Calabria: cosa vedere in inverno, i luoghi più incredibili

Cosa vedere in Calabria in inverno, tra natura, mare e tanto altro.

La guida a cosa vedere in inverno in Calabria, tra mare e montagna, panorami spettacolari, divertimento e luoghi curiosi tutti da scoprire.

Calabria: cosa vedere in inverno

Una regione speciale ricca di meraviglie è la Calabria, che affascina e fa innamorare i turisti in ogni mese dell’anno.

Dal mare alla montagna, dalle città ai borghi, dai castelli alle grotte naturali. Qui c’è posto per tutti, e tutti i gusti verranno soddisfatti. Una terra fatta di tradizioni e di storia, ma anche di modernità e bellezze. Vediamo, quindi, quali sono i luoghi da non perdere in Calabria.

Borghi

Per gli amanti dei borghi, in Calabria c’è l’imbarazzo della scelta. I borghi calabresi si trovano nell’entroterra, in montagna e sul mare.

A nord della Calabria, in provincia di Cosenza, da non perdere ci sono Oriolo, Aieta, Morano, Civita e Altomonte. Sempre in provincia di Cosenza, affacciato sul mar tirreno sorge Fiumefreddo Bruzio, mentre in provincia di Crotone vi aspetta Santa Severina, con il suo splendido castello. In provincia di Reggio Calabria, invece, ci sono quattro borghi, alcuni molto diversi tra loro. Stilo si affaccia sul Mar Jonio e nel X secolo era il centro bizantino più importante della Calabria Meridionale.

Limitrofa a Stilo, troviamo Gerace: un tempo conosciuta come il paese delle 128 chiese, oggi ridotte a 17. Rimanendo sempre sulla costa Ionica, poi, da vedere c’è Bova, mentre sulla punta dello stivale e spostandosi sulla costa tirrenica sorge Chianalea. In Calabria ci sono anche alcuni borghi fantasma che non puoi assolutamente perdere, come Pentedattilo e Roghudi, per vivere un’esperienza indimenticabile.

morano borgo

Parchi

Con i suoi sette sistemi montuosi, la Calabria offre esperienze incredibili a tutti coloro che adorano trascorrere il proprio tempo libero ad alta quota. A nord troviamo il massiccio del Pollino che ricade solo in parte in Calabria. Il gruppo montuoso si trova al centro dell’omonimo Parco Nazionale. Per gli amanti del turismo outdoor all’interno del parco è possibile praticare trekking, rafting, torrentismo, canyoning, arrampicata, free climbing, mountain bike e turismo equestre tutto l’anno. Tra i monti del Parco Nazionale del Pollino si può approfittare di tranquille passeggiate con le ciaspe. Inoltre, tra i paesi che ricadono sul parco ci sono innumerevoli borghi che meritano una visita, tra cui: Aieta, Civita, Morano Calabro, Lungro.

pollino calabria

La Sila

Sempre a nord della Calabria c’è il Parco Nazionale della Sila, dove tra i vari itinerari ci sono anche quelli religiosi: come l’itinerario gioachimita. Un viaggio sulle tracce di un grande monaco del medioevo e di un instancabile camminatore, Gioacchino da Fiore. Un’altra esperienza da non perdere è il Treno della Sila: un viaggio a bordo di uno storico treno a vapore degli inizi del secolo scorso nel Parco Nazionale della Sila, fino alla stazione ferroviaria a scartamento ridotto più alta d’Europa, a più di 1400 metri d’altezza.

sila

Dove sciare

Per gli amanti degli sport invernali, la Calabria è la destinazione perfetta. All’interno del Parco Nazionale della Sila ci sono le stazioni sciistiche di Camigliatello Silano e Lorica, in provincia di Cosenza. Gli impianti di risalita di Camigliatello si trovano al Rifugio del Tasso. Due le piste principali: la pista rossa, per i più esperti e quella blu per i principianti. A Lorica, dalla stazione del Cavaliere potrete raggiungere in cestovia la cima del monte Botte Donato, la più alta montagna della Sila, e da lì iniziare la discesa.

Scendendo nell’estremo sud si trova Gambarie, in provincia di Reggio Calabria. Qui si ha l’opportunità di sciare guardando il mare, la Sicilia e le Isole Eolie.

San Nicola Arcella

Nel paesino di poco meno di 2 mila anime, San Nicola Arcella, la bellezza incontaminata esplode in tutta la sua potenza. Il percorso per arrivarci non è dei più semplici, ma una volta arrivati il panorama che si aprirà davanti ai vostri occhi sarà indimenticabile. Un arco di roccia sospeso sul mare fa da cornice all’acqua spettacolare. Anche d’inverno è possibile visitarlo, ma è consigliabile scegliere giornate assolate e quando il terreno è asciutto e privo di fango.

arcomagno

Castello Ducale

Il Castello Ducale di Corigliano Calabro, in provincia di Cosenza, è uno dei castelli più belli di tutta Italia. Un luogo speciale, curato in ogni minimo dettaglio, con tanto di ponte levatoio, che permette al visitatore di fare un tuffo nel passato. Soffitti affrescati, sale degli specchi, arredamenti d’epoca e stanze della tortura: ogni dettaglio riporta le atmosfere dell’epoca in cui fu costruito e abitato.

Castello Ducale di Corigliano Calabro

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Amsterdam: cosa visitare in 3 giorni, i luoghi da non perdere

Stagno blu di Hokkaido: di cosa si tratta, tutte le info

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.