Notizie.it logo

Cosa vedere sul lago Trasimeno e dintorni: tappe imperdibili

cosa vedere sul lago trasimeno e dintorni

Un viaggio alla scoperta del Lago Trasimeno e delle sue isolette.

Il lago Trasimeno è il più grande lago del centro Italia e con i suoi 128 chilometri quadrati è il quarto lago in ordine di grandezza su tutto il territorio nazionale. Il lago Trasimento si trova nella regione Umbria e precisamente nella provincia di Perugia. Ecco cosa vedere sul lago Trasimeno e dintorni.

Cosa vedere sul lago Trasimeno e dintorni

Essendo un lago a produzione tettonica, quindi non un vero e proprio bacino idrico di produzione naturale, il lago Trasimeno ha una scarsa profondità non essendo provvisto di fiumi che lo alimentano. La sua quantità d’acqua è totalmente dovuta alle piogge e negli ultimi anni, a causa della scarsa piovosità nella regione il suo livello si è abbassato ulteriormente arrivando a toccare la soglia minima dei quattro metri.

Ma questo non toglie il fascino e la bellezza al lago che è contornato da una ricchissima fauna ed è molto bello da visitare sia per le sue tre isole molto suggestive e particolari, sia per i molti siti sulle sue sponde, all’interno dei paesi che si affacciano sulle sue sponde.

Come detto le isole sono tre.

Isole sul lago Trasimeno

Isola Polvese

L’isola Polvese che ha nella sua parte settentrionale un piccolo, ma comunque molto bello, bosco di lecci e roverelle mentre nella sua parte meridionale è presente una grande parte umida che da rifugio a molte specie di uccelli e anfibi.

Questa isola è di proprietà della provincia di Perugia ed è possibile raggiungere il suo porto tramite traghetto che parte dal molo di San Feliciano. Questa isola è quasi sempre disabitata se non per brevi periodi dell’anno che viene abitata da un paio di famiglie.

Sull’isola oltre alla natura si può trovare la chiesa di San Giuliano, molto piccola e con dei bellissimi affreschi al proprio interno. Il monastero di San Secondo del quale però rimane solamente la cinta muraria ma una volta, durante il suo massimo splendore, aveva anche una cripta e una abside molto bella.

Il castello medievale, anche questo ad oggi rimane solamente la cinta muraria che però a differenza di molti castelli che conosciamo ha la forma di un pentagono.

La piscina Porcinai, come dice il nome stesso progettata dall’architetto Pietro Porcinai ed è un bell’esempio di recupero ambientale di una vecchia cava di arenaria.

Isola Maggiore

L’isola Maggiore che è l’unica delle tre isole ad essere abitata per tutto l’arco dell’anno da una quindicina di persone. Nonostante il nome non lasciatevi ingannare perchè l’isola Maggiore è la seconda in ordine di estensione delle tre isole del lago Trasimento.

Il centro abitato si trova tutto vicino al molo, costruito ai due lati della via Guglielmi, pavimentata di recente con mattoni rossi messi a forma di coltellata. Volendo però girare l’isola a piedi non mancano certo i sentieri. Possiamo tranquillamente dire che l’isola ne è piena e grazie a questi vi troverete immersi in una bellissima macchia di ulivi, lecci, pini e cipressi.

Tra i luoghi d’interesse e di maggiore bellezza vi è il castello Guglielmi realizzato in stile neogotico e edificato nel vecchio convento francescano.

In anni recenti era stato iniziato un restauro di tutto il plesso ma lasciato a metà, oggi è in uno stato di abbandono ma comunque ancora molto bello da visitare.

La casa del capitano dove in estate i notabili passavano le loro vacanze e ricoprivano la carica di capo. Poi ci sono le varie chiese quali la chiesa di San Salvatore, la chiesa di San Francesco, la chiesa di Sano Michele arcangelo, la chiesa del Buon Gesù e la chiesa della Buona Morte al momento sconsacrata, prende questo nome perchè aveva lo scopo di dare degna sepoltura anche a chi per problemi economici non ne aveva la possibilità.

Isola Minore

L’isola Minore, questa volta il nome gli da ragione, è la più piccola delle tre isole.

Al momento è disabitata ed è l’unica isola privata del lago. Appartiene ad una famiglia nobile di Perugia, i Baldeschi che però non la abitano.

L’isola minore non è collegata a nessuna linea di traghetti e non ha un vero e proprio molo di attracco. L’isola è quasi completamente coperta da una vegetazione boschiva di pini e lecci i quali ospitano un gran numero di cormorani che “grazie” alle loro secrezioni rendono tutta l’isola di colore bianco.

Se doveste essere stanchi di girare sui traghetti e per isole possiamo di certo consigliarvi una bella passeggiata nei vari borghi dei paesini affacciati sulle sponde del lago. La cosa che non dovreste assolutamente lasciarvi scappare è il castello Borgia, nel comune di Passignano sul Trasimento, circondato da un parco con un estensione di nove ettari e piena di alberi secolari.

Vivrete un’esperienza unica, vi sembrerà quasi di tornare indietro nel tempo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche