Notizie.it logo

Cayo Largo, cosa fare e quando andare

cayo largo cosa fare

Un vero e proprio paradiso terrestre. La meta perfetta per coloro che desiderano una vacanza all'insegna del relax

Il nome di questa bellissima isola cubana, scoperta nel 1494 da Cristoforo Colombo durante il suo secondo viaggio, deriva dalla sua forma che risulta essere allungata. È una delle 300 piccole isole del Mar dei Caraibi facente parte del famosissimo arcipelago denominato Los Cannareos. Conosciuta anche con il nome di Cayo Largo del Sur è situata ad una distanza di circa 200 chilometri a sud dell’Avana.
Se state pensando di partire per cayo largo, consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

L’isola non è molto grande, infatti ha una lunghezza di circa 25 chilometri ed una larghezza di 3 ma ciò che la caratterizza sono i 27 chilometri di stupenda sabbia fine e bianca. Si tratta di un luogo incontaminato, dove la presenza dell’uomo è irrisoria. È un’isola ricca di fauna selvatica, dove è possibile ammirare molte specie come ad esempio aironi, pellicani, pappagalli, tartarughe marine e iguane. Raggiungere questo angolo di paradiso non è per nulla difficile, infatti nell’isola è presente un aeroporto dove atterrano anche voli di tipo internazionale.

Cayo Largo: cosa fare

Le origini di questa isola sono di tipo calcaree, costruita negli anni dai resti degli organismi marini, gli stessi che hanno dato vita alla stupenda Barriera Corallina che si trova a circa 35 metri di profondità del mare e che si estende per circa 19 miglia. Per coloro che praticano snorkeling e diving questo è un vero e proprio paradiso terrestre in quanto grazie alle immersioni è possibile ammirare il bellissimo e variopinto fondale marino, formato da spugne colorate, grotte sommerse e pesci tropicali.

Il colore del mare cambia a seconda del posto in cui ci si trova, infatti risulta essere di un blu molto intenso avvicinandosi alla barriera e di color turchese nei pressi della costa.

Coloro che scelgono di visitare l’isola di Cayo Largo potranno ammirare la bellezza di due spiagge a dir poco stupende. Una è quella di Playa Paraiso, classificata come una delle 10 spiagge più belle al mondo mentre l’altra è Playa Sirena. In questa spiaggia il mare risulta essere calmo per tutto il periodo dell’anno, infatti è molto facile avvistare le cosiddette Testuggini, ovvero le fantastiche tartarughe marine giganti. Entrambe le spiagge sono situate ad occidente dell’isola e la loro caratteristica principale è il colore della sabbia, che come detto in precedenza è bianca e, nonostante la temperatura durante determinati periodi dell’anno sia molto elevata, al tatto risulta essere sempre molto fresca.

Un’altra bellissima attrazione è la Cueva del Punta del Este.

Si tratta di una grotta al cui interno è possibile ammirare stupendi pittogrammi storici. Proprio per questo molti la definiscono con il nome di Cappella Sistina Aborigena.

Cayo Largo: quando andare

L’isola di Cayo Largo offre durante tutto l’anno un clima ideale ed un mare assolutamente cristallino. Solitamente il periodo migliore per venire in quest’isola è quello che va da aprile a dicembre. In questi mesi infatti, grazie alla brezza marina, le temperature si aggirano attorno ai 25 gradi, mentre sarebbero molto più alte in assenza di questi leggeri venti. Negli altri periodi è sconsigliato recarsi a Cayo Largo in quanto le piogge si fanno vive ed il rischio di trovare condizioni meteo poco favorevoli è molto elevato. Oltre ai frequenti temporali la permanenza potrebbe non essere delle migliori a causa anche del clima eccessivamente caldo e della presenza di molte zanzare. A Cuba inoltre la possibilità di incappare in pericolosi uragani durante alcuni periodi dell’anno è molto elevata quindi è bene controllare prima di decidere quando partire.


© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche