Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

10 mete insolite per ponte 2 giugno in Italia

10 mete insolite per ponte 2 giugno in Italia

Tra poco sarà il 2 giugno, la Festa della Repubblica e se anche tu pensi a dove trascorrerlo, ti proponiamo alcune mete insolite.

Invece di focalizzarsi sempre sulle solite mete, perché non pensare a delle mete insolite in Italia? L’Italia è ricca di luoghi e di mete che non conosciamo, poco battute dal turismo e che meritano di essere viste. Vediamo quali sono per trascorrere alcuni giorni in occasione del Ponte del 2 giugno in Italia.

  1. Il Parco dei Mostri nel giardino di Bomarzo forse non è una meta così carina in cui recarsi. Commissionato nel 1552 dal principe Pier Francesco Orsini, è nato con l’idea di scioccare le persone che lo visitano. Il parco è ricco di sculture bizzarre e affascinanti per cui solo le scritte presenti che accompagnano le statue prevedono una spiegazione. Tra i pezzi da vedere vi sono una testa di pesce, anche se la scultura più spaventosa è quella di una enorme testa con la bocca aperta che sembra stia urlando.
  2. La valle dei Mulini è un gruppo di verdi rovine incastonate nel fondo di una profonda cava italiana.

    I quattro mulini, costruiti dalla pietra risalente al XIII secolo, sono uno dei punti saldi della valle.

  3. Le grotte di Nettuno sono un’altra delle tante mete insolite con un lago di 120 metri lungo. Il lago presenta delle strutture di sale così come il resto della cava. L’entrata alle vave è accessibile sia tramite barca quando le acque sono calme o anche con la macchina. Coloro che decidono di guidare fino al sito delle grotte devono poi percorrere alcuni gradini che sono stati realizzati nel 1954 e che sono conosciuti come le scale delle capre, perché percorse dalle capre.
  4. Commissionata da Francesco I de’ Medici nel XVI secolo, Villa Demidoff e la vicina Villa di Pratolino hanno impiegato circa 12 ani per essere completate. Il risultato finale è un labirinto fatto di grotte naturali, laghi e sculture massicce.
  5. Urbino è un’altra di quelle mete insolite, anche perché raggiungerla non è semplicissimo.

    Non ci sono stazioni ferroviarie, i bus sono pochi ed è servita da tipici sentieri montani. Se pensi che sia isolata, dovresti averla vista nel XV secolo, quando la corte del Rinascimento si è stabilita qui. Sotto Federico di Montefeltro, un importante soldato con un amore particolare per i libri, questa corte è diventata il modello di perfezione con cui Baldassare Castiglione ha scritto Il Galateo, un libro riguardo i comportamenti delle donne e degli uomini in società in quel periodo. Il Palazzo Ducale può essere visitato ed è la principale ragione per poter visitare questa città.

  6. Un’altra meta insolita sono la regione delle Marche con le grotte di Frasassi, che sono molto più vicine a un altro pianeta mentre ancora sei sulla terra. Per ragioni di sicurezza, i turisti sono accompagnati dai visitatori che impiegano circa 70 minuti e include un percorso di 1.5 km. I vari percorsi e le avventure possono essere prenotati in anticipo, grazie a guide esperte.

    La temperatura nelle grotte è di circa 14°C tutto l’anno, rendendole un posto davvero fresco nel periodo estivo. Ricorda di portare con te un maglione.

  7. Se cerchi un buon posto in cui soggiornare tra la Toscana e il sud di Italia, Viterbo è l’opzione. Una città con molte fontane, era molto più importante durante il Medioevo quando era una città papale. Il Papa ha vissuto qui nella seconda metà del XIII secolo. Tommaso Aquino ha sancito qui la messa dal pulpito esterno di Santa Maria Nuova.
  8. Alberobello, patrimonio UNESCO, è una città fatta interamente di trulli. Se non soggiorni in uno di loro, vi sono altre possibilità. La città ha molti negozi che vendono vini locali o i taralli, dei prodotti rotondi dal sapore dolce o salato, a seconda del tipo. La magia è la sera con le pareti bianche dei trulli che si illuminano grazie al cielo rosa del tramonto.
  9. Virgilio l’ha descritta come una grotta con centinaia di aperture come casa di una delle maggiori poetesse e profete, ovvero Sibilla, visitando l’antro di Sibilla, nella zona di Pozzuoli.

    La laggenda narra che qui Sibilla si palesò dando vita alle sue poesie e alla sua storia.

  10. Il Cristo dell’Abisso è una stanza in bronzo di Gesù Cristo realizzata da Guido Galletti. E’ stata posta al fondo del Mar Mediterraneo per onorare Dario Gonzatt, il primo italiano a usare le bombolette per le immersioni. E’ stata installata a 17 metri sotto il mare nell’agosto 1954, dove resiste tuttora. Nel caso volessi vederla, sappi che si trova a San Fruttuoso, in Liguria.
© Riproduzione riservata
About Simona Bernini
Parigi è la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche
  • YulefestL’inverno del sud in Australia ha luogo nei mesi di giugno, luglio e agosto. I mesi di dicembre e il Natale cadono in estate. In un ...