Italo Calvino descrisse il Sentiero degli Dei come "una strada sospesa sul magico golfo delle sirene".

Uno straordinario percorso naturalistico che domina la Costiera amalfitana, una passeggiata tra le bellezze della Campania, da Agerola ad Amalfi fino a Sorrento, E’ il Sentiero degli Dei, un bellissimo percorso di trekking tra i più belli al mondo, una passeggiata nel verde che per secoli costituiva il percorso tra le varie frazioni della Costiera e che oggi rappresenta un importante itinerario turistico della Campania frequentatissimo da giovani e appassionati del genere.

Sentiero degli Dei, meta turistica

Una vera e propria meraviglia della natura che regala alla Campania un’esclusiva meta di migliaia di turisti che ogni anno svolgono il percorso partendo dalla parte alta fino ad arrivare verso il mare.

La passeggiata parte infatti da Agerola ed esattamente dalla frazione di Bomerano che è situata a 650 metri sul livello del mare e attraversa un lungo percorso che passa per località Nocelle, e prosegue fino a Positano attraversando l’antico tracciato che in passato era percorso dai coloni ellenici.

Advertisements

In alternativa si può partire da Praiano , ma è consigliabile Agerola in quanto il percorso risulta più agevole e decisamente più comodo. Il percorso prevede una lunghezza di circa 8 Km ed è percorribile in circa 4 ore e mezzo di cammino.

Il grado di difficoltà del percorso è ritenuto lieve e non è consigliato per chi ha paura di particolari altezze e soffre di vertigini. In alcuni punti, infatti, si possono intravedere viste impressionanti che lasciano davvero senza fiato.

Panorami meravigliosi si aprono sulla Costiera Amalfitana da un lato e verso la Costiera Sorrentina dall’altro e lo sguardo si sofferma sulla splendida isola di Capri con bella mostra dei suoi famosi faraglioni che emergono da un mare blu cristallino.

Natura, paesaggi e storia

Il Sentiero degli Dei che è anche detto Cammino degli Dei, ci trasporta indietro in un lungo viaggio nel tempo verso i fasti dell’antica Grecia.

Il percorso era infatti meta dei coloni ellenici ed era dominato dai templi greci e dal mito delle sirene che è stato raccontato nei secoli da letterati e poeti.

Ancora oggi quel percorso riecheggia il mito dell’antica Grecia , come è impresso su una targa in ceramica che è posizionata nei pressi dell’inizio del percorso.

Testimonianza di antichità, di popoli e di numerosi eventi che hanno lasciato intatto il percorso nel corso degli anni. La vegetazione avvolge e abbraccia il sentiero in un mix di profumi ed emozioni che si mixano con la visione mitologica dell’antica Grecia e del mito di Ulisse che ha attraversato e solcato i mari della Costiera Amalfitana ammirandone la bellezza prorompente.

A rendere più magico e particolare questo percorso sono le meravigliose grotte secolari, tra cui la Grotta del Biscotto, decisamente affascinante e particolare con testimonianze di fossili marini testimonianza dell’antica storia di questo itinerario turistico che comprende anche un folto bosco che si alterna a paesaggi coltivati dai contadini con colture e frutti di una terra fertile e ricca che regala beni preziosi della natura come i profumatissimi limoni della Costiera Amalfitana famosi in tutto il mondo.

Come arrivare ad Agerola

Per chi intende percorrere questo percorso e provare questa meravigliosa avventura è bene sapere come si può raggiungere il Sentiero degli Dei. Per chi arriva in auto può raggiungere facilmente Agerola, per chi invece sceglie di utilizzare i mezzi pubblici, si può arrivare utilizzando i pullman della SITA che partono direttamente da Napoli e in particolare dal capolinea del varco del Porto Immacolatella oppure da Via Marina porta di Massa effettuando anche una fermata in Via Galileo Ferraris nei pressi della stazione Circumvesuviana.

Per chi invece sceglie di partire da Castellammare di Stabia la partenza è situata nei pressi delle terme ed effettua varie fermate nel centro della città. Infine, da Amalfi si parte dal capolinea nei pressi di Piazza Flavio Gioia. Il costo del biglietto varia a seconda della distanza interessata e si può acquistare presso le rivendite autorizzate.

Durata e percorso

E’ bene conoscere informazioni utili riguardo il percorso che, a scelta, può essere effettuato con delle guide esperte. La durata prevista è di circa 4 ore e 30 minuti coprendo una distanza di circa 10 chilometri totali. Si consiglia di partire di mattina in un orario non troppo caldo e di intervallare il percorso con una sosta intermedia per rigenerarsi e riposarsi per poi ripartire alla volta di Positano dove sarà possibile pranzare nei meravigliosi ristoranti locali, o semplicemente rifocillarsi in un bar per poi visitare la splendida cittadina della Costiera Amalfitana prima di ritornare.

Il tracciato comprende anche alcune escursioni alternative con partenza da Vettica Maggiore, invece di Agerola con passaggio verso una scala che conduce ad un particolare complesso religioso domenicano a 400 metri sul livello del mare. Proseguendo lungo il percorso si arriva a Nocelle, un piccolo centro abitato che offre gustosi piatti locali e che è collegato a Positano tramite il percorso bus.

Qualsiasi scelta è ripagata da un meraviglioso panorama e da percorsi ricchi di verde e serenità, per trascorrere una meravigliosa giornata all’insegna della natura e di un paesaggio meraviglioso e famoso in tutto il mondo.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Librerie del mondo: le più belle

La Graciosa, come arrivare e spiagge

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media