Castelli dell’Umbria visitabili: i più belli da non perdere

I più bei castelli dell'Umbria visitabili e aperti al pubblico per una gita fuori porta.

Per gli amanti dei castelli, l’Umbria è una regione ricca di antiche fortificazioni visitabili dal pubblico. Un tour dei castelli suggestivo e romantico, ideale per una gita fuori porta nella regione umbra.

Castelli dell’Umbria visitabili

La regione dell’Umbria, anche nota come il polmone verde d’Italia, vanta paesaggi naturali mozzafiato, ma non solo.

Infatti, è costellata da splendidi borghi antichi che testimoniano la storia della regione.

Simboli di questi antichi e pittoreschi borghi sono i loro castelli che, in genere, sorgono sulle pendici di colli a ridosso del quale si sviluppano i centri abitati.

Alcuni di questi manieri e rocche sono visitabili anche all’interno, regalando ai visitatori un’esperienza speciale nel cuore della storia dei borghi.

Vediamo, quindi, quali sono i castelli più belli da visitare nella regione dell’Umbria.

Advertisements

Rocca Flea di Gualdo Tadino

La Rocca Flea, anticamente nota come Arx Major Terre Gualdi, si erge nella parte alta di Gualdo Tadino. Si tratta, inoltre, di uno dei massimi esempi di architettura fortificata italiana del basso Medioevo. La sua costruzione ingloba quello che era un antichissimo luogo di culto dedicato a San Michele Arcangelo fondato in epoca longobarda.

Le prime testimonianze risalgono al XII secolo e, dopo essere stata trasformata in palazzo signorile, agli inizi dell’800 divenne carcere femminile e dal 1888 divenne un carcere mandamentale.

Oggi, invece, ospita il Museo Civico di Gualdo Tadino.

Rocca Flea di Gualdo Tadino

Rocca di Spoleto

La Rocca di Spoleto o Rocca Albornoziana si trova sulla sommità del colle Sant’Elia che sovrasta la città di Spoleto.

Questa era il principale baluardo del sistema di fortificazioni fatto edificare da papa Innocenzo VI. Aveva, infatti, lo scopo di rafforzare militarmente e rendere più evidente l’autorità della Chiesa nei territori dell’Italia centrale.

All’interno della Rocca sono situati anche il Laboratorio di diagnostica applicata ai Beni culturali e la Scuola europea di conservazione e restauro del libro antico.

Rocca Maggiore di Assisi

La Rocca Maggiore domina la cittadina di Assisi e la valle del Tescio.

Si può raggiungere la fortezza a piedi attraverso la porta Perlici, eretta nel 1316. Da qui si ammirano le mura assisane ancora intatte che, nel loro lungo percorso, agganciano le due rocche, Maggiore e Minore.

L’antica rocca risale a prima del 1173 e divenne residenza anche del piccolo futuro re di Sicilia e imperatore Federico II di Svevia.

Rocca Maggiore di Assisi

Castello della Pieve del Vescovo

L’antico castello della Pieve del Vescovo risale al XIV secolo e sorge dominando la valle del Caina, a circa un chilometro da Corciano, in provincia di Perugia. Costruito in stile tardo-rinascimentale, il castello era la residenza del vescovo di Perugia. Inoltre, ancora oggi appartiene all’Arcidiocesi di Perugia assieme alla città della Pieve.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Castelbuono: cosa vedere nella provincia di Palermo

Modena: i castelli da visitare nella provincia

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.