Notizie.it logo

Come organizzare un viaggio last minute

come organizzare viaggio last minute

I migliori consigli pratici su come organizzare un viaggio last minute senza rinunciare a vacanze da sogno.

Una delle cose più difficili da fare è senza dubbio organizzare un viaggio quando ormai il momento delle vacanze è vicinissimo. In quei frangenti ci si sente stretti tra la necessità di andare in vacanza e l’ansia di non aver ancora organizzato nulla, che si accompagna di giorno in giorno alla certezza di non avere più tempo per riuscire a recuperare il tempo perso ed andare quindi via per qualche giorno. Tuttavia non c’è niente di più sbagliato del pensiero di non poter organizzare un viaggio last minute, perché in realtà è una cosa che in molti fanno. Ecco quindi qui di seguito alcuni pratici consigli su come organizzare un viaggio last minute e non rinunciare a nemmeno un giorno di vacanza.
Se state pensando di partire per un viaggio last minute, consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Come organizzare un viaggio last minute

La prima cosa di cui si deve essere consapevoli riguarda il fatto che le vacanze last minute sono in realtà una soluzione ottimale per organizzare una vacanza anche se il tempo a disposizione scarseggia o è quasi pari a zero. La prima cosa da fare per organizzare un viaggio last minute, potrebbe consistere nel recarsi in una agenzia di viaggi affidabile, per poter avere modo di curiosare tra le varie offerte last minute che si possono trovare. Tuttavia, la quotidianità frenetica tra casa e lavoro a cui spesso si deve sottostare, potrebbe rendere impossibile andare in agenzia di viaggi.

A questo punto viene in soccorso internet. Il consiglio è di cominciare a visitare i diversi siti ed app di comparazione dei prezzi per quanto concerne eventuali voli e pacchetti dei tour operator specializzati, aspettando che esca l’offerta che fa al proprio caso sia da un punto di vista prettamente economico, sia per quanto concerne la destinazione.

Tuttavia un consiglio che è sempre buona norma seguire, riguarda una attenta lettura delle clausole contrattuali di una vacanza last minute: solo dopo questo passaggio è consigliabile mettere mano al portafoglio.

Parola d’ordine: flessibilità

Dopo aver trovato l’offerta che si ritiene faccia al proprio caso, bisogna ovviamente riuscire ad accaparrarsela. Il consiglio è quello di dedicare, se possibile, alcuni giorni alla ricerca di una offerta last minute che risulti soddisfacente. Inoltre, considerando che le offerte last minute non sono mai rimborsabili, bisogna essere sicuri non soltanto che la destinazione scelta sia di proprio gradimento, ma anche che nei giorni scelti si abbia effettivamente la possibilità di partire. Inoltre, organizzando una vacanza last minute, bisogna che si abbia ben presente che la parola d’ordine deve essere “flessibilità”. Questo significa che se si dovesse riuscire a risparmiare delle cifre importanti pur prenotando a ridosso della partenza, bisogna essere consapevoli che l’altra faccia della medaglia sarà probabilmente un mezzo di trasporto non comodissimo, come ad esempio l’autobus, oppure un hotel non propriamente in centro.

Un altro modo per organizzare un viaggio last minute consiste nell’iscriversi alle newsletter di compagnie aree e tour operator. In questo modo si avrà la possibilità di essere costantemente informati su quelle che sono le offerte dell’ultimo minuto messe a disposizione.

Stesso identico discorso si può fare per alcune app dedicate a questo tipo di viaggi, che consentono senza dubbio di trovare offerte interessanti. Infine, per riuscire ad organizzare un viaggio last minute, bisogna mettere da parte l’idea di recarsi in una delle città o località più gettonate a livello nazionale ed internazionale. Se questo può sembrare un handicap in un primo momento, ad una analisi più attenta finirà invece con l’essere giustamente considerato come un vantaggio, visto che il dover organizzare un viaggio last minute consente spesso di visitare città che altrimenti non si sarebbero prese in considerazione e che invece hanno magari moltissimo da offrire da un punto di vista storico culturale o anche solo di divertimenti.


© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • ZagatZagatZagat esiste dal 1979, raccogliendo le recensioni dei clienti sui vari ristoranti, bar e luoghi di intrattenimento di tutto il mondo. Prima ...