Buenos Aires di Diego Maradona: i luoghi del campione

Il viaggio a Buenos Aires tra i luoghi che raccontano la vita del campione Diego Armando Maradona.

Diego Armando Maradona è stato uno dei simboli del calcio, non solo argentino, ma anche italiano, e i suoi fan potranno scoprire i luoghi del calciatore esplorando Buenos Aires. Un tour nella vita del goleador che ha fatto sognare grandi e bambini, sempre con ai piedi il pallone.

Buenos Aires di Diego Maradona

Una città che ha significato tanto per El Pide de Oro è proprio la capitale dell’Argentina, Buenos Aires. Il famoso calciatore, venuto a mancare il 25 novembre 2020, ha segnato una profonda ferita nel cuore degli appassionati del calcio. Perché lo sport era il suo mondo e il mondo lo ricorda come uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi.

Maradona, nato in Argentina, a Lanus, già da bambino iniziava a correre dietro al pallone, mostrando già le sue doti che, in futuro, sarebbero rimaste nella storia.

Advertisements

Il calciatore si trasferì, poi, nella capitale argentina per giocare nel Boca Juniors. Al momento del passaggio da una squadra all’altra, Maradona giocò il primo tempo con i vecchi compagni e la ripresa con il Boca Juniors durante un’amichevole.

Ma vediamo quali sono i luoghi che ricordano la vita del goleador argentino.

buenos-aires

Basilica del Santissimo Sacramento

La Basilica del Santissimo Sacramento è una delle tappe del tour che immergono il viaggiatore nella vita privata del calciatore. Infatti, proprio qui il giovane Maradona si unì in matrimonio con la prima delle sue consorti. Infatti, da allora la chiesa è diventata una vera e propria meta di pellegrinaggio di molti fan del giocatore argentino.

La Bombonera

Altra tappa fondamentale e imperdibile è La Bomboniera, l’Estadio Alberto José Armando, situato nel quartiere La Boca.

Qui, infatti, fu lo stadio in cui Maradona giocò quando faceva parte della rosa del Boca Juniors. Il suo soprannome, per cui è così celebre nel mondo, è dovuto al commento di uno dei suoi progettisti, José Delpini, che, una volta terminato, paragonò l’impianto da lui costruito ad una scatola di bombones, cioccolatini, quelli che aveva ricevuto in regalo il giorno dell’inaugurazione.

La Bombonera

Argentinos Juniors

Uno dei luoghi simbolo più importanti della vita di Maradona è lo stadio dell’Argentinos Juniors, la prima squadra del goleador. Fu proprio qui, infatti, che nel 1976 El Pibe de Oro esordì come giocatore professionista. Ma non solo. Per la sua bravura, proprio qui ricevette il suo celebre soprannome.

Da non perdere, quindi, una visita al museo della squadra, dove oggi vi sono conservati i trofei e i riconoscimenti ottenuti dall’argentino nel corso degli anni. Lo stadio porta il nome del calciatore più famoso di tutti i tempi.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Deserto del Bahrain: un paradiso di dune e sabbia

Borghi delle colline pavesi: i più caratteristici da visitare

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media