Notizie.it logo

Come arrivare al castello di Gurre Slot

gurre slot

Viaggiando in Danimarca, nella regione di Hovedstaden, sicuramente vi verrà consigliato di visitare Helsingor (Elsinora), città nota perché Shakespeare vi ambientò il suo Amleto. Nella città, è presente il castello di Kronborg, proprio quello di cui il famoso scrittore parlò nella sua opera teatrale.
Se volete, però, vedere un altro castello – o meglio, le rovine di quello che un tempo era un castello di tutto rispetto, vi consigliamo sicuramente il Gurre Slot.



Gurre Slot

Il castello di Gurre Slot – anche noto come Gurre Slotsruin, o ancora Gurrehus Slot, si trova, come già accennato, nella regione di Hovedstaden, tra la città di Elsinora e Tikob.
Si tratta di un castello molto antico, dal momento che la sua costruzione risale circa all’ultima decade del 1200 o le prime due del 1300. La zona era, al tempo, paludosa, data la vicinanza ad un lago, che col tempo si prosciugò.
La struttura venne costruita su un’altura naturale e, almeno all’inizio, includeva una sola torre e, probabilmente, un fossato.

La torre in questione venne probabilmente distrutta da una battaglia, tant’è che solo la parte inferiore, oggigiorno, appartiene alla sua costruzione originale.
Più in là nel tempo, attorno al 1360, il castello di Gurre Slot venne ristrutturato e furono apportate diverse modifiche: la torre fu interamente ricostruita, ne vennero aggiunte altre piuttosto alte e venne costruita una cinta muraria. Nel complesso, si arrivò a raggiungere un’area di 230 metri per 180!

Zona esterna

Come potete immaginare, oltre al castello e la sua cinta muraria, nei dintorni c’era altro.
Nella zona esterna del castello vi era un’altra costruzione di pietra, con un sistema di riscaldamento piuttosto ingegnoso: si trattava, sostanzialmente, di una “stufa”, o camino, nella quale andavano sistemate pentole, in modo che il calore venisse diffuso in tutta la stanza. Si crede che questa costruzione esterna al castello potesse essere, di fatto, una stalla, dove il re faceva riposare i propri cavalli e li manteneva al caldo.
Assieme alla probabile stalla, fuori dalle mura del castello vi era anche una fornace, dove con tutta probabilità il fabbro di corte forgiava spade ed oggetti in ferro.

Ovviamente, gli alloggi del fabbro erano decisamente lontani dalla fornace, per scongiurare ogni rischio di incendio. La posizione esterna della fornace rispetto alle mura del castello lascia intuire la volontà di evitare incidenti che potessero coinvolgere il re, il castello o membri della sua corte.

Purtroppo, tutte queste informazioni sono solo parzialmente verificabili poiché, come dice il nome Gurre Slotsruin, del castello originale è rimasto ben poco: al giorno d’oggi, il castello non è altro che un mucchio di evocative rovine. Si pensa che già ai tempi di Federico II l’edificio non dovesse ormai essere più del tutto in piedi.

Come arrivare

Nel caso vogliate visitare il Gurre Slot, vi basterà noleggiare una macchina ed esplorare i dintorni di Elsinora tramite la strada Gurrevej: in un quarto d’ora sarete sul posto!
Se non volete noleggiare una macchina, potrete sempre visitare il castello grazie al bus 390R, che parte da Elsinora per poi fermarsi a pochi passi dal sito del Gurre, immerso in una splendida cornice naturale.

Booking.com
© Riproduzione riservata
Leggi anche
patrizia pepe Pochette Patrizia Pepe Nera Made In Italy, Laccio ...
49 €
98 € -50 %
Compra ora
Littlelife Portamerenda termico - LittleLife - Coccodrillo
23 €
Compra ora
IXS Giacca con membrana Salta Evo Andover/Zephyros
59.95 €
Compra ora
Nania Seggiolino Auto Befix SP Dama Blu
44 €
Compra ora