Cosa fare a Dahab: i tuor più belli della città egiziana

Dahab, l'"Egitto" che pochi conoscono!

Dahab è una cittadina di circa 1500 abitanti, che si affaccia sulla costa sud-orientale del Deserto del Sinai. Da Dahab è possibile accedere al Mar Rosso, ma si trova anche a soli 100 chilometri da Sharm el-Sheikh. Dahab presenta un territorio marittimo particolare, infatti lungo la costa è possibile osservare la barriera corallina, mentre nei punti più aperti della costa è possibile praticare diversi sport acquatici come il wind surf, lo snorkeling e le immersioni.

Vediamo cosa fare a Dahab.

Cosa fare a Dahab, idee

Immergersi a Dahab sarà un’esperienza unica per i più esperti, ma anche per i semplici appassionati. Le immersioni mozzafiato di Dahab consistono nell’esplorazione del “Canyon“. Questa spaccatura sottomarina è profonda circa 50 metri.

Inoltre, un altro sito di immersioni presente a Dahab concede la possibilità ai più avventurieri di praticare le immersioni. Denominata “Blue Hole“, è un passaggio naturale tra il mare aperto e una laguna, con una profondità fino a 100 metri in profondità.

Advertisements

La “Flower power city”, ovvero Dahab, offre anche un tipo di turismo più accessibile alle famiglie. Il tour per il Monastero di Santa Caterina, parte all’alba da Sharm el-Sheikh, dura circa 8 ore ed è un volantino per immergersi nell’ambiente del Sinai.

Una volta arrivati al Monastero, che è il più antico tra i monasteri cristiani, è possibile visionare diversi documenti e reperti dello stile bizantino, approfondendo la religione ortodossa.

Il Monte Sinai è una risorsa per il turismo, infatti è possibile vivere un’esperienza unica osservando l’alba sulla cima della montagna, grazie ad un tour di 17 ore, offerto da diverse agenzie.

I luoghi di Dahab, dal deserto “lunare” alla spiaggia, compongono un quadro chiaro del turismo di questa zona. Infatti questa cittadina rappresenta una valida alternativa alla caotica Sharm el-Sheikh, un posto adatto a chi vuole rilassarsi e concedersi intimità, grazie alla presenza di molti hotel sulla spiaggia, per immergersi nell’ambientazione dell’Arabia Saudita.

Invece, per gli appassionati dell’arte, è possibile visitare il “Deserto blu“, ovvero delle rocce pitturate dall’artista belga Jean Verame, e se questo non dovesse bastare, è possibile ammirare il Canyon più spettacolare al mondo, che grazie al lavoro della natura, assume colorazioni particolari.

Se questo non dovesse bastare, lo stato egiziano ha anche promosso il Museo dei Papiri, per mettere in mostra i tipici papiri egiziani, visionabili anche nei semplici mercatini.

Città antica e moderna

A Dahab si respira la cultura egiziana, dove la sera è possibile attraversare le vie centrali e osservare i negozi tipici e i mercatini. Per i più giovani, è possibile anche degustare dei piatti tipici e delle bevande fresche nei locali notturni, come il tipico “karkadé“.

È opportuno ricordare ai turisti meno abituati a viaggiare in questi luoghi, che Dahab è la tipica cittadina che ha modificato i propri interessi per il turismo. Infatti possiamo facilmente dividere il centro della città in una parte moderna e una parte antica.

La parte moderna è sicuramente più fornita per i turisti, con hotel, negozi di souvenir e locali per turisti.
La parte antica è, invece, quella della vita più tipica di una cittadina egiziana, con persone del luogo e una bassissima densità di turisti, insomma, la parte della città da visitare va scelta in base alle proprie attitudine, o in base a quello che si sta cercando.

Dahab è un gioiello nel deserto, che offre diverse attività ai turisti: dalle immersioni, ai tour nel deserto del Sinai, dalle degustazioni di prodotti tipici egiziani, ai negozi e le bancarelle nel centro di Dahab, ma una grande risorsa di questa piccola città, è sicuramente la vicinanza a Sharm el-Sheikh.

Diverse agenzie offrono delle escursioni nel deserto, fino a Sharm el-Sheikh. I mezzi a disposizione in questo posto non sono molti, a causa del territorio altamente inospitale. Vengono utilizzati i quad per cavalcare le onde del deserto, mentre per i più avventurieri è possibile intraprendere questi tour con dei cammelli, per immergersi a pieno nell’ambiente egiziano.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa fare a Framura, le spiagge migliori in cui rilassarsi

Cosa vedere a Forlì e dintorni: la nostra guida alla città

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media