposta del “viaggio al buio” sta raccogliendo consensi dal popolo della rete.

Viaggi roulette

Un viaggio al buio. L’espressione maggiormente usata è “viaggi roulette” per indicare la totale ignoranza degli utenti sulle mete prescelte per loro.

In un’epoca in cui gli attuali studi sul turismo stanno evidenziando come gli utenti abbiano sempre più controllo sulle proprie vacanze, sembra che un nutrito popolo di viaggiatori sia rimasto attratto da una proposta che – di primo acchito – sembra troppo azzardata. In pratica, rivolgendosi a un’agenzia specializzata in questo tipo di offerta, il turista decide di affidarsi completamente al tour operator, che si occuperà di pianificare l’intera vacanza per il cliente, tenendolo completamente all’oscuro sulla meta.

Al buio, ma non troppo

L’ignoranza del cliente sul proprio viaggio non è assoluta. Infatti, il cliente ha la possibilità di inserire i suoi riferimenti e quelli di chi viaggia con lui, insieme al periodo di vacanza e l’indicazione di mete che preferirebbe evitare, così da non ritrovarsi in una destinazione sgradevole.

Inseriti tali dati, il resto è nelle mani degli addetti ai lavori. Il mistero della vacanza durerà fino al giorno della partenza, con la consegna della “busta” sui dettagli del viaggio il giorno stesso della partenza, o qualche giorno prima.

Inutile dire che il bello è proprio questo: non sapere che destinazione ti è capitata fino a quando non parti. Una vera e propria rivoluzione all’idea di controllo e di pianificazione tipicamente consentita all’utente. Infatti, quella dei viaggi roulette si pone in controtendenza proprio perché delega a qualcun altro il compito di organizzare le vacanze del turista. Quest’ultimo riceverà la sorpresa all’ultimo momento, alimentando così l’aspettativa sul luogo designato. Secondo gli addetti ai lavori, il punto di forza di tali iniziative consiste proprio nella capacità dei viaggi roulette di soddisfare quel desiderio di mistero, scoperta e avventura che i clienti non hanno.

Infatti, con l’avvento della rete, il turista occidentale – in particolare europeo – esige delle garanzie e sicurezze e la rete si è adeguata, cosa che ha permesso il proliferare di recensioni, community e portali che non hanno più lasciato spazio al carattere avventuroso di un viaggio verso l’ignoto.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche