Notizie.it logo

Cenone di Capodanno in un rifugio trentino: dove andare

Cenone di Capodanno in un rifugio trentino: dove andare

Cenone di capodanno in un rifugio trentino: pacchetti, prezzi e programma.

Se cercate un luogo romantico, immerso nella neve, lontano dal frastuono delle grandi città e senza la confusione dei sovraffollati veglioni, la scelta giusta è un delizioso rifugio di montagna, magari in Trentino, dove brindare al nuovo Anno avrà un sapore antico e, un’atmosfera spettacolare. Avete mai provato un cenone di Capodanno in un rifugio trentino?

Cenone di Capodanno in rifugio trentino

Dimenticatevi dei locali in cui la musica non vi lascia scambiare due parole, dove gli sguardi si confondono nel turbinio delle danze. Da soli, con la famiglia o in comitiva, l’idea di scegliere delle baite in montagna, che per Capodanno organizzano cenoni di tutto rispetto, regala emozioni uniche. Raggiungerle con le ciaspole, il gatto delle nevi o magari in motoslitta sarà solo l’inizio di questa deliziosa avventura immersi nella favola del Trentino.

Nelle valli del Trentino ci sono tantissime baite e rifugi che organizzano il cenone, sono raggiungibili in andata anche con gli impianti di risalita, normalmente aperti fino alle 19 e per la discesa, ci si organizza di solito con il gatto delle nevi o con le moto slitte, messi a disposizione dalle baite stesse.

Alcune baite, hanno la possibilità di effettuare la discesa di gruppo in slittino, divertentissimo finale per una serata all’insegna della pura allegria.

Le cene di Capodanno in baita hanno prezzi variabili, dipendentemente se si prenota per un gruppo o se si è da soli. Si calcoli comunque che per il Veglione ci vogliono sempre non meno di 80/100 euro a persona.

Per chi volesse pernottare nelle baite o nei rifugi, laddove ovviamente possibile, i prezzi per la notte di capodanno partono dai 100 euro a persona, pasti esclusi.

ciaspolata

Dove andare

In Val Senales vale la pena segnalare, per gli amanti dei luoghi isolati, il Residence Palla Bianca, e il Rifugio Bellavista. Queste strutture si trovano nei pressi di Maso Corto e sono raggiungibili sono con la moto slitta.
Vicino Madonna di Campiglio, tutto da scoprire il Rifugio Lago Nambino che prende il nome dal vicino e suggestivo lago ghiacciato. Un ambiente particolare, completamente di legno, offre un cenone particolare con piatti altamente prelibati.

Per i più avventurosi, coraggiosi e soprattutto grandi sportivi, l’avventura si chiama Rifugio Fanes, raggiungibile con gli sci o con il gatto delle nevi. Inutile dire che la sua incredibile posizione, il ritrovarsi al caldo di un grande camino con un bel bicchiere di vin brulè lo rende un luogo strepitosamente indimenticabile.

La baita Pradel, ai piedi dell’imponente Marmolada, ad un’altezza di 1750 metri, accoglie i suoi ospiti con il calore che contraddistingue queste terre.

Sarà necessario un fuoristrada per percorrere la caratteristica strada sterrata che conduce a questa deliziosa baita.

Il Capodanno in rifugio, vuol dire calore, divertimento, amicizia, buon cibo, tantissima allegria ma, ma anche un profondo contatto con la natura e, un ritrovato quanto benvenuto relax psicofisico.
I pacchetti in offerta prevedono, come visto in precedenza, il solo Veglione con salita e discesa dal rifugio o, in alternativa, il soggiorno di due o tre notti.
In quest’ultimo caso, con una base di due pernottamenti in mezza pensione, cenone incluso, la cifra di partenza è di 250 euro a persona.

rifugio bellavista

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • YulefestYulefestL’inverno del sud in Australia ha luogo nei mesi di giugno, luglio e agosto. I mesi di dicembre e il Natale cadono in estate. In un ...