Notizie.it logo

Barcellona in autunno, cosa vedere nella città spagnola

barcellona in autunno

Barcellona in autunno ha molti vantaggi, a partire dal clima.

Visitare Barcellona in autunno è un’ottima idea per risparmiare sia sul biglietto aereo che sulla prenotazione dell’hotel. La stagione autunnale riserva inoltre un clima ancora molto piacevole, con le giornate di pioggia che sono rare in questo periodo dell’anno a Barcellona e dintorni. Ecco quali sono le cose da vedere a Barcellona in autunno.

Barcellona in autunno, cosa vedere?

Barcellona: colorata, dinamica, giovane e piena di vita. In autunno mantiene il suo fascino e permette di vivere ai turisti esperienze incredibili. Un viaggio attraverso tradizioni, storia arte e cultura.

Musei di Barcellona

I musei di Barcellona in autunno ospitano alcune delle più affascinanti esposizioni artistiche. In primis si segnala il Museo Picasso, dove sono conservate molte delle opere realizzate dal geniale scultore e pittore spagnolo.

Un altro museo da non perdere durante un soggiorno autunnale a Barcellona è la Fondazione Joan Miró. Qui restano conservate alcune delle opere più celebri dell’artista locale, morto all’età di 90 anni nel 1983.

La Fondazione Joan Miró ospita oltre diecimila opere, tra cui anche la collezione Katsuta.

Se si sceglie di organizzare un weekend a Barcellona a fine novembre, quando la temperatura massima non supera i 15-18 gradi, un’idea originale può essere quella di visitare il Museo della Cioccolata (Museu de la Xocolata). Agli ospiti viene data l’opportunità di conoscere i segreti di uno dei prodotti più amati da adulti e bambini.

Museu de la Xocolata

Halloween a Barcellona

Come molte altre città europee, anche Barcellona festeggia Halloween in occasione del 31 ottobre. I catalani chiamano Halloween con il termine Castanyada, dal momento che la protagonista assoluta è proprio la castagna (anziché la zucca). I festeggiamenti proseguono anche nella giornata successiva, quando in tutta la città vengono organizzati spassosi eventi per i bambini più piccoli. L’ideale se si è in vacanza a Barcellona con i propri figli.

La collina Montjuïc

Lontano dal centro di Barcellona si estende la collina del Montjuïc, conosciuta anche con il nome di polmone verde della città catalana. In catalano, Montjuïc significa monte degli ebrei. Oltre a offrire una spettacolare vista su tutta la città e la costa, la collina del Montjuïc ospita anche alcuni bellissimi giardini, che durante la stagione autunnale regalano il meglio di sé. I turisti che hanno avuto modo di visitare in maniera approfondita Montjuïc confermano che l’area più bella sia quella dei Giardini del Laribal.

collina Montjuïc

La fontana magica di Barcellona

Restando nell’area del Montjuïc, un’altra attrazione da vedere a Barcellona in autunno è la fontana magica, una delle più fotografate dai visitatori della città catalana. Uno spettacolo di luci, musica e acqua, che lascia a bocca aperta tutti coloro che vedono per la prima volta la Fuente magica, come viene chiamata dai residenti. In autunno lo spettacolo della fontana magica di Barcellona viene anticipato rispetto alla stagione estiva poiché le giornate sono più corte (l’evento ha infatti inizio soltanto dopo il tramonto).

fuente magica

La Rambla

La Rambla è il simbolo di Barcellona, il cuore della città catalana. Una dei viali più famosi al mondo accoglie a ogni ora della giornata migliaia di persone. L’inizio della Rambla è fissato da plaça Catalunya, con la passeggiata che prosegue fino ad arrivare fin sotto alla statua di Colombo.

la rambla

Lungo i lati della Rambla sorgono il quartiere del Raval e il Barrio Gotico, dove si possono ammirare il Gatto di Botero (una delle principali attrazioni del Raval) e la Cattedrale di Santa Eulalia (la patrona della città).

gatto di botero

Il Parc Guell

I colori dell’autunno regalano un fascino ancora più particolare al Parc Guell. Il parco si suddivide in due zone, una gratuita e una a pagamento. Le principali attrazioni da visitare sono nella zona Monumentale, dove per entrare è richiesto il biglietto d’ingresso.

Oltre alla celebre scalinata della lucertola, da non perdere anche la visita al Tempio Dorico, progettato in passato per diventare uno dei principali mercati di Barcellona.

parc guell

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche