Notizie.it logo

Alloggiare a Bangkok: guida ai migliori quartieri

bangkok

Nell’organizzazione di un viaggio, c’è chi parte dall’operativo voli e chi, prima di tutto, sceglie l’hotel. E’ una parte integrante dei ricordi ma ci sono due filoni di viaggiatori: chi sostiene che sia semplicemente un luogo per ricaricare le pile, chi crede sia fondamentale nella costruzione delle emozioni. In una città immensa come Bangkok, la scelta del quartiere in cui soggiornare è indispensabile, sia per praticità che per sicurezza. Dopo aver stabilito quando andare nella capitale thailandese, ecco quindi una guida ai migliori quartieri e gli alberghi più interessanti dove alloggiare.

Quartieri Bangkok

Alcune zone sono indiscutibilmente più comode di altre, e quindi da preferire durante l’organizzazione del vostro viaggio a Bangkok. Noi ne abbiamo selezionate alcune con dei motivi ben precisi. Quale sarà il vostro quartiere preferito?

Il fiume Chao Praya

Soggiornare lungo il fiume Chao Praya che accompagna la vita di Bangkok con discrezione è per certo una delle scelte più azzeccate. E’ un’arteria fondamentale della città e, definito “il fiume dei Re”, è un buon punto di partenza per tutto ciò che avete in programma di fare a Bangkok, e non solo.

Sarà decisamente comodo avere a portata di mano il Chao Praya Express, una sorta di autobus galleggiante che può fungere da pratico mezzo di trasporto e da romantica attrattiva la sera.

Khao San Road

Backpapers (e non) unitevi!
Un quartiere poco distante dal Palazzo Reale, decisamente suggestivo e caratteristico. Lontano dalle tecnologie e da mezzi di trasporto futuristici, il Khao San è ricco di botteghe, barettini, bancarelle in cui respirare la vera vita di Bangkok. E’ il quartiere ideale per i fotografi, che si divertiranno un mondo a fare foto per strada a ogni genere di soggetto, ed è il luogo ideale per chi vuole vivere con pochi bath senza risparmiarsi in emozioni.

Silom e Lumphini Park

Benvenuti nella Bangkok del futuro. Ci spostiamo dal fiume per inoltrarci verso il centro della città. Se vi avevamo lasciato in un quartiere affascinante e pieno di vita come quello appena suggerito, qui dimenticate tutto. Vetro, acciaio, sopraelevate, lo Skytrain e una vita notturna degna di questo nome.

Il luogo ideale per non annoiarsi mai, insomma.

Vicino all’aeroporto di Bangkok

Questa è una scelta semplicemente pratica se il tuo soggiorno a Bangkok è breve, magari tappa in un tour più ampio.
Ecco allora che l’ideale, soprattutto se hai un volo la mattina prestissimo, è fermarti in zona aeroporto per evitare alzatacce per raggiungerlo. Un’altra valida alternativa è fermarsi in città ma nei punti vicini ai trasporti per l’aeroporto. L’ideale per chi ha un volo di ritorno/transfert la mattina a un orario dignitoso.

Dove alloggiare a Bangkok

Dopo la panoramica di alcuni dei quartieri in cui alloggiare a Bangkok, eccoci arrivati al nocciolo della questione.
Quale albergo scelgo?
La città offre ogni genere di proposta per il vostro soggiorno, quindi sta solamente al vostro gusto personale e al budget che avete stabilito per i servizi alberghieri scegliere dove fermarvi a dormire. Noi ve ne proponiamo due per ciascun quartiere che vi abbiamo suggerito, uno super lusso e uno più economico.

Prezzi a notte compresi

Oriental e Riva Arun

Siamo lungo il Chao Praya per questi due incantevoli alberghi. Il primo è una scelta decisamente lussuosa. L’Oriental, che è il diminutivo di Mandarin Oriental, catena cinque stelle di respiro internazionale, è di una bellezza disarmante. Offre una vasta selezione di ristoranti, una spa e una vasta offerta di attività tra cui lezioni di cucina thai e programmi dedicati alla cultura thailandese. Il prezzo per soggiornare una notte in una delle elegantissime camere? Quasi 500 euro. Decisamente più economico ma ugualmente suggestivo è il Riva Arun.
Camere confortevoli, suggestive ed essenziali, un ristorante affacciato sul fiume e una splendida vista sul tempio Wat Arun. Il tutto a circa 120 euro a notte.

Methavalai Residence e At Smile House

Il primo è a cinquecento metri da Khao San Road e offre camere in uno stile caldo ma essenziale, un ristorante all’interno della struttura e un ambiente che riesce a mixare lo stile thai al moderno. Il tutto per 40 euro a notte.

La seconda opzione è invece per i viaggiatori essenziali, a cui serve solo un posto per dormire e vivere la città.
Due stelle, camere minimal ma pulite e noleggio biciclette. Il tutto per 25 euro a notte.

Lebua at State Tower e Amber Boutique Silom

Il Lebua vi toglierà il fiato per la sua vista straordinaria sullo skyline di Bangkok e le mille luci che sono il cuore notturno della città. Ogni camera è dotata di balcone con vista sulla città e alcune sul fiume Chao Praya
Il tutto, e si chiamano suite, a partire da 150 euro a notte. Completamente diverso, colorato e pittoresto l’Amber Boutique si trova a Silom ed è una location perfetta per chi ama la semplicità accessibile. Camera a partire da 37 euro.

Louis Tavern Transit Hotel e Boxtel

Al quarto piano dell’aeroporto, alle partenze internazionali, oltre alle stanze (molto carine e confortevoli per essere in un aeroporto) questo hotel offre un centro benessere, un salone di bellezza e un check in disponibile 24 ore su 24.

Poi minibar gratuito e un monitor con l’informativo voli. Il tutto a 113 euro. Il Boxtel è tanto comodo quanto divertente. Offre camere private perfette per un riposino per 32 euro. E la parola Boxtel non è un caso ma non vogliamo rovinarvi la sorpresa.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Littlelife Mini Trolley Tartaruga - LittleLife
79 €
Compra ora
Diadora Cyclette Cleo Rigenerata
89.95 €
189 € -52 %
Compra ora