Notizie.it logo

Come arrivare e muoversi a Springfield

Il mito di Abraham Lincoln vive ancora oggi. Il merito è tutto della città di Springfield in Illinois. Ecco come arrivare e cosa vedere in questa città.

Il nome di Springfield alle orecchie di chi non è americano, oppure non ha mai visto una puntata della famosa serie TV “I Simpson“, potrà non dire nulla. Al contrario negli Stati Uniti d’America questo nome è molto più che un riferimento a una sola città. Difatti, negli States, al giorno d’oggi si conta la bellezza di ben 53 città chiamate con questo nome. Senza contare, come detto in precedenza, i riferimenti agli show televisivi. Quello che in pochi sanno, invece, è proprio il fatto che in una di queste città chiamate Springfield vive ancora oggi il mito di Abraham Lincoln. Ovvero il primo presidente repubblicano della storia degli Stati Uniti d’America. Non solo.

C’è da contare infatti che proprio Lincoln esercitò la sua prima professione di avvocato proprio qui. A Springfield, infatti, il futuro presidente americano lavorò dal 1837 fino al 1861. Ed è per questo motivo che in questa città è come se aleggiasse ancora oggi il mito di questo personaggio così formidabile per tutta l’America.

Springfield

In questa città il clima si potrebbe dire di essere perfettamente nella media.

Da una parte lo si trova caldo e piovoso in estate. Dall’altra parte, invece, sarà più nevoso e rigido in inverno. Insomma, un clima umido continentale in piena regola. Per quanto riguarda le temperature, invece, possono salire sensibilmente. E in special modo nel mese di luglio quando arrivano a toccare dai 18 fino ai 30 gradi. Nel mese di gennaio, al contrario, essendo la temperatura più rigida la massima arriva al limite di zero gradi. La minima invece può arrivare a toccare i meno otto gradi.

Un rischio reale, che troppe volte ha messo a rischio la vita degli americani anche ultimamente sono invece i tornado. Per fortuna a Springfield nello stato dell’Illinois i tornado costituiscono un rischio piuttosto basso. Tant’è vero che gli ultimi morti causati da questo tipo di catastrofe naturale risalgono al lontano 1957. La neve cade incessante sopratutto da dicembre fino a marzo. Le piogge invece si fanno sentire con l’arrivo di temperature un po’ più calde.

Ecco infine una guida dettagliata su come arrivare, come muoversi e cosa vedere nella città di Springfield in Illinois.

Come arrivare a Springfield

Arrivare nella città di Springfield in Illinois è presto detto. La città è collegata piuttosto bene e arrivarci non è affatto difficile. Se si vuole prendere l’aereo allora a quel punto si potrà atterrare all’Abraham Lincoln Capital Airport. Si tratta dell’aeroporto cittadino, ed è ben collegato con numerose altre città. In particolar modo con tutte quelle principali del Midwest degli Stati Uniti d’America e infine anche con le metropoli della parte dell’East Coast.

Se si vuole utilizzare come mezzo di trasporto l’autobus il consiglio è quello di arrivare alla stazione dei bus Greyhound. Si trova nella zona a sud-est di downtown e da qui partono soventi delle navette per Chicago e Saint Louis. Per chi viaggia in macchina si può raggiungere la città di Springfield grazie alle autostrade interstatali principali ovvero la I-55 e la I-72.

La prima attraversa lo stato dell’Illinois da nord a sud e la seconda da est a ovest.

Ultimo mezzo di trasporto citato, ma non perché poco importante, è il treno. Ogni giorno partono numerosi treni che portano alle principali città al di fuori dei confini di Springfield in Illinois. Basterà arrivare ad Amtrak nella zona downtown e scegliere il treno di cui si ha più bisogno.

Come muoversi a Springfield

Arrivare nella città di Springfield nello stato dell’Illinois non è una cosa affatto difficile. Stesso discorso vale anche per come muoversi all’interno della città. Sembra un controsenso, sopratutto quando si parla di uno stato americano, ma questa città si potrebbe tranquillamente visitare a piedi. Tutte le sue attività e attrazioni principali sono, difatti, collocate l’una a poca distanza dall’altra.

Per tutta la città si può respirare il mito di Abraham Lincoln che grazi agli abitanti di Springfield vive ancora oggi. Meglio dunque muoversi a piedi passando nel quartiere pedonale del Lincoln Home National Historic Site.

Si potrà poi proseguire sui marciapiedi in legno e godere della vista di lampioni a gas ancora oggi tenuti in una maniera impeccabile.

Tutta la città, quindi, è facilmente percorribile a piedi addirittura con il proprio trolley turistico. Ad ogni modo anche per chi volesse c’è la possibilità di muoversi in macchina in totale autonomia. E ovviamente di scegliere anche la possibilità del taxi, sempre molto comodo.

Una città elegante che stupisce per essere pulita e ordinata ma al tempo stesso anche modesta e molto umile. L’organizzazione che gli americani hanno messo per far sì che il mito di Abraham Lincoln continuasse a sopravvivere è davvero notevole. Sarebbe impossibile non rimanere affascinati da tanta devozione e organizzazione nei confronti di questo presidente. Il primo repubblicano degli Stati Uniti d’America che tutti quanto vorrebbero e amano ancora oggi.

Guide

Prima di tutto è bene spiegare una curiosità che si nasconde dietro la storia del nome di questa città.

Springfield, difatti, non è il primo nome con cui fu conosciuta per molti anni questa capitale. A dirla tutta passò inizialmente alla storia con il nome di Calhoun. Chiaro omaggio diretto al senatore John C. Calhoun della Carolina del Sud. La città, dapprima come insediamento, venne fondata nel 1820 e un anno dopo divenne la sede della contea di Sangamon.

Il clima di questo insediamento era talmente tanto favorevole che dopo poco cominciò a popolarsi. Dapprima più lentamente e poi via via sempre più in fretta. A Calhoun grazie al terreno molto fertile e alle temperature mite arrivarono moltissimi nuovi abitanti dalle vicine zone del Kentucky e della Virginia. In breve tempo Calhoun superò le 10.000 unità di persone. Nel 1832 la città cambiò nome nel più comune Springfield dopo che il senatore Calhoun perse la sua carica. Solo cinque anni dopo grazie al futuro primo presidente degli Stati Uniti d’America, Abraham Lincoln, divenne la capitale dello stato dell’Illinois.

Ed è così che noi oggi ancora la conosciamo.

Al momento conta oltre 116mila abitanti. Ed è una città che per chi ha la fortuna di riuscire a visitarla, per caso o perché precedentemente organizzato a dovere, non può non rimanerne affascinato dalla sua storia. La cura, la pulizia, l’ordine e la bellezza monumentale delle strade e di ciò che c’è intorno la classificano come una delle cittadine americane più affascinanti e curiose al tempo stesso.

Come detto in precedenza gli abitanti di Springfield nello stato dell’Illinois in America hanno una vera e propria ossessione per Abraham Lincoln. Questa è un ottima premessa per far capire ad ogni viaggiatore che arrivare in questa città degli States significa per la maggior parte del tempo calarsi e immergersi nella storia, nella biografia, nell’attività lavorativa e così via del primo presidente repubblicano degli Stati Uniti d’America.

In particolar modo una delle prime cose che si potrà fare quando si parte alla volta di Sprinfield è visitare il Lincoln Herndon- Law Offices e in seguito l’Old State Capitol. Entrambi gli edifici sono posti a una distanza davvero irrisoria l’uno dall’altro. Il primo è interessante a suo modo perché offre delle visite guidate nell’edificio e si possono ripercorrere con attenzione i primi anni della carriera politica di Lincoln. Il secondo, invece, affronta tutti i difficili dibattiti avvenuti con Stephen Douglas, tutti antecedenti alla Guerra di Secessione.

La vera attrazione principale di Springfield in Illinois è però la Lincoln House. Il biglietto lo si potrà acquistare al Lincoln Home Visitors Center. Ed è un calarsi nella vera vita di quello che poi divenne il primo presidente degli Stati Uniti d’America. Abraham Lincoln visse infatti qui insieme alla moglie Mary Lincoln dal 1844 al 1861.

Abraham Lincoln è una figura importantissima per gli americani sotto numerosi punti di vista. Si tratta, difatti, di una delle poche persone di tutti gli Stati Uniti d’America che durante la sua carriera politica riuscì a dare un’impronta precisa, reale e concreta alla storia del paese. La Lincoln House ha ovviamente un suo fascino architettonico oltre che storico. Abraham Lincoln si spostò nella casa bianca nel 1861 e qui visse fino a quando non si trasferì definitivamente. All’interno della Lincoln House si potrà trovare nella città di Sprinfield in Illinois anche la Lincoln Presidential Library & Museum.

Per chi è realmente affascinato dalla figura di Abraham Lincoln qui potrà trovare la collezione più completa nel mondo di tutto quello che concerne la vita di questo personaggio. Dalla Proclamazione dell’Emancipazione alla borsa che normalmente utilizzava ogni giorno. Dallo specchio che usava per farsi la barba fino al Discorso di Gettysburg. Abraham Lincoln fu poi assassinato tremendamente a Washington durante una rappresentazione teatrale. Dopo la sua morte la sua salma venne trasferita di nuovo a Springfield. Ora giace nella maestosa Lincoln’s Tomb situata nella Oak Ridge Cemetery. Una cosa ancora più curiosa è invece il naso della statua che raffigura l’ex presidente.

Ad oggi è infatti molto più lucido rispetto al resto del corpo. Questo a testimonianza di quante persone vengano ancora oggi in visita a Springfield nello stato dell’Illinois per toccare con mano la statua di Abraham Lincoln. Sembrerebbe, infatti, che ormai questa sia diventata una vera e propria tradizione per tutti i visitatori di questa città del Midwest americano.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Diadora Tapis Roulant Diadora Rewo 300
309 €
690 € -55 %
Compra ora
Chicco Seggiolino Auto Fold & Go Pearl
209 €
Compra ora
Trunki Valigia cavalcabile per Bambini - Tipu Tiger
49 €
75 € -35 %
Compra ora