Notizie.it logo

Cosa vedere a Lucca e dintorni: attrazioni toscane

cosa vedere a lucca e dintorni

Lucca, tanta arte e storia. Anche i borghi vicini sono molto affascinanti.

Cosa vedere a Lucca

Lucca è una città davvero speciale e il modo migliore per ammirarla è quello di salire sulle sue imponenti mura, sulla torre Guinigi oppure sulla Torre delle Ore, il punto più alto di Lucca (ma in questo caso bisogna prepararsi a salire ben 207 scalini). Da queste altezze si può godere di un fantastico panorama sulla città tutt’intorno.

A distinguere Lucca da molte altre città simili ci pensa una struttura urbanistica risalente ancora ai tempi dei romani. Una volta che Lucca è stata vista dall’alto, perché non recarsi direttamente nella Piazza dell’Anfiteatro? Dal nome si può facilmente capire cosa rappresentava questa piazza anni fa e attualmente è sicuramente una delle più belle piazze d’Italia.

Vicino alla piazza si può trovare anche la famosa Chiesa di San Michele (chiamata anche Chiesa del Foro). Attualmente è il posto che corrisponde al centro dell’antica città di Lucca.

Visitando Lucca non bisogna dimenticarsi di fare una passeggiata sulla Via di San Paolino e di quella Fillungo.

Strade dall’antica storia, al giorno d’oggi si tratta di strade ricche di socialità o shopping. Esse ricalcano i vecchi decumani dei romani.

Visitando Lucca conviene spendere del tempo per visitare il Duomo. Ogni grande città italiana, difatti, ha un proprio duomo, la chiesa centrale, quella più importante, ricca di numerose decorazioni. Il Duomo di Lucca include un piccolo labirinto sul proprio lato destro che, tra l’altro, è stato costruito con il riferimento a Teseo e Arianna. Si tratta del famoso percorso di redenzione.

L’interno di questo Duomo è altrettanto curioso, come il suo esterno. Le tre navate ospitano una grande collezione di oggetti d’arte. Tra questi vale la pena ricordarsi del Monumento d’Italia del Carretto, una statua realizzata da Jacopo della Quercia, che veniva considerato uno dei più celebri scultori dell’epoca.

Altresì in questa chiesa si trova il crocifisso del Volto Santo, chiamato anche Antico Crocifisso della Santa Croce che, secondo la leggenda, rappresenterebbe il vero volto del Salvatore.

La stessa leggenda dice che venne scolpito da Nicodemo e portato a Lucca nel 782 d.C.

Non bisogna perdere nemmeno altre opere, come la Madonna con il Bambino e l’Ultima Cena del Tintoretto.

Visitando Lucca perché non dare un’occhiata alle chiese di San Frediano e San Michele? Non è un caso, del resto, se Lucca viene da molti chiamata la città delle 100 chiese e… Sono tutte bellissime. Certo, oltre alle chiese ci sono anche numerosissime cappelle private collegate ai palazzi nobiliari locali.

San Michele è senz’altro una delle chiese più belle del posto. Essa riesce a meravigliare i visitatori grazie a un’alta facciata che si sopraeleva di ben 4 metri e sul tetto spicca la statua di San Michele Arcangelo nell’atto di uccidere un drago. Secondo alcune leggende locali, sul dito di questa statua si trova un diamante bellissimo che di notte brilla. San Frediano, invece, è uno dei posti di culto più antichi di tutta Lucca.

Cosa vedere a Lucca e dintorni

Vicino a Lucca sorgono altre località sorprendenti, una delle quali è Pisa.

Qui, ovviamente, puoi dare uno sguardo d’ammirazione alla famosissima torre locale. Altresì vicino a Lucca ci sono numerosi piccoli borghi che senz’ombra di dubbi sono degni della tua massima attenzione.

Si tratta di località abbastanza piccole e tranquille, dalla calma unica nel loro genere. Qui è possibile venire per assaggiare la magnifica cucina locale, frutto di tradizioni tanto antiche quanto particolari.

Nei dintorni di Lucca, inoltre, spesso vengono svolte numerose fiere e altri eventi davvero alquanto importanti.

© Riproduzione riservata
Leggi anche