Come organizzare un viaggio in tenda al mare: consigli utili

Il viaggio in tenda al mare è da organizzare in modo dettagliato, per evitare imprevisti spiacevoli o situazioni di pericolo.

L’esperienza in tenda è un’esperienza divertente, che permette di vivere appieno la natura circostante, in modo un po’ selvaggio, ma molto rilassato.

Svegliarsi aprendo la zip della tenda e respirare aria fresca, cucinare coi fornelletti, rilassarsi sul prato dopo aver mangiato e guardare le stelle prima di andare a dormire: cosa c’è di più bello?

Come organizzare un viaggio in tenda al mare

Il viaggio in tenda è da organizzare in modo dettagliato, per evitare imprevisti spiacevoli o situazioni di pericolo. Qui troverai i nostri consigli per preparare tutto al meglio!

La scelta della spiaggia e prenotazione

Naturalmente prima di campeggiare su una spiaggia, è necessario informarsi se quel determinato luogo acconsente alla pratica e in caso, secondo quali modalità: infatti ci sono regole e leggi che definiscono il campeggiare, che bisogna rispettare, altrimenti si potrebbe andare in contro a multe salate.

Inoltre ricordatevi di cercare luoghi che siano in rado di fornire servizi igienici e acqua potabile.

Soprattutto durante l’estate è fondamentale prenotare: trattandosi di alta stagione i campeggi spesso sono presi d’assalto, quindi meglio muoversi con anticipo!

Quale tenda scegliere

La tenda dal scegliere è sicuramente una tenda robusta, che è in grado di resistere al vento e soprattutto alla sabbia.

Deve avere rampini e agganci forti, così da tenere la tenda impiantata, e un fondo che resista alla sabbia.

Le cose fondamentali da portare

La prima cosa da portarsi in campeggio è un materassino gonfiabile, che vi permetta di dormire comodamente: la sabbia è molto fredda e dura, quindi vi consigliamo di sceglierne uno abbastanza alto.

Non dimenticatevi di tavolini e sedie, dove poter pranzare e rilassarvi mentre vi godete il verde circostante. Anche padelle, pentole e posate sono essenziali per poter cucinare e consumare i pasti.

Infine, l’illuminazione: una torcia a pile, oltre che quella del telefono, è molto comoda se per esempio durante la notte dovete alzarvi oppure se dovete controllare qualcosa in tenda oppure fuori.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa vedere in un giorno a Rabat, la capitale marocchina

Quali sono le università più antiche del mondo?

Leggi anche
Contentsads.com