Notizie.it logo

Vulcani di fango in Azerbaijan: come sono?

vulcani di fango azerbaijan

Tutte le informazioni e ciò che bisogna sapere sui vulcani di fango in Azerbaijan.

Una delle attrazioni più interessanti a livello naturalistico dell’Azerbaijan sono i vulcani di fango. Parliamo di vulcani in cui, dal cratere, piuttosto che lava, esce fango. Ma conosciamone tutte le informazioni e le curiosità.

Vulcani di fango in Azerbaijan

Questi inusuali vulcani fanno parte del patrimonio dell’Unesco e sorgono sul Mar Caspio. Qui, infatti, vi sono il maggior numero di vulcani di qualsiasi altro Paese. Su un totale di 800 vulcani sparsi per il mondo, ben 400 sono quelli che si trovano nella Repubblica dell’Azerbaijian.

I vulcani si trovano all’interno del parco nazionale di Qobustan, una riserva protetta dall’Unesco per il suo valore naturalistico e storico. Qui, infatti, si trovano oltre 6000 rappresentazioni di danze rituali e tradizionali, uomini primitivi, battaglie che risalgono a oltre 10.0000 anni fa.

L’alta concentrazione di queste strutture geologiche nel territorio, infatti, ha fatto sì che lo stato si aggiudicasse il Guinness World Records come Paese con il maggior numero di vulcani di fango al mondo.

I vulcani raggiungono altezze che superano i 15 metri, ma non mancano anche quelli piccoli, di appena pochi centimetri.

Vulcani di fango

Cosa sono?

La peculiarità di questi vulcani è proprio l’assenza di lava. Infatti, l’argilla, resa molle dall’acqua, risale in superficie sotto la pressione dei gas.

Non si tratta, perciò, di una vera e propria attività vulcanica, ma lo spettacolo al quale si assiste è molto interessante. Tuttavia, i viaggiatori che si recano sul sito, devono prestare molta attenzione perché, dal 2001, proprio uno di questi vulcani di fango ha iniziato a cacciare fiamme che superano i 15 metri.

Il paesaggio si presenta di un grigio scuro, e senza vegetazione, caratterizzato dalle piccole montagnole a forma di vulcano che danno un aspetto quasi lunare al tutto.

Nei punti dove il fango si è seccato, si sono formate delle affascinanti crepe che contribuiscono a rendere l’aspetto del luogo ancora più irreale.

Quia vegetazione è assente, ed essendo lontani dalle strade trafficate, c’è un insolito silenzio.

Il popolo azero si riferisce ai vulcani di fango con il nome locale di bozdag, che significa “montagne grigie”. La loro temperatura non è calda ma, al contrario, è piuttosto fredda.

Alcuni vulcani di fango sono adatti alla balneazione e hanno dimostrato di essere benefici per la pelle, anche se non tutte le pozze sono adatte alla pelle. Questo perché in alcune di queste sono stati rilevati alti livelli di radioattività. Anche le industrie farmaceutiche e di bellezza traggono grande beneficio dal prezioso fango naturale.

Come arrivare

I vulcani di fango si trovano a circa dieci chilometri a sud di Qobustan.

Qobustan si trova sessanta chilometri a sud di Baku, lungo la costa del Mar Caspio.

Il metodo più economico per arrivarci è l’autobus.

Tutte le attrazioni turistiche si trovano a qualche chilometro dal centro di Qobustan, perciò è necessario noleggiare un taxi per arrivarci.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche