Cosa serve per viaggiare in Europa in tempo di Covid

Tutto quello che serve per viaggiare in Europa in tempo di Covid: documenti, Green Pass e normative.

Si torna a viaggiare in tutta Europa: poche ma indispensabili raccomandazioni per viaggiare in tempo di Covid.

Cosa serve per viaggiare in Europa: cosa dice la normativa Covid

Covid

Mentre recentemente il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato un’ordinanza che istituisce in via sperimentale, e con precisi protocolli di sicurezza, corridoi turistici Covid-free per mete turistiche extra Ue, nei paesi europei, almeno fino al 25 ottobre, è possibile viaggiare liberamente (ovvero anche per turismo).

I paesi sono quelli identificati dalle liste pubblicate dal DPCM e sul sito del Ministero, ovvero Lista A, che comprende Stato della Città del Vaticano e Repubblica di San Marino, e Lista C, che comprende Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo),Germania, Grecia, Irlanda, Israele, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra e Principato di Monaco.

Una doverosa premessa, valida per tutti i viaggi: non tutti gli stati stanno adottando le stesse strategie di contenimento del virus, per cui prima di partire per un viaggio è sempre bene valutare la situazione epidemiologica del Paese dove si desidera andare, per avere tutti gli aggiornamenti relativi alle norme anti-Covid in vigore.

Cosa serve per viaggiare in Europa: i documenti

Passaporto in viaggio

I cittadini dell’Unione Europea possono viaggiare liberamente in Europa con carta d’identità e/o passaporto, poiché la normativa Schengen elimina tutti i controlli alle frontiere interne. Ricordate che appartengono allo spazio Schengen anche Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera.

Alcuni paesi UE, però non rientrano nello spazio Schengen (Bulgaria, Cipro, Irlanda, Romania e Regno Unito). Per entrare in questi Stati è bene avere con sé il passaporto in corso di validità.

Cosa serve per viaggiare in Europa: cosa fare quando rientrare in Italia

Una volta concluso il vostro viaggio, di svago o di lavoro, ricordate che sono previsti alcuni adempimenti:

  • del Passenger Locator Form digitale (dPLF) vi abbiamo già parlato, e sarà da compilare e conservare prima dell’entrata in Italia
  • tenete con voi sempre la Certificazione verde COVID-19, ovvero il Green Pass, che deve rispondere a una delle tre ormai conosciutissime alternative, ovvero aver completato il ciclo vaccinale prescritto anti-SARS-CoV-2, oppure esser guariti da COVID-19 oppure essersi sottoposti a tampone molecolare o antigenico effettuato nelle 48 ore prima dell’ingresso in Italia con esito negativo

Attenzione che la mancata presentazione anche solo di uno di questi documenti comporta che il soggetto sia sottoposto a isolamento fiduciario per 5 giorni, al termine dei quali verrà effettuato un tampone antigenico o molecolare

Scritto da Chiara Alboni
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Apertura impianti sciistici 2021 Livigno: date, costi e cosa sapere

Le isole più belle delle Hawaii: quali visitare

Leggi anche
  • ChiantiWeekend gourmet nel Chianti
  • RagusaWeekend gourmet a Ragusa
  • Loading...
  • Weekend a Parigi consigliWeekend a Parigi: consigli e cosa sapere

    Weekend a Parigi: consigli, tutto ciò che bisogna sapere prima di partire.

  • sardegnaVolo più hotel in Sardegna, le offerte convenienti

    Sardegna, un coacervo di natura, tradizioni e vita mondana. La meta perfetta per una vacanza. Quali sono le offerte convenienti per volo più hotel.

  • Vita notturna LovanioVita notturna a Lovanio
Contents.media